Asiatica Film Mediale

TWD conferma che il miglior trucco del Commonwealth non sono i soldati o gli zombi

TWD conferma che il miglior trucco del Commonwealth non sono i soldati o gli zombi
Debora

Di Debora

02 Novembre 2022, 17:26


Il vero pericolo del Commonwealth di The Walking Dead non risiede nella sua forza militare o nella manipolazione dei non morti, come dimostra perfettamente “Outpost 22” della stagione 11. Il Commonwealth di Pamela Milton rappresenta una grave minaccia per i principali protagonisti di The Walking Dead. La metà è attualmente catturata in un campo di lavoro, mentre gli altri sono in fuga. Alessandria è caduta e le comunità vicine seguiranno inevitabilmente l’esempio, se non l’hanno già fatto. Il pubblico potrebbe automaticamente presumere che il principale punto di forza del Commonwealth sia la sua scorta sempre pronta di soldati armati e moralmente sfidati. The Walking Dead ha anche accennato che Pamela può evocare orde di zombi ogni volta che emerge una situazione terribile, ma nessuno di questi rappresenta il vero pericolo del Commonwealth.

The Walking Dead stagione 11, episodio 21 conferma che la più grande arma del Commonwealth è tenere a parte chiunque possa rappresentare un pericolo. In “Avamposto 22”, Carol si lamenta, “Ho appena visto Daryl quando ho ottenuto il mio nuovo lavoro al Commonwealth. Non vedevo quasi nessuno. Facevamo le nostre cose”. Il miglior trucco che il Commonwealth abbia mai fatto è stato dividere amici e famiglie per prevenire la formazione di fazioni e l’insorgere di disordini. Come a confermare che questa strategia è il “capitolo 1” del playbook del Commonwealth, Negan in seguito dice a Ezekiel: “Questo posto prospera separando le persone”. Più degli Stormtrooper o dei non morti, la divisione è il vero segreto dietro il dominio del Commonwealth.

Come il Commonwealth ha diviso il cast di The Walking Dead

Guardando indietro ai giorni più felici nell’arco della stagione 11 del Commonwealth di The Walking Dead di AMC, la valutazione di Carol è assolutamente vera. Daryl e Rosita divennero entrambi soldati del Commonwealth, mentre Carol preparava torte e faceva il chiaro di luna come assistente di Lance. Ezekiel è rimasto bloccato a pulire i recinti degli animali, Lance ha tenuto Eugene distratto con Stephanie, Gabriel ha guidato la chiesa, Connie ha scritto per un giornale e Princess è stata mandata a vendere dischi. Il ruolo di avvocato di Yumiko l’ha tenuta lontana dagli ex amici, e in particolare dall’ex amante Magna, che si è trovata relegata all’ultimo gradino della società del Commonwealth. Sebbene alcuni lavori si riferiscano a professioni pre-epidemia, questi incarichi e carichi di lavoro sembrano progettati deliberatamente per dividere e conquistare, consentendo raramente all’intero gruppo di unirsi.

Come ipotizza Carol in The Walking Dead stagione 11, episodio 21, questo è perché Pamela Milton teme l’unione. Gli spettatori possono anche presumere che questo particolare trucco di Pamela non sia esclusivo del gruppo principale di The Walking Dead e sia una pratica comune (ricchezza) da alcuni anni. Ogni volta che inizia a formarsi una cricca, qualcuno viene riassegnato, scompare o scaricato con ore extra. Attraverso questa arte sottile, Pamela ha evitato la ribellione, anche se The Walking Dead potrebbe presto dimostrare che stava solo ritardando l’inevitabile.

Pamela Milton evita un errore da villain Walking Dead

Più o meno tutti i villain dalla prima stagione di The Walking Dead hanno ripetuto lo stesso fatale errore di sottovalutare i protagonisti. Il Governatore non è riuscito a prevedere quanta resistenza avrebbe opposto Rick Grimes, mentre Terminus ha messo stupidamente i suoi prigionieri in una gabbia e non ha tenuto conto degli alleati all’esterno. Nella sua arroganza, Negan permise che un’alleanza a tre vie tra Alessandria, Hilltop e il Regno si sviluppasse proprio sotto il suo naso, ei Sussurratori credevano che il loro branco di zombi si sarebbe rivelato un’arma abbastanza forte. Anche nella stagione 11 di The Walking Dead, di fronte solo a metà gruppo, Leah e i suoi Razziatori presumevano che il senso militare avrebbe vinto l’astuzia e l’unione degli eroi. Tutti erano terribilmente fuorviati.

Per quanto imperfetta possa essere, Pamela Milton ha almeno riconosciuto che i protagonisti di The Walking Dead sono pericolosi a causa della loro unità e ha preso provvedimenti per garantire che ogni individuo fosse isolato mentre viveva nella sua comunità. Se Pam avesse mantenuto lo status quo, il suo futuro come leader del Commonwealth potrebbe sembrare meno difficile, ma nel suo dolore post-sebastiano, il governatore ha commesso un errore fatale radunando i suoi nemici alessandrini e spedindoli in un campo di lavoro. Stare insieme con la schiena premuta contro il muro metaforico è il luogo in cui gli eroi di The Walking Dead fanno del loro meglio.

The Walking Dead continua domenica su AMC.


Potrebbe interessarti

La migliore scena di combattimento in corridoio di Daredevil non è mai stata girata, rivela Stuntman
La migliore scena di combattimento in corridoio di Daredevil non è mai stata girata, rivela Stuntman

Lo stuntman di Daredevil Chris Brewster descrive in dettaglio la migliore scena di combattimento in corridoio dello show di Netflix, che è stata pianificata e coreografata ma mai girata. Arrivato per la prima volta su Netflix nel 2015, Daredevil presenta al pubblico la versione di Charlie Cox dell’iconico supereroe cieco. Lo spettacolo funge da storia […]

La clip dell’episodio 4 di Peripheral prende in giro il principale sviluppo di Flynne [EXCLUSIVE]
La clip dell’episodio 4 di Peripheral prende in giro il principale sviluppo di Flynne [EXCLUSIVE]

Screen Rant presenta una clip esclusiva di The Peripheral stagione 1, episodio 4. La serie di fantascienza Prime Video, creata da Scott Smith, ha tracciato molti parallelismi con Westworld della HBO grazie ai suoi creatori Jonathan Nolan e Lisa Joy in qualità di produttori esecutivi di The Periferica. Basata sull’omonimo romanzo del 2014 di William […]