Asiatica Film Mediale

Will Ferrell avrebbe dovuto ricevere la nomination all’Oscar per Elf, afferma il regista di Love Actually

Will Ferrell avrebbe dovuto ricevere la nomination all’Oscar per Elf, afferma il regista di Love Actually
Erica

Di Erica

25 Marzo 2022, 14:37


Amore attuale lo scrittore e regista Richard Curtis crede che la performance di Will Ferrell in Elf del 2003 sia stata degna di un Oscar. Dalla sua uscita, Elf è diventato rapidamente un classico film di Natale in quasi tutte le famiglie. Il film racconta la storia di Buddy (Ferrell), un essere umano cresciuto dagli Elfi di Babbo Natale al Polo Nord che parte per un viaggio a New York City per trovare il suo padre biologico. Insieme a Ferrell, il film è interpretato anche da James Caan e Zooey Deschanel, ed è diretto da Jon Favreau, cosa che alcuni potrebbero trovare sorprendente se hanno familiarità con Favreau solo dal suo lavoro in film come Iron Man e serie televisive come The Mandalorian.

Con l’avvicinarsi della cerimonia degli Academy Awards 2022, molti grandi nomi del settore hanno ripensato ai precedenti anni degli Oscar e speculato su ciò che l’iconico spettacolo di premi ha fatto bene e male nel corso degli anni. Questo, ovviamente, è stato in qualche modo stimolato dalla controversia di quest’anno in cui l’Academy ha deciso di pre-registrare otto categorie prima della cerimonia ufficiale per rendere gli Academy Awards più gestibili per il suo pubblico. Ciò ha avviato un’enorme conversazione su aspetti del cinema che non vengono apprezzati e ha indotto molti a sottolineare altre aree che sembrano passare inosservate all’Accademia.

In una recente intervista con la BBC, il regista Curtis ha sottolineato che il genere comico è anche un po’ un punto cieco quando si tratta di nomination agli Oscar. Curtis ha dichiarato di ritenere che “è un vero problema che la commedia non sia tanto rispettata”. Come membro dell’Accademia, Curtis può votare per i candidati che crede dovrebbero vincere l’Oscar. Tuttavia, le nomination vengono decise da colleghi della stessa professione, quindi come scrittore e regista non ha voce in capitolo su quali attori siano nominati. Per questo motivo, Curtis ha dichiarato che lo fa sentire “ansioso per il fatto che Will Ferrell non sia stato nominato per Elf”. Curtis ha detto che avrebbe votato per Ferrell se fosse stato nominato, ma purtroppo non gli è stata data la possibilità. Vedi la sua citazione completa di seguito:

“Sono sempre molto ansioso per il fatto che Will Ferrell non sia stato nominato per Elf. O che Peter Sellers non sia stato nominato per l’ispettore Clouseau. Ma è il prezzo che si paga, per così dire. Le commedie tendono a fare un po’ di soldi, e poi non ricevi i premi.”

Questo non vuol dire, ovviamente, che le commedie non siano mai nominate per gli Academy Awards, tuttavia, quelle che lo sono, spesso hanno anche un pesante elemento di dramma aggiunto. Quest’anno, l’unica commedia nominata per il miglior film è Don’t Look Up di Adam McKay, incentrata sul disinteresse collettivo della razza umana per il fatto che la loro esistenza potrebbe essere completamente spazzata via dall’imminente impatto di una cometa con la Terra. Sebbene sia una commedia, di certo non porta con sé il tono delizioso che irradia Elf, tuttavia, come sottolinea Curtis, questo non significa che Ferrell non dia una performance completamente genuina come l’elfo umano preferito da tutti.

Forse in futuro le commedie saranno più apprezzate agli Academy Awards. Il cambiamento è già stato visto nel modo in cui gli Oscar guardano a quali film vengono riconosciuti con l’aggiunta dell’Oscar preferito dai fan, in cui gli spettatori votano perché il loro film preferito venga premiato. Questo potrebbe indicare che gli Oscar si stanno allontanando dalle loro tipiche nomination solo per i drammi più emozionanti. Solo il tempo lo dirà, tuttavia, non c’è dubbio che la nomination all’Oscar o meno, Elf sta resistendo alla prova del tempo che potrebbe forse essere considerato più un premio di qualsiasi Oscar.

Fonte: BBC

.item-num::after { contenuto: “https://www.asiaticafilmmediale.it/”; }


Potrebbe interessarti

Black Panther 2 avvolge le riprese
Black Panther 2 avvolge le riprese

I membri della troupe di Black Panther: Wakanda Forever dei Marvel Studios confermano che il film ha finalmente terminato le riprese. Il sequel del Marvel Cinematic Universe è in sviluppo dal 2018, ma il regista Ryan Coogler non ha avuto un percorso facile per replicare la magia del primo film. La tragica scomparsa di Chadwick […]

James McAvoy dice che non gli manca interpretare il Professor X
James McAvoy dice che non gli manca interpretare il Professor X

James McAvoy ha rivelato che non gli manca interpretare il Professor X nei film degli X-Men. L’attore scozzese, 42 anni, ha una prestigiosa carriera sul palcoscenico e sullo schermo, che risale ai primi ruoli televisivi in ​​Band of Brothers e Shameless. L’esposizione di McAvoy a Hollywood è arrivata con film tra cui Le cronache di […]