Notizie Serie TVZuko di Avatar scoperto da decenni di Magic The...

Zuko di Avatar scoperto da decenni di Magic The Gathering Card

-


Avatar: The Last Airbender’s Zuko ha una sorprendente somiglianza con una vecchia carta di Magic: the Gathering del 1994. Avatar: The Last Airbender, creato da Michael Dante DiMartino e Bryan Konietzko, rimane una delle serie animate occidentali più popolari, ottenendo il plauso della critica su la sua corsa di 3 anni su Nickelodeon e l’ottenimento di un accordo Netflix per una nuova serie live-action. La storia segue Aang, il reincarnato “Avatar” il cui compito è mantenere l’armonia tra le quattro grandi nazioni – e i suoi amici mentre combattono contro la tirannica Nazione del Fuoco.

Un aspetto amato dello spettacolo è il complesso sviluppo del personaggio, in particolare quello di Zuko (doppiato da Dante Basco nella serie originale). Inizia come il principe disonorato della Nazione del Fuoco, incaricato di catturare l’Avatar e riportarlo da suo padre, il Signore del Fuoco Ozai (Mark Hamill). In poco tempo, diventa uno degli amici e dei mentori più stretti di Aang mentre il gruppo corre per sconfiggere Ozai e porre fine alla guerra tra le nazioni. La redenzione imprevista di Zuko è uno dei momenti cruciali che porta Aang finalmente ad imparare a dominare il fuoco e ad essere in grado di padroneggiare i quattro elementi.

L’utente di Reddit pand0vian potrebbe aver scoperto l’influenza del design di Zuko su una vecchia carta di Magic: la Gathering intitolata “Razza senza nome” mentre sfogliava semplicemente vecchie carte. L’opera d’arte presenta due individui a torso nudo in piedi schiena contro schiena con ciuffi fluenti e una cicatrice o vernice a forma di fiamma sull’occhio destro. Appaiono arrotolati in una posa da arti marziali, pronti a combattere. Quinton Hoover ha disegnato le figure per l’espansione di Magic: The Gathering del 1994, “The Dark”.

Clicca qui per vedere il post originale

Mentre la figura sulla carta “Razza senza nome” ha una notevole somiglianza con il principe Zuko, il confronto sembra essere una coincidenza. Secondo DiMartino nell’artbook Avatar: The Last Airbender (The Art of the Animated Series), Konietzko ha originariamente progettato Zuko come un “bambino dall’aspetto spaventoso con una cicatrice su un occhio” per agire come un giovane cattivo al fianco di Aang. Nonostante la somiglianza, Zuko sfoggia una testa piena di testa nelle stagioni successive e alla fine diventa lo stesso Signore del Fuoco, brandendo un look completamente nuovo.

Con oltre 20.000 carte create sin dal suo inizio, Magic: the Gathering vanta un incredibile assortimento di opere d’arte e può essere facile trovare confronti tra altre opere di narrativa. “Razza senza nome” è una reliquia per lo più dimenticata, nonostante faccia parte di una delle espansioni più celebri di Magic the Gathering, pubblicata solo un anno dopo la creazione del popolarissimo gioco di carte collezionabili. Avatar: The Last Airbender è stato rilasciato più di 10 anni dopo e il design del personaggio di Zuko non è raro data l’influenza del design del sud-est asiatico della Fire Nation. È improbabile che i creatori DiMartino e Konietzko abbiano plagiato il design di Hoover. Quello che sarà interessante vedere è come apparirà la controparte live-action di Zukos, Dallas Liu, nella serie Netflix quando uscirà tra un anno o due.

Fonte: pand0vian

.item-num::after { contenuto: “https://www.asiaticafilmmediale.it/”; }

Latest news

Andrew Garfield ammette di aver mentito a Emma Stone sul ruolo di No Way Home

Andrew Garfield ammette di aver mentito a Emma Stone sul suo ruolo in Spider-Man: No Way Home e...

Il poster di Danny Trejo Boba Fett è il più vicino a Machete nello spazio

Un nuovo poster di The Book of Boba Fett presenta Danny Trejo nei panni dell'allenatore del rancore, che...

Bradley Cooper ha dovuto rimanere nudo per 6 ore sul set di Nightmare Alley

Bradley Cooper rivela che, durante le riprese di una scena in Nightmare Alley, ha dovuto rimanere nudo per...

Yellowjackets Writer & Star Address Question of Cannibalism In The Show

Contiene spoiler per Yellowjackets Stagione 1. La prima stagione di Yellowjackets ha preso in giro il cannibalismo senza mai...

La figlia del regista di Don’t Look Up ha scritto la battuta migliore di Ariana Grande

Il regista di Don't Look Up, Adam McKay, rivela che sua figlia e la sua amica hanno scritto...

Aggiornamento Happy Death Day 3 offerto da Blumhouse Head

Il produttore Jason Blum conferma che Happy Death Day 3 è ancora in fase di sviluppo e anticipa...

Must read

You might also likeRELATED
Recommended to you