Notizie FilmTutti i film di George Miller classificati dal peggiore...

Tutti i film di George Miller classificati dal peggiore al migliore

-


George Miller potrebbe essere meglio conosciuto per aver diretto i film di Mad Max, ma il regista australiano ha avuto successo anche con film per famiglie, un dramma biografico e diverse fantasie oscure, che possono essere tutte classificate in ordine dal peggiore al migliore. Più di recente, Miller ha diretto Tremila anni di nostalgia e la produzione del suo prossimo film, Furiosa​​​​​​, è attualmente in corso per l’uscita nel maggio 2024. Servendo come uno spinoff di Mad Max, Furiosa vede Anya Taylor-Joy nel ruolo principale precedentemente interpretato da Charlize Theron in Mad Max: Fury Road.

Il primo lavoro di Miller come regista è stato il cortometraggio Violence in Cinema: Part 1, che ha ricevuto risposte contrastanti da parte di critica e pubblico quando è stato rilasciato nel 1971. Il film ha esaminato elementi di violenza cinematografica, che Miller ha poi utilizzato nel suo debutto alla regia, Mad Max. Sebbene da allora si sia dimostrato capace di realizzare film di successo in una varietà di generi, il film d’azione distopico uscito alla fine degli anni ’70 ha stabilito Miller come un regista in grado di orchestrare con sicurezza narrazioni fatte di uno spettacolo maestoso. George Miller ha quasi rinunciato a dirigere Mad Max dopo un incidente durante la produzione, che avrebbe privato il pubblico di una carriera piena di classici moderni.

Indipendentemente dal genere, i film di George Miller sono stati costantemente ben accolti dalla critica e dal pubblico. In una carriera senza veri flop o evidenti fallimenti, anche il peggiore dei suoi film ha i suoi meriti. E il meglio della sua filmografia ha raggiunto livelli incredibili di successo, guadagnando premi e enormi ritorni al botteghino per accompagnare gli elogi della critica. Ecco una classifica di tutti i film che George Miller ha diretto finora, dal peggiore al migliore.

Piedi felici due

Se un film peggiore deve essere scelto dalla filmografia di George Miller, Happy Feet Two è una scelta ovvia. Il fallimento di Happy Feet Two ha quasi impedito la realizzazione di Fury Road. Sebbene il colorato sequel animato al computer presenti musica vivace che copre popolari canzoni pop e rock, la storia non riesce a eguagliare il semplice fascino dell’originale. Anche se l’ultimo film d’animazione con la voce di Robin Williams, Happy Feet Two è dimenticabile.

Babe: maiale in città

George Miller ha scritto insieme a Chris Noonan il fenomenale successo Babe, ma ha avuto meno successo quando è intervenuto come regista per il sequel, Babe: Pig in the City. Sebbene alcuni critici abbiano elogiato il seguito, non è riuscito a impressionare il pubblico e non ha avuto neanche lontanamente il successo commerciale di Babe. La maggior parte del cast è tornata per il sequel, ad eccezione di Christine Cavanaugh, che aveva originariamente doppiato il personaggio del maiale del titolo, ma è stata sostituita dal collega doppiatore di Rugrats EG Daily nel sequel. Anche con volti e voci familiari, Babe: Pig in the City complica inutilmente la premessa di un maiale pastore di pecore. L’aspetto di maggior successo del film è la sua canzone originale “That’ll Do”, interpretata da Peter Gabriel. La melodia, scritta e composta da Randy Newman, è stata nominata per un Oscar.

Twilight Zone: Il film

Molto prima che Jordan Peele facesse rivivere The Twilight Zone nel 2019 per Paramount+, quattro registi si sono uniti per dirigere segmenti di un film antologico basato sulla serie horror di fantascienza originale di Rod Serling del 1959. John Landis ha diretto una storia originale mentre Steven Spielberg, Joe Dante e George Miller hanno rifatto gli episodi popolari dello spettacolo per il film. Miller è stato responsabile della regia di una versione di “Nightmare at 20.000 Feet”, anch’essa vagamente rifatta per la serie del 2019. Nonostante le polemiche derivanti da un incidente sul set durante le riprese del segmento di Landis, Twilight Zone: The Movie è un piacevole omaggio all’amata serie TV e ha avuto un discreto successo al botteghino.

