Asiatica Film Mediale

Universal sbattuta dai fan dell’horror per le critiche CGI

Universal sbattuta dai fan dell’horror per le critiche CGI
Erica

Di Erica

05 Febbraio 2023, 19:21


Mentre altri studi vengono presi di mira per il modo in cui trattano l’industria, la Universal viene criticata per le sue critiche CGI in un tweet per The Thing di John Carpenter. Basato sul romanzo di John W. Campbell Jr. Who Goes There?, il film horror di fantascienza del 1982 è incentrato su un gruppo di ricercatori americani di stanza in una base isolata dell’Antartide che iniziano una discesa nella paranoia mentre scoprono la specie aliena titolare che può imitare perfettamente qualsiasi organismo. Guidato dai frequenti collaboratori di Carpenter Kurt Russell e Keith David, The Thing è stato accolto male al momento della sua uscita, sebbene sia stato rivalutato come uno dei migliori di Carpenter.

Uno degli elementi più importanti inizialmente incontrati con la divisione ora elogiata in The Thing di Carpenter sono stati i suoi effetti pratici progettati da Rob Bottin e Stan Winston. La Universal ha recentemente utilizzato Twitter per applaudire gli effetti pratici con il post in cui si afferma che “la CGI non potrebbe mai” rappresentare i suoi momenti iconici. Sebbene apparentemente innocui, i fan del genere horror hanno iniziato a sbattere contro lo studio per le loro critiche alla CGI, con molti che hanno persino sottolineato come hanno rovinato il prequel di Thing del 2011 costringendo l’implementazione della CGI sugli effetti pratici realizzati da Amalgamated di Alec Gillis e Tom Woodruff Jr. Dinamica. Vedi il post originale di Universal e le risposte frustrate di alcuni fan dell’horror di seguito:

Perché gli studi sono sotto accusa per il trattamento degli artisti CGI

Nonostante alcune lamentele sulla stanchezza della CGI, negli ultimi anni gli studi sono stati presi di mira per il trattamento riservato agli artisti CGI e ai vari studi. I Marvel Studios sono stati uno dei maggiori trasgressori negli ultimi anni, con fonti anonime che descrivono in dettaglio condizioni di lavoro pessime, in particolare assegnando ore di crisi mentre cercano di cambiare un intero atto di un film solo pochi mesi prima che esca. Un recente rapporto ha anche indicato che i Marvel Studios stanno pagando i loro artisti VFX circa il 20 percento in meno rispetto ad altri grandi studi, una cifra sorprendente considerando i grandi budget investiti nei loro progetti e il livello di CGI necessario per loro.

Un altro importante studio sotto tiro è stato Weta Workshop di coloro che hanno lavorato sotto di loro e il regista James Cameron attraverso il suo franchise Avatar. L’artista Nick Sinnott in precedenza ha ricordato le dure condizioni del film Avatar originale, in cui lui e il suo team erano “l’unico dipartimento importante non sindacalizzato”, secondo quanto riferito, portando Cameron a spingere per “revisioni infinite non pagate” che hanno portato alla sua vittoria all’Oscar. Anche il concept artist di VFX Logan Preshaw è uscito prima dell’uscita di Avatar: The Way of Water per criticare Weta Workshop per i loro salari molto bassi.

La stessa Universal è stata criticata in precedenza per il modo in cui ha gestito una transizione alle produzioni CGI con il prequel The Thing del 2011, in cui hanno sostituito tutti gli effetti pratici realizzati con VFX. Come notato da molti dei post sopra, la decisione dello studio di criticare la CGI è scioccante considerando che gran parte della loro produzione attuale si basa su questa sezione del settore, vale a dire i franchise di Jurassic World e Cattivissimo me, tra gli altri. Con più artisti VFX che parlano delle dure condizioni, si può sperare che gli studi inizino finalmente ad ascoltare e ad apportare modifiche nel prossimo futuro.

Fonti: Varie [See links above]


Potrebbe interessarti

Il trailer di White Men Can’t Jump rivela un primo sguardo al remake di Jack Harlow
Il trailer di White Men Can’t Jump rivela un primo sguardo al remake di Jack Harlow

Questo articolo copre una storia in via di sviluppo. Continua a controllare con noi poiché aggiungeremo ulteriori informazioni non appena saranno disponibili. È arrivato il primo teaser del remake di White Men Can’t Jump, che mostra il debutto cinematografico del rapper Jack Harlow. Il film originale, scritto e diretto da Ron Shelton, è uscito nel […]

Il nuovo poster animato di Scream 6 vede Ghostface prendere il controllo di Central Park
Il nuovo poster animato di Scream 6 vede Ghostface prendere il controllo di Central Park

Un nuovissimo poster animato per Scream 6 vede Ghostface lasciare il segno a New York City mentre conquista Central Park. L’anno scorso Scream (2022) ha visto l’amato franchise slasher far rivivere la sua brillante meta-formula mentre una nuova generazione di residenti di Woodsboro è terrorizzata dall’assassino di Ghostface. Scream 6 vedrà Melissa Barrera e Jenna […]