Notizie FilmWatchmen ha trattato il personaggio di Yahya Abdul-Mateen II...

Watchmen ha trattato il personaggio di Yahya Abdul-Mateen II meglio di Candyman

-


Yahya Abdul-Mateen II è meglio conosciuto per due personaggi famosi, il dottor Manhattan di Watchmen e l’antagonista titolare di Candyman del 2021, ma il primo è stato gestito molto meglio del secondo. La serie Watchmen della HBO ha ripreso la storia 34 anni dopo la conclusione dell’omonimo fumetto DC di Alan Moore e Dave Gibbons. Allo stesso modo, il sequel di Candyman di Nia DaCosta era una continuazione della storia di quasi 30 anni del film originale del 1992. Abdul-Mateen è eccellente in entrambi, ma la svolta a Manhattan di Watchmen è stata eseguita meglio, mentre il cambiamento del suo personaggio in Candyman è stato meno impattante.

Entrambi i progetti sono stati gravati dalla sfida di replicare l’atmosfera dei rispettivi originali. Watchmen e Candyman riescono a catturare il tono del loro iconico materiale sorgente mentre si intrecciano efficacemente in nuove narrazioni e tradizioni. Il creatore della serie Damon Lindelof ha dimostrato di essere in grado di navigare nel salto temporale in Watchmen della HBO e di incorporare abilmente anche i messaggi critici dei fumetti pubblicati negli anni ’80. Allo stesso modo, rispetto al film Candyman originale di Bernard Rose, l’interpretazione di Nia DaCosta aggiunge commenti sociali rilevanti che mancava alla prima puntata. Le nuove iterazioni devono gran parte dei loro successi al lavoro diligente dei rispettivi produttori e registi, ma Yahya Abdul-Mateen è il canale attraverso il quale si ottiene gran parte di questo successo.

L’ultima puntata del franchise di Candyman merita inequivocabilmente il plauso per aver ignorato gli eventi dei due precedenti sequel, poiché il soft reboot si concentra invece sui fili della trama irrisolti del primo film uscito nel 1992. La serie Watchmen HBO impiega in modo critico questa stessa tattica, poiché non è collegato all’adattamento cinematografico del 2009 di Zack Snyder. Entrambe le storie sono storie di scoperta di sé, mentre i personaggi di Yahya Abdul-Mateen II esplorano le proprie identità. Gran parte di questa storia è trasmessa attraverso una potente esposizione legata alla trama e socialmente consapevole. Laddove le raffigurazioni di Watchmen hanno uno scopo appropriato per la comprensione del pubblico, Candyman manca il bersaglio in questo senso, poiché l’esposizione è meno ponderata. In definitiva, questa discrepanza esiste a causa della natura unica dei due personaggi di Abdul-Mateen e non è colpa dei creativi dietro Candyman.

Watchmen e Candyman hanno entrambi cambiato l’identità del personaggio di Yahya Abdul-Mateen II

In The Official Watchmen Podcast della HBO, Damon Lindelof ha elaborato il personaggio di Yahya Abdul-Mateen II, Cal Abar. Lindelof ha spiegato che Cal è ritratto come intenzionalmente noioso, il suo personaggio si allinea a quello del dottor Manhattan nei fumetti di Watchmen, passivo e privo di fantasia. Durante le riprese dell’episodio pilota, Lindelof ha tenuto Abdul-Mateen all’oscuro della vera identità del suo personaggio, un segreto che ha contribuito a contribuire alla realtà nell’universo. Il fatto che anche Cal non sappia di essere il dottor Manhattan rende l’eventuale rivelazione ancora più potente, poiché la serie dirige sapientemente le aspettative del pubblico intorno a Manhattan a favore di altre scelte di storia.

Con Candyman che fungeva da sequel diretto del film originale del 1992, è stata presentata l’opportunità di arricchire ulteriormente il personaggio del titolo. Yahya Abdul-Mateen interpreta il curioso artista Anthony McCoy, che sviluppa un interesse per le gesta della leggenda di Candyman. La passione di Anthony per questo racconto culmina infine con una mostra di dipinti evocativi ispirati alle storie inquietanti. Questo fascino iniziale per il Candyman si trasforma in un’ossessione malsana, poiché la sua sanità mentale inizia lentamente a disfarsi. Un’infezione causata da una precedente puntura d’ape affligge il corpo di Anthony e questo cambiamento fisico unito al suo stato psicologico in rapido deterioramento inizia la transizione fisica e mentale di Anthony nell’immagine familiare del Candyman.

