Notizie Serie TVVeritas Entertainment si accaparra i diritti televisivi per il...

Veritas Entertainment si accaparra i diritti televisivi per il romanzo hot ‘Dava Shastri’s Last Day’ (ESCLUSIVO)

-

- Advertisment -spot_img


Veritas Entertainment Group ha acquisito i diritti del prossimo romanzo “Dava Shastri’s Last Day” con l’obiettivo di un adattamento per una serie premium come una saga dinastica in stile “Succession” che ruota intorno a una famiglia indiana ultra-ricca.

Il libro, che uscirà il 30 novembre per la Grand Central Publishing di Hachette, è il debutto di Kirthana Ramisetti, ex giornalista di spettacolo per il New York Daily News e il Newsday. Il manoscritto ha generato un buzz pre-pubblicazione.

Veritas, il gruppo di produzione indipendente specializzato nel confezionare IP in progetti televisivi e cinematografici, si è buttato su “Dava” dopo aver sentito la premessa. Il talento di Ramisetti per la narrazione era chiaro ai partner di Veritas – i veterani del libro Bob Bookman e Alan Gasmer e il produttore Peter Jaysen – fin dalle prime pagine, nonostante fosse la sua prima pubblicazione.

“In questo punto di inflessione culturale nell’intrattenimento, il mercato televisivo è a caccia di nuove storie, ambientate in nuovi mondi e soprattutto di nuovi narratori”, ha detto Jaysen. “La scrittura di Kirthana Ramisetti, il suo punto di vista e i personaggi che ha creato hanno catturato immediatamente la nostra attenzione e siamo sicuri che gli spettatori li ameranno tanto quanto noi quando saranno adattati per la televisione”.

“Dava” ruota intorno a una ricca donna d’affari indiana e filantropa che convoca la famiglia sulla sua isola privata il 26 dicembre 2044, per annunciare che sta morendo di cancro al cervello all’età di 70 anni. Ha deciso di falsificare la notizia della sua morte in anticipo per leggere i suoi necrologi. La mossa provoca una confusione da parte della sua famiglia estesa e una crisi totale quando i necrologi di Shastri rivelano “segreti devastanti” sulla sua vita piuttosto che riconoscimenti per il suo lavoro a favore dei diritti delle donne e delle arti.

Le storie di famiglia nel libro sono fatte su misura per un adattamento episodico, ha detto Jaysen con entusiasmo.

La premessa è stata in parte innescata dal lavoro di Ramisetti come giornalista. Ha notato l’effusione di tributi e commenti che vengono generati dalla morte di personaggi importanti, e questo l’ha portata a pensare a come una persona potente possa fare di tutto per influenzare il modo in cui viene ricordata.

“Ho pensato, cosa succederebbe se mi venisse in mente qualcuno che fosse così fissato e ossessionato dalla sua eredità da organizzare la sua morte in anticipo per vedere come quell’eredità viene esaminata – solo per avere un ritorno di fiamma quando i suoi due più grandi segreti vengono rivelati”.

La trama è stata anche influenzata dal suo amore per “Hamilton” e dal semplice ma profondo concetto esplorato nella canzone “Who Lives Who Dies, Who Tells Your Story”, ha detto Ramisetti.

Un’indiana americana, Ramisetti è cresciuta nel sud della California e si è diretta verso la East Coast per il college. Ha ottenuto un MFA dall’Emerson College nel 2003. Il suo interesse iniziale per il giornalismo è stato stimolato dal suo amore per la lettura di recensioni e critiche.

“Sono stata molto felice di sposare il mio interesse per la scrittura e la cultura pop” nel coprire l’intrattenimento e la cultura per i giornali di New York, ha detto.

Ramisetti ha iniziato a lavorare seriamente su “Dava” nel 2018 e ha iniziato a presentarlo a potenziali agenti letterari nel febbraio 2020. Ha firmato con Rich Green del Gotham Group il 10 marzo 2020, alla vigilia dell’inizio del blocco della pandemia negli Stati Uniti.

Scrivere “Dava” è stato niente meno che un sogno che si realizza per Ramisetti. Spera che un adattamento televisivo possa essere un veicolo per lei per aiutare a fornire un trampolino di lancio per altre persone di origine asiatica meridionale che aspirano a carriere nell’industria dello spettacolo. È stata molto ispirata dall’attuale panorama di spettacoli che offrono ritratti autentici e ricchi di sfumature di famiglie e comunità indiane e sud asiatiche, tra cui la commedia di Mindy Kaling della HBO Max “Never Have I Ever” e “We Are Lady Parts” di Peacock.

“Per così tanto tempo, gli indiani e i sud asiatici sono stati visti solo in ruoli di supporto”, ha detto Ramisetti. “Ora siamo finalmente al centro della scena ed è stato molto significativo per me. Mi piacerebbe che ‘Dava’ fosse uno spettacolo che fa parte di quel continuum per tanti attori e creativi di talento”.



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Latest news

Benedict Cumberbatch e Jane Campion parlano di “The Power of the Dog”.

Non solo Benedict Cumberbatch si è sottoposto all'analisi dei sogni per prepararsi al suo ruolo in "Il potere...

Deckert raccoglie il titolo della competizione IDFA “Eat Your Catfish

L'agente di vendita internazionale Deckert Distribution ha acquisito i diritti mondiali di "Eat Your Catfish", diretto da Adam...

‘Essere i Ricardos’: Nicole Kidman nel ruolo di Lucille Ball

Being the Ricardos" di Aaron Sorkin ha conquistato il Westwood Village sabato sera, quando sia la stampa che...

Recensione di ‘Sing 2’: Un bis ingraziante per il toon degli animali canterini

Buster Moon ha un sogno: essere il koala di maggior successo nello showbiz. In "Sing", è riuscito a...
- Advertisement -spot_imgspot_img

Frances McDormand potrebbe fare la storia degli Oscar per la ‘Tragedia di Macbeth

A24 e Apple Original Films fanno il doppio lavoro sull'adattamento di William Shakespeare de "La tragedia di Macbeth"...

Il vincitore ungherese del premio MTV sulla vita sotto la legge LGBTQ del paese

Viktória Radványi, la vincitrice ungherese degli MTV EMAs Generation Change Award, ha rivelato un quadro straordinario della vita...

Must read

- Advertisement -spot_imgspot_img

You might also likeRELATED
Recommended to you