Le streghe di Eastwick

Basato sul romanzo di John Updike del 1984, Le streghe di Eastwick è una fantasia comica su un trio di donne suburbane che inavvertitamente formano una congrega senza rendersi conto di detenere il potere come streghe. La loro discussione sull’uomo perfetto porta a un’incarnazione del diavolo, interpretato in modo memorabile da Jack Nicholson. Sebbene i temi femministi del romanzo di Updike siano annacquati nell’adattamento di George Miller, il potere da star e la chimica di Cher, Susan Sarandon e Michelle Pfeiffer come trio principale rendono questo un gioco spensierato nell’occulto. La Warner Bros. sta attualmente sviluppando un remake de Le streghe di Eastwick, anche se è difficile immaginare che la versione di Miller venga superata.

Tremila anni di nostalgia

Idris Elba e Tilda Swinton in Tremila anni di nostalgia

George Miller è uno dei pochi registi abbastanza audaci da realizzare un film fantasy R-rated come Three Thousand Years of Longing, che è chiaramente diretto a un pubblico adulto nonostante contenga creature magiche e desideri essere esaudito. La trama coinvolge una solitaria studiosa di letteratura britannica (interpretata da Tilda Swinton) che scrive un libro sulla sua relazione con un djinn (Idris Elba), che le offre tre desideri. La sua ambiguità può essere scoraggiante per alcuni membri del pubblico, ma è facile lasciarsi coinvolgere dalla narrazione e dalla splendida realizzazione di film. Mentre il vero significato di Tremila anni di nostalgia è discutibile, i temi profondi riguardanti l’amore e le scelte di vita sono tanto toccanti quanto ipnotizzante la scenografia.

Mad Max Oltre Thunderdome

Anche se Mad Max Beyond Thunderdome è la peggiore puntata del suo franchise finora, il film è comunque molto migliore di quanto ci si aspetterebbe dal secondo sequel di un popolare film d’azione, soprattutto considerando che è stato classificato PG-13. La violenza nel sequel d’azione post-apocalittico potrebbe essere più docile rispetto ai film precedenti. Tuttavia, George Miller e il co-regista George Ogilvie hanno anche inserito Beyond Thunderdome con temi più profondi sulla società e la religione, riuscendo comunque a trovare il tempo per molte sequenze di combattimenti e inseguimenti fantasiosi. C’è anche molto di più di un cast corale in questo secondo sequel, con un gruppo di bambini che ricorda i ragazzi perduti di Peter Pan, per non parlare di una memorabile cattiva donna. Beyond Thunderdome ha prefigurato la storia di Furiosa in Fury Road introducendo il personaggio forte ma spietato di Aunty Entity, interpretato dall’icona musicale Tina Turner.

Olio di Lorenzo

In una carriera piena di film di genere, Lorenzo’s Oil si distingue come l’unica narrativa puramente drammatica diretta da George Miller. Basato sulla storia vera della ricerca di una coppia per una cura per il figlio, la condizione pericolosa per la vita di Lorenzo con ALD, Lorenzo’s Oil è un film diretto con sensibilità con uno stile visivo forte e interpretazioni dedicate delle star Nick Nolte e Susan Sarandon. Quest’ultimo ha ottenuto una nomination all’Oscar, così come Miller per la sua sceneggiatura. Piuttosto che cedere alle trappole del melodramma, Miller si avvicina in modo commovente al materiale con una discreta premura. L’olio di Lorenzo colpisce emotivamente senza mai sentirsi manipolatore, cosa con cui anche i migliori registi drammatici a volte lottano.

Piedi felici

Il quarto film non Disney o Pixar a vincere un Oscar per il miglior film d’animazione, Happy Feet è senza dubbio la voce più gioiosa nella filmografia di George Miller. Il musical jukebox animato al computer segue un pinguino imperatore con un dono speciale per il tip tap e presenta un cast corale di doppiatori tra cui Elijah Wood, Robin Williams, Brittany Murphy, Hugh Jackman e Nicole Kidman. I film d’animazione spesso ottengono buoni risultati al botteghino perché sono diretti a un pubblico più giovane con i genitori che acquistano i biglietti per placare i propri figli, ma Happy Feet coinvolge anche gli adulti con interpretazioni di canzoni pop familiari e un numero originale pluripremiato di Prince.