Perché il Doctor Manhattan Twist di Watchmen è così potente

Damon Lindelof ha dichiarato che uno dei suoi obiettivi con la serie era creare un progetto degno del nome Watchmen. Ha descritto i 12 numeri originali del fumetto come un’opera “seminale”, ma si è anche sforzato di raccontare la sua versione della storia iconica. Watchmen è pronto con le uova di Pasqua e gli omaggi al materiale originale, ma soprattutto, la storia è incentrata su temi stratificati di eredità e identità. L’ambiguità del marchio Lindelof è riportata da spettacoli come Lost e The Leftovers, poiché presume che il suo pubblico sia sofisticato. Questo approccio era fondamentale, in quanto gli permetteva di evitare l’esposizione convenzionale. Invece di spiegare semplicemente al pubblico che Cal è il dottor Manhattan, gli spettatori possono comprendere la dinamica del personaggio di Yahya Abdul-Mateen II attraverso la sua prospettiva soggettiva nell’episodio 8 di Watchmen, stagione 1, “A God Walks into Abar”.

Nel suo penultimo episodio, Watchmen mostra come il dottor Manhattan vive il tempo attraverso una serie di scene che raccontano passato, presente e futuro. I poteri di Manhattan gli permettono di esistere in più luoghi contemporaneamente. In questo senso, le scene del bar non sono un’esposizione, sono la sua realtà. Il vero carattere di Abdul-Mateen è stato coperto e mascherato dalla mancanza di consapevolezza di sé di Cal Abar.

Questa scelta calcolata del personaggio è stata deliberata da Lindelof, poiché la storia di Watchmen è intenzionalmente incentrata sulla moglie di Cal, Angela (Regina King), che era una nuova aggiunta, non un personaggio di ritorno, nella serie Watchmen HBO. Il fatto che Angela non solo sapesse della vera identità di Cal, ma abbia complottato con il dottor Manhattan per nasconderlo in bella vista è la chiave per l’esecuzione di questa potente svolta. Sebbene in Watchmen sia stato accennato al fatto che Cal di Abdul-Mateen sia il dottor Manhattan, la svolta funziona come un mezzo per evidenziare Angela che affronta il suo passato traumatico e ripara la sua relazione con il nonno separato.

Perché il cambiamento di Yahya Abdul-Mateen II di Candyman non funziona

Laddove la rivelazione di Watchmen viene abilmente eseguita, il cambio di personaggio di Yahya Abdul-Mateen II in Candyman fallisce. In una mossa di disperazione, Anthony fa visita a sua madre per scoprire la verità sul suo oscuro passato. Le informazioni su Anne-Marie McCoy (Vanessa Estelle Williams) scartano la verità sul fatto che Anthony era il bambino rapito da Candyman nel film originale. Disgustato da questa rivelazione e scioccato dal fatto che sua madre gli abbia nascosto questo segreto, Anthony sente di non avere più nessun posto a cui rivolgersi per avere risposte se non William Burke (Colman Domingo), un personaggio che aveva anche incontrato Candyman da bambino.

Burke approfitta della disperazione e dello stato deteriorato di Anthony con un piano contorto che fa di Abdul-Mateen la versione più recente dell’assassino dalle mani uncinate. In un ultimo disperato sforzo per impedire l’ulteriore gentrificazione del quartiere Cabrini-Green di Chicago, tenta di perpetuare la leggenda metropolitana del Candyman attraverso Anthony. In un messaggio potente, anche se contorto, di Burke, trasforma Anthony in qualcosa di più del Candyman: un simbolo dell’ingiustizia nera. Questo commento è intrecciato per tutto il film, poiché l’originale Candyman ha dimostrato di essere innocuo ma è stato comunque picchiato a morte per mano di poliziotti bianchi.

