RecensioniWomen Talking Review: l'adattamento rivettante di Polley vanta grandi...

Women Talking Review: l’adattamento rivettante di Polley vanta grandi prestazioni [TIFF]

-


Scritto e diretto da Sarah Polley, che adatta il romanzo di Miriam Toews, Women Talking è meravigliosamente accattivante ed evocativo. Elevato dalle prestazioni fenomenali del suo cast, il film affronta un argomento difficile con sensibilità premurosa, leggerezza e discussioni animate che lasceranno il pubblico a pensare al film e alla sua premessa centrale per molto tempo dopo che sarà finito.

Dopo essere state brutalmente violentate per anni – gli uomini della comunità hanno usato tranquillanti per mucche per far perdere i sensi alle loro vittime – le donne di una comunità mennonita si riuniscono in un fienile per valutare cosa faranno in seguito. Gli uomini hanno concesso loro un paio di giorni per perdonare mentre sono in città a pagare la cauzione per gli aggressori. Le donne devono perdonare o rischiare di essere scomunicate ed evitate dal Cielo. Ma il perdono non è qualcosa che le donne sentono di dover essere costrette a dare, quindi decidono di avere tre scelte: non fare nulla, restare e combattere, o lasciare la loro comunità alle spalle per sempre. L’ultimo è il punto su cui le donne discutono di più mentre valutano i pro e i contro di lasciare potenzialmente l’unica casa che abbiano mai conosciuto, forse capendo che rimanere e combattere sarebbe inutile.

Women Talking è pesante nei dialoghi, che è quello che ci si potrebbe aspettare dato il titolo del film. I personaggi hanno idee diverse su cosa dovrebbero e non dovrebbero fare, e le loro discussioni push-pull non danno risposte facili. Niente sembra semplice e tuttavia lo è, in qualche modo, soprattutto perché le conversazioni (insieme al tempo limitato per averle) portano alla luce rabbia, contemplazione, trauma e comprensione. Salome (Claire Foy) è comprensibilmente arrabbiata, una rabbia ardente che alimenta il suo processo di pensiero per tutto il film. Mariche (Jessie Buckley) è cinica, ma la sua forte facciata nasconde la paura di lasciare potenzialmente la comunità con i suoi figli nonostante abbia un marito violento. Ona (Rooney Mara), il cui stupro ha portato alla gravidanza, è ancora disposta a vedere il buono nelle cose, incluso un futuro lontano dalla comunità. È un’ottimista con i piedi per terra che è contemplativa. Le donne sono anche frustrate, arrabbiate per essere state mentite per così tanto tempo dagli uomini, fatte credere che sia stata l’opera del diavolo che le ha lasciate ferite e sanguinanti.

Le discussioni delle donne sono tempestive. La storia prende ispirazione da uno stupro seriale nella vita reale avvenuto in una colonia mennonita boliviana nel 2009 e, nonostante il film sia ambientato in una colonia mennonita, tali conversazioni continuano ad essere rilevanti in ogni comunità. La gestione da parte di Polley di discussioni così difficili è gestita con grazia, sensibilità e, sì, umorismo. Queste donne non sentono semplicemente il destino e l’oscurità senza un po’ di spensieratezza per ammorbidire la loro conversazione. L’umorismo è un sollievo per questi personaggi che hanno vissuto esperienze orribili. Le interpretazioni sono eccezionali, ogni attrice dà il meglio di sé in un film che richiede emozioni diverse da ogni personaggio. Man mano che il film va avanti, i ritratti dell’ensemble perdono strato dopo strato, esplorando la loro interiorità in modo ponderato. La performance di Mara è gentile, mentre quella di Foy e Buckley sono più testardi, anche se ognuno di loro trasmette forza e coraggio in vari modi. Ben Whishaw nei panni di August, l’uomo dal cuore gentile di cui le donne si fidano per prendere i verbali del loro incontro e che è innamorato di Ona, è particolarmente serio e adorabile in un ruolo commovente.

Sebbene Women Talking sia un orologio piuttosto bello, potente e persino scoraggiante, i monologhi avrebbero potuto essere ridotti. A dire il vero, sono una vetrina per gli attori, ma spesso tagliano dialoghi altrimenti vivaci e intriganti e momenti sorprendenti tra i personaggi, distraendo dal loro cameratismo e dalla costruzione di relazioni. Sono anche momenti che fanno sembrare il film più simile a un’opera teatrale, cosa che non è necessaria in un adattamento altrimenti forte. Anche la cinematografia è incredibilmente cupa. Anche se forse è pensato per adattarsi al tono del film, non è esattamente stimolante.

A parte questo, Women Talking offre molto candore e affronta conversazioni difficili con aplomb. Mentre il finale del film sembra inevitabile, la storia ricorda al pubblico che si tratta di un atto “dell’immaginazione femminile”, in modo da comprendere un finale così potente ed evocativo. In una piccola comunità in cui si è verificata la violenza e la fiducia è stata infranta, il finale diventa ancora più potente. Polley affronta argomenti che hanno lo scopo di avviare discussioni, anche quando sembrano incredibilmente difficili, nella speranza che il pubblico possa forse fare lo stesso con la stessa grazia, umanità e licenziare le donne nella vetrina del film.

Women Talking è stato presentato in anteprima al Toronto International Film Festival il 14 settembre. Il film uscirà nelle sale il 2 dicembre. Dura 104 minuti ed è classificato PG-13 per i contenuti tematici maturi tra cui aggressioni sessuali, immagini sanguinolente e un linguaggio forte.

Ultime News

Il video di Conjuring 2 BTS mostra le abilità musicali di Patrick Wilson

All'inizio della stagione di Halloween, James Wan ha condiviso un nuovo video dietro le quinte di The Conjuring...

L’attore cattivo originale di Deadpool affronta il possibile ritorno di Deadpool 3

Ed Skrein, che ha interpretato il cattivo Ajax nel primo film di Deadpool, parla del suo potenziale ritorno...

Hocus Pocus 2 distrugge la strega madre di Hannah Waddingham (ma può cambiare)

Hocus Pocus 2 sottoutilizza enormemente il divertente personaggio di Hannah Waddingham, The Witch Mother, ma dovrebbe sfruttare l'enorme...

Ogni cameo in Bros spiegato e cosa significano

Avvertenze: contiene spoiler per Bros! La commedia romantica ha un cast principale forte e personaggi secondari, ma...

Da Non Perdere

I 30 Migliori Film Horror Da Vedere Assolutamente!

I migliori film horror più spaventosi di tutti i...

Come Disattivare Now TV

Vuoi capire come disattivare Now TV? Potresti non aver...

Ultimi Quiz

Quale Personaggio Della Casa Di Carta Sei?

Uno dei punti di forza delle serie come La Casa di Carta è che mettono insieme un gruppo di...

Che Personaggio Di Stranger Things Sei?

Che Personaggio Di Stranger Things Sei? Sei stato anche tu uno di quelli che, guardando il primissimo episodio di...

Potrebbe anche interessarti...
Articoli selezionati per te