Matto Max

Il film d’esordio di George Miller, Mad Max, è stato finanziato in modo indipendente dalla Kennedy Miller Productions ed è diventato rapidamente un successo internazionale. Oltre a catapultare la carriera del regista australiano, è stato uno dei primi ruoli cinematografici di Mel Gibson e lo ha portato a diventare una star del cinema internazionale. Mad Max è ambientato in un futuro distopico in cui regna l’illegalità a causa di una diffusa carenza di petrolio. Gibson interpreta il personaggio del titolo costretto a diventare un vigilante quando si scontra con una violenta banda di motociclisti responsabile dell’uccisione di sua moglie e suo figlio. Dato il budget basso e il successo monumentale, Mad Max è stato il film più redditizio mai realizzato fino all’uscita di The Blair Witch Project nel 1999.

Matto Max 2

Mad Max 2, alias The Road Warrior, ha aumentato il budget e la portata del primo film, migliorandolo in ogni modo. La semplice trama che contrappone Max a una banda di predoni vagabondi in difesa di un’innocente comunità di coloni suona come un western post-apocalittico. Con dialoghi minimi e una trama essenziale, l’enfasi è invece posta sulle intense sequenze d’azione. Tutto ciò che ha reso grande il primo film è stato migliorato e perfezionato per il sequel, inclusa l’introduzione del memorabile cattivo di Mad Max, Lord Humungus. Non solo Mad Max 2 è uno dei migliori film di George Miller, ma è anche uno dei più grandi film d’azione mai realizzati.

Mad Max: Fury Road

Sembrava impossibile che un riavvio di Mad Max potesse mai superare il secondo film del franchise, anche con George Miller che torna come regista ancora una volta. Pubblicato nel 2015 quando era popolare per gli studi cinematografici riavviare o rifare i classici dei decenni passati, Mad Max: Fury Road li ha spazzati via tutti e si è dimostrato uno dei grandi successi cinematografici del cinema moderno. Tom Hardy ha sostituito Mel Gibson nei panni di Max, che unisce le forze con l’imperatore Furiosa (Charlize Theron) per fuggire da un malvagio dittatore e leader di una setta e dal suo esercito di predoni in un inseguimento attraverso le lande desertiche. Insieme a un’impressionante combinazione di acrobazie pratiche ed effetti generati dal computer, Fury Road vanta il più alto numero di vittime nel franchise di Mad Max. Il film è stato nominato per 10 Academy Awards, vincendone sei per diventare il film più premiato dell’anno.

Ultime News

L’attore Ironheart di Black Panther 2 era quasi un personaggio diverso dell’MCU

A poco più di un mese dal suo arrivo, l'attore di Black Panther: Wakanda Forever, Dominique Thorne, ricorda...

Le foto di She-Hulk BTS mostrano quanto sia alto il doppio di Tatiana Maslany

Nuove foto dietro le quinte rivelano l'incredibile differenza di altezza tra She-Hulk: Tatiana Maslany dell'avvocato di Law e...

Il piano B14 del Commonwealth li rende cattivi come il CRM di Walking Dead

Il piano B14 del Commonwealth è la tattica più sinistra di Pamela Milton, avvicinandola al CRM sulla gerarchia...

Billy Eichner risponde senza mezzi termini alla scarsa apertura del botteghino di Bros

Billy Eichner ha una risposta schietta alla deludente performance al botteghino di Bros, nonostante le sue entusiastiche recensioni...

Da Non Perdere

I 30 Migliori Film Horror Da Vedere Assolutamente!

I migliori film horror più spaventosi di tutti i...

Come Disattivare Now TV

Vuoi capire come disattivare Now TV? Potresti non aver...

Ultimi Quiz

Quale Personaggio Della Casa Di Carta Sei?

Uno dei punti di forza delle serie come La Casa di Carta è che mettono insieme un gruppo di...

Che Personaggio Di Stranger Things Sei?

Che Personaggio Di Stranger Things Sei? Sei stato anche tu uno di quelli che, guardando il primissimo episodio di...

Potrebbe anche interessarti...
Articoli selezionati per te