Alla fine, il piano di Burke è contorto, così come l’esecuzione del messaggio dietro Candyman di Yahya Abdul-Mateen II. Il cambiamento manca di sottigliezza e sfumatura, poiché Candyman di Anthony è una ripetizione che funziona semplicemente come un recipiente per la vecchia versione nostalgica. Sebbene la svolta che il personaggio di Abdul-Mateen fosse il bambino rapito dal Candyman nel primo film sia stata una rivelazione avvincente e che lega insieme il tema dell’ingiustizia ciclica, è mal eseguita. Mentre la svolta di Watchmen dipinge un’immagine olistica incentrata sul personaggio attraverso lo stratagemma di Cal Abar e l’intricata prospettiva del dottor Manhattan, il film Candyman del 2021 sceglie deludentemente di raccontare una storia familiare attraverso un’esposizione poco entusiasmante.

Entrambe le storie sono incentrate su questi temi pertinenti dell’eredità e del trauma infantile. Il legame di Angela con il dottor Manhattan permette alle ferite della sua infanzia di rimarginarsi. Entro la fine dello spettacolo, non si nasconde più dietro le spoglie di Sister Night, proprio come Cal non è più nascosto come Doctor Manhattan. Mentre con Candyman, Anthony lascia che le sue ferite fisiche ed emotive peggiorino. Copre la sua puntura d’ape e lascia che la sua ossessione lo consumi. Entro la fine del film, questa ossessione porta alla rovina delle sue relazioni con il suo partner e la sua famiglia. La storia di Watchmen sovverte le convenzioni tipiche del genere dei supereroi, poiché lo show della HBO condanna la violenza e le false identità dietro le quali si nascondono presunti eroi a favore di una trama incentrata sulla riparazione dei rapporti con la famiglia. Questo è contrario a Candyman. Lì, Candyman di Yahya Abdul-Mateen II si perpetua una storia ciclica di violenza e distruzione dei rapporti familiari, e non viene eseguita così bene.

Erica
Erica
Sono Erica, una donna di mezza età per metà italiana e metà americana, appassionata di cinema americano. Scrivo articoli per Asiatica Film Mediale, ma il mio segreto è che amo scrivere anche poesie. I miei film preferiti sono Il Padrino, Schindler's List e Inception, e un aneddoto che mi riguarda è quando, da piccola, ho visto Jurassic Park al cinema e non ho smesso di urlare fino alla fine del film!

Ultime News

Charlie Cox’s Matt Murdock ottiene un importante potenziamento del costume nel MCU in Daredevil: Born Again Fan Art.

Riassunto Daredevil: Born Again sta ricevendo un grande rinnovamento creativo e un nuovo showrunner, indicando dei cambiamenti positivi nella...

Doctor Who Art Paga un bellissimo omaggio all’episodio più straziante del Dodicesimo Dottore.

Sommario Nuova fan art rappresenta la tragedia della morte di Clara e il dolore eterno del Dottore in "Heaven...

Stupore: Successo al botteghino animato del 2023 supera una pietra miliare nazionale, supera TMNT: Mutant Mayhem.

Riassunto La Migrazione ha raggiunto un incasso di $120 milioni nel decimo weekend. Ha superato il successo animato del...

4 Potenti Supereroi si Uniscono in un Brillante Fan Art dell’MCU

Riepilogo I membri della squadra di Midnight Sons dello studio Marvel potrebbero includere Blade, Daredevil, Ghost Rider e...

Da Non Perdere

I 30 Migliori Film Horror Da Vedere Assolutamente!

Avventuratevi nel cuore pulsante dell'orrore con la nostra raccolta...

Come Disattivare Now TV

Vuoi capire come disattivare Now TV? Potresti non aver...

Ultimi Quiz

Quale Personaggio Della Casa Di Carta Sei?

Uno dei punti di forza delle serie come La Casa di Carta è che mettono insieme un gruppo di...

Che Personaggio Di Stranger Things Sei?

Che Personaggio Di Stranger Things Sei? Sei stato anche tu uno di quelli che, guardando il primissimo episodio di...

Potrebbe anche interessarti...
Articoli selezionati per te