Asiatica Film Mediale

Wonder Woman ottiene un aggiornamento positivo sull’universo DC da James Gunn

Wonder Woman ottiene un aggiornamento positivo sull’universo DC da James Gunn
Erica

Di Erica

21 Febbraio 2023, 21:14


Mentre i film di Wonder Woman di Gal Gadot sono attualmente in attesa, il co-CEO dei DC Studios James Gunn ha confermato che Diana Prince non è stata dimenticata durante la scossa dell’Universo DC. Da quando l’uscita di Henry Cavill dal ruolo di Superman è stata annunciata lo scorso dicembre, la continuazione degli attuali attori DCEU nel nuovo DCU è stato uno degli argomenti più discussi che coinvolgono DC. Wonder Woman è diventata una parte importante della discussione, poiché è stato rivelato che Gadot aveva un cameo tagliato da The Flash e Wonder Woman 3 del regista Patty Jenkins era stato cancellato.

Gunn ha condiviso su Twitter un aggiornamento positivo sul futuro DCU di Wonder Woman, dicendo che il personaggio non impiegherà molto ad apparire, anche se Wonder Woman 3 di Gadot non dovesse mai accadere.

Non c’era davvero nessun altro percorso in cui il nuovo DC Universe potesse andare dove Wonder Woman non fosse un attore importante in futuro. Gunn e il co-CEO Peter Safran lo sanno fin troppo bene, soprattutto perché due terzi dell’iconico DC Trinity sono già tra i primi progetti del nuovo DCU, con Superman: Legacy e The Brave and the Bold di Batman. Sebbene la stessa Diana non sia apparsa nella rivelazione della lista DCU, non era del tutto assente.

Il nuovo universo DC di Gunn è perfetto per Wonder Woman

Gunn e Safran hanno recentemente rivelato i primi dieci progetti che danno inizio al primo capitolo della DCU: Gods and Monsters. Tra questi c’era Paradise Lost, uno spettacolo prequel di Wonder Woman che racconta la storia delle Amazzoni sull’isola di Themyscira anni prima della nascita di Diana. La serie HBO Max è stata descritta come uno spettacolo politico simile a Game of Thrones, con Paradise Lost impostato per rivelare come sono diventate la società e la casa di Diana.

L’idea di utilizzare Paradise Lost come introduzione all’angolo di Wonder Woman del nuovo DC Universe – piuttosto che iniziare con un film di Wonder Woman – ha molto senso, data la direzione che Gunn e Safran stanno prendendo DC. L’Universo DC sarà molto più connesso ai fumetti di quanto lo siano mai stati i vecchi film DC. Sulla base di ciò, Paradise Lost è il luogo perfetto per arricchire la forte mitologia delle Amazzoni, con Themyscira nei fumetti che ospita creature come pegaso, leoni alati, centauri e altro ancora. La menzione di Game of Thrones stuzzica anche la presenza di tali elementi fantasy.

La performance di Gadot nei panni di Wonder Woman è stata per lo più accolta con elogi e il suo primo film da solista incapsula perfettamente Diana come personaggio. Tuttavia, c’è stata una crescente richiesta per il franchise di Wonder Woman di diventare completamente mitologico sin da quando è stato commesso l’unico errore del primo film – la gestione del cattivo Ares. Paradise Lost può creare una configurazione di Wonder Woman, costruendo un mondo pieno di creature e personaggi mitologici con cui Wonder Woman potrà interagire in un film futuro, che si tratti di Gadot o di una nuova attrice.

Fonte: James Gunn/Twitter

Date di rilascio principali

  • Shazam! La furia degli dei Data di rilascio: 2023-03-17
  • Data di rilascio del film Flash: 2023-06-16
  • Blue Beetle Data di rilascio: 2023-08-18
  • Data di uscita di Aquaman 2: 25-12-2023
  • Joker: Folie a Deux Data di uscita: 04-10-2024


Potrebbe interessarti

Toy Story 5 Pitch immagina il finale perfetto di Woody e Andy (di nuovo)
Toy Story 5 Pitch immagina il finale perfetto di Woody e Andy (di nuovo)

Toy Story 5 non ha ancora nemmeno una data di uscita, ma un nuovo video di presentazione creato dai fan immagina un finale emozionante e perfetto per la storia di Woody e Buzz. Toy Story 4 è stato rilasciato nel 2019 con ottime recensioni da parte del pubblico e della critica, con il film che […]

Una star d’azione ha rifiutato il ruolo di James Bond perché sua moglie si è rifiutata di sposarlo
Una star d’azione ha rifiutato il ruolo di James Bond perché sua moglie si è rifiutata di sposarlo

Una famosa star d’azione ha rivelato di aver rifiutato il ruolo di James Bond perché sua moglie si rifiuterebbe di sposarlo se lo facesse. Originariamente creato nel 1953 dal romanziere Ian Fleming, l’affascinante spia ha preso d’assalto il mondo nel 1962 con il primo lungometraggio del franchise, Dr. No. Per oltre sei decenni e 25 […]