Notizie FilmVillage Roadshow fa causa alla Warner Bros. per l'uscita...

Village Roadshow fa causa alla Warner Bros. per l’uscita in streaming di Matrix 4

-


Village Roadshow Entertainment ha citato in giudizio la Warner Bros. per aver violato il contratto pubblicando The Matrix Resurrections in streaming. Village Roadshow Pictures, una sussidiaria di Village Roadshow Entertainment, è una società di produzione australiana che ha lavorato da tempo con la Warner Bros. e ha lavorato a molti dei più grandi film dello studio, tra cui American Sniper, Joker e le serie The Matrix. L’ultimo film dello studio, The Matrix Resurrections, è stato il tanto atteso sequel della trilogia di Matrix che ha riportato in scena la regista e scrittrice Lana Wachowski, con Keanu Reeves e Carrie-Anne Moss.

The Matrix Resurrections è uscito nelle sale e su HBO Max il 22 dicembre 2021 e ha ricevuto recensioni contrastanti da pubblico e critica. Il film ha sottoperformato al botteghino in quanto ha incassato 37 milioni di dollari a livello nazionale e 153 milioni di dollari in tutto il mondo, rendendolo il film con il minor incasso del franchise di Matrix. Ha ottenuto il quarto miglior weekend su HBO Max delle uscite dello studio nel 2021, dopo Mortal Kombat, Godzilla vs. Kong e The Suicide Squad, quindi è probabile che la decisione abbia avuto un impatto sul botteghino dei film e ora Village Roadshow è prendere l’iniziativa.

Secondo il Wall Street Journal, Village Roadshow ha intentato una causa presso la Corte Superiore di Los Angeles contro la Warner Bros. per aver rilasciato The Matrix Resurrections su HBO Max e nelle sale allo stesso tempo, violando i termini del contratto. La causa afferma che il botteghino è stato cannibalizzato e ha anche reso il film vittima della pirateria, e afferma che la Warner Bros. sapeva che sarebbe successo. Nella causa, lo studio sostiene anche che la Warner Bros. sta tentando di escludere la società da futuri film e serie televisive basati su personaggi e proprietà intellettuali che hanno una partecipazione di proprietà, sostenendo che la Warner Bros. ha cercato di costringerla a rinunciare ai diritti nella serie televisiva basata su Edge of Tomorrow e gli è stata negata la possibilità di collaborare nel prequel di Charlie e la fabbrica di cioccolato Wonka. La causa di Village Roadshow Entertainment ha dichiarato:

“L’unico scopo di WB nello spostare in avanti la data di uscita di ‘The Matrix Resurrections’ era quello di creare un’ondata di abbonamenti premium HBO Max di fine anno disperatamente necessari da quello che sapeva sarebbe stato un film di successo, nonostante sapesse benissimo che avrebbe decimato il film entrate al botteghino e privare Village Roadshow di qualsiasi vantaggio economico di cui WB e le sue affiliate godrebbero. WB ha anche escogitato vari schemi per privare Village Roadshow dei suoi diritti continui di co-vincere e co-investire nelle opere derivate dai film che ha comproprietari.”

La Warner Bros. originariamente aveva previsto l’uscita di Matrix Resurrection il 1 aprile 2022, ma ha spostato il film fino al 22 dicembre 2021, il che era una mossa strana all’epoca poiché altri film venivano respinti. Due mesi dopo che la Warner Bros. ha aumentato l’uscita di The Matrix Resurrections, è stato quando hanno annunciato di pubblicare l’intera lista del 2021 su HBO Max, quindi avevano un ultimo grande film di fine anno per le vacanze. Vale anche la pena notare che la Warner Bros. originariamente aveva Animali fantastici: I segreti di Silente e The Batman originariamente previsti per l’uscita nel 2021, ma entrambi sono stati ritardati a causa di problemi relativi al COVID-19 con le riprese, ma lo studio probabilmente voleva anche salvare The Batman e i franchise di Harry Potter per un’uscita strettamente teatrale e vedevano The Matrix Resurrection come un investimento più rischioso.

La causa del Village Roadshow riguardante The Matrix Resurrections è solo un’altra di una serie di ricadute della Warner Bros.’ decisione di pubblicare la loro lista 2021 su HBO Max. Molti dei registi dello studio hanno espresso il loro dispiacere e Christopher Nolan, che aveva collaborato con WB per tutti i suoi film da Insomnia nel 2002, se ne andò e portò il suo prossimo film Oppenheimer alla Universal Pictures. Legendary Pictures stava esaminando un’azione legale nei confronti della Warner Bros.’ decisione di rilasciare Godzilla vs. Kong e Dune su HBO Max, ma è stato raggiunto un accordo tra le due parti. Poiché l’accordo per fondere Warner Bros. e Discovery è all’orizzonte, lo studio dovrà affrontare un futuro incerto e difficile in cui dovrà ricucire le relazioni interrotte.

Fonte: Wall Street Journal

.item-num::after { contenuto: “https://www.asiaticafilmmediale.it/”; }

Ultime News

Pedro Pascal condivide la sua reazione all’essere stato scelto per il ruolo del Mandaloriano

Pedro Pascal condivide la sua reazione iniziale e onesta all'essere stato scelto per il ruolo del protagonista in...

Jon Hamm ricorda la sua prima volta che ha visto Tom Cruise sul set di Top Gun 2

Jon Hamm ricorda la prima volta che ha visto Tom Cruise sul set di Top Gun: Maverick. ...

Russell T Davies rivela il piano generale per l’annuncio di Doctor Who di Gatwa

Dottor chi lo showrunner Russell T Davies fa luce sul piano di mesi creato per l'annuncio del...

Il film di Taika Waititi Star Wars uscirà nel 2023 prima di Rogue Squadron

Secondo quanto riferito, il film di Star Wars di Taika Waititi uscirà prima di Rogue Squadron. Nel...

Da Non Perdere

Come Disattivare Now TV

Vuoi capire come disattivare Now TV? Potresti non aver...

45,6 Miliardi Di Won In Euro Quanti Sono? Squid Game Lo Rivela

È ufficiale: la seconda stagione di Squid Game su...

Ultimi Quiz

Quale Personaggio Della Casa Di Carta Sei?

Uno dei punti di forza delle serie come La Casa di Carta è che mettono insieme un gruppo di...

Che Personaggio Di Stranger Things Sei?

Che Personaggio Di Stranger Things Sei? Sei stato anche tu uno di quelli che, guardando il primissimo episodio di...

Potrebbe anche interessarti...
Articoli selezionati per te