Notizie Serie TVYellowjackets Writer & Star Address Question of Cannibalism In...

Yellowjackets Writer & Star Address Question of Cannibalism In The Show

-


Contiene spoiler per Yellowjackets Stagione 1.

La prima stagione di Yellowjackets ha preso in giro il cannibalismo senza mai confermare che si sia verificato, ma ora lo showrunner e una delle star si assicurano che i sopravvissuti alla fine mangeranno qualcuno. L’ultimo successo di Showtime segue le Yellowjackets, una squadra femminile di calciatori delle scuole superiori bloccata nei boschi per 19 mesi dopo l’incidente aereo. Uno dei tanti colpi di scena dello spettacolo è che segue le ragazze durante i loro 19 mesi nella natura selvaggia e 25 anni dopo da adulte.

Rituali strani, potenziale cannibalismo, simboli misteriosi ed entità soprannaturali sono brillantemente intrecciati durante l’esame più fondato delle ricadute psicologiche ed emotive subite dai personaggi principali. Tuttavia, la prima stagione di Yellowjackets non ha mai effettivamente confermato che le ragazze partecipassero al cannibalismo, semplicemente accennando alla possibilità che ciò accadesse nei momenti conclusivi del primo episodio. La serie Showtime è diventata un colosso del passaparola mentre si dirigeva verso il finale della prima stagione, con teorie che spuntavano su Reddit e su tutti i social media sul fatto che le ragazze fossero scese a mangiarsi a vicenda o se fosse tutto solo un rosso aringa.

Ella Purnell, che interpreta la sfortunata Jackie, ha apparentemente confermato l’eventuale svolta cannibale in un’intervista con Entertainment Tonight, dicendo: “Voglio dire, accadrà ad un certo punto. Lasciatemi dire in questo modo: sarà un inverno lungo e freddo”. Anche se sembra una vaga promessa, lo showrunner Jonathan Lisco ha avuto una risposta leggermente più concreta sul fatto che il cannibalismo finisca o meno nel menu, dicendo a Variety:

Quando sono stato coinvolto per la prima volta in questo progetto, ho avuto lunghe discussioni con Ash e Bart sul cannibalismo di tutto ciò. E non è di questo che parla lo spettacolo. In effetti, alcuni dei commenti che ho apprezzato di più dai nostri fan molto entusiasti sono del tipo: “Wow, questo è uno spettacolo in cui il cannibalismo è la cosa meno interessante dello spettacolo!” E questo perché abbiamo cercato di avere questi personaggi con una grande specificità e sfumature psicologiche. Perché in definitiva, lo spettacolo non parla di se cannibalismo, ma di perché cannibalismo e come cannibalismo. E parla di questo gruppo di persone, giovani donne a metà degli anni ’90, che improvvisamente finiscono – ironia della sorte – più vive di quanto non si siano mai sentite in tutta la loro vita. Perché c’è una specie di libertà rapsodica quando sono bloccati.

Certo, è terrificante. Certo, è terribile. Ma allo stesso tempo, con tutte le convenzioni di genere che stanno venendo meno e la ferocia delle gerarchie delle scuole superiori che stanno cadendo nel bosco, quando in realtà devono essere se stesse – una vera versione di se stesse e cercare di scoprire come sopravvivere, stranamente, si realizzano in modi che li sorprendono, sorprendono i loro coetanei. Tipo, chi sono?

E poi, ovviamente, potrebbero dover ricorrere al cannibalismo. Ma potrebbe non essere solo a causa della scarsità. Potrebbe essere a causa di qualcosa di molto più complesso: la nuova micro-società che devono costruire e le regole che devono formare per sopravvivere. Non solo fisicamente, ma psicologicamente e mentalmente.

Il commento di Lisco sul fatto che lo spettacolo sia “non sul cannibalismo” sembra certamente indicare che i personaggi sopravvissuti alla fine mangeranno carne umana, ma la storia più ampia esplorerà il “come” e il “perché” fanno quella scelta contorta. Questo approccio si allinea perfettamente con la gestione del soprannaturale da parte di Yellowjackets, concentrandosi sul motivo psicologico dietro l’apparizione di elementi soprannaturali mentre si relazionano con i personaggi principali invece di farne una storia sui possedimenti spirituali e sui demoni della foresta.

Yellowjackets fa appello a un vasto pubblico perché non è una storia di genere popolata da adolescenti; è una storia su come questi adolescenti affrontano un evento incredibilmente traumatico nelle loro vite e su come questo influenza la loro età adulta. Indipendentemente dal fatto che le ragazze finiscano per diventare cannibali è quasi fuori questione, poiché non è nemmeno la domanda che si pone lo spettacolo. Il ragionamento psicologico alla base della loro lenta discesa in un comportamento cannibalistico simile a un culto e il modo in cui ciò influisce sui sopravvissuti da adulti sono il motivo per cui Yellowjackets ha un pubblico fervido di eccitazione per la seconda stagione.

Fonte: intrattenimento stasera, varietà

.item-num::after { contenuto: “https://www.asiaticafilmmediale.it/”; }

Ultime News

Stranger Things Stagione 4 Volume 1 Uova di Pasqua e riferimenti

Questo articolo contiene spoiler per Stranger Things stagione 4 volume 1. Stranger Things volume 1 è assolutamente pieno di...

Il video di Doctor Strange 2 rivela Clea di Illuminati e Charlize Theron

Il filmato ufficiale di Doctor Strange in the Multiverse of Madness rivela l'introduzione degli Illuminati e della Clea...

Star Wars: Le immagini di Tales of the Jedi rivelano il primo sguardo a Baby Ahsoka Tano

Immagini da Star Wars: I racconti dello Jedi rivela il primo sguardo a Baby Ahsoka Tano. Ahsoka...

Star Wars Exec spiega come Boba Fett Armor ha influenzato i soldati clone

Il vicepresidente della Lucasfilm, Doug Chiang, spiega come l'armatura di Boba Fett abbia influenzato il design di Clone...

Da Non Perdere

Come Disattivare Now TV

Vuoi capire come disattivare Now TV? Potresti non aver...

45,6 Miliardi Di Won In Euro Quanti Sono? Squid Game Lo Rivela

È ufficiale: la seconda stagione di Squid Game su...

Ultimi Quiz

Quale Personaggio Della Casa Di Carta Sei?

Uno dei punti di forza delle serie come La Casa di Carta è che mettono insieme un gruppo di...

Che Personaggio Di Stranger Things Sei?

Che Personaggio Di Stranger Things Sei? Sei stato anche tu uno di quelli che, guardando il primissimo episodio di...

Potrebbe anche interessarti...
Articoli selezionati per te