Notizie FilmTutti i film di Baz Luhrmann classificati dal peggiore...

Tutti i film di Baz Luhrmann classificati dal peggiore al migliore (incluso Elvis)

-


Quando si tratta dei suoi film, Baz Luhrmann ha un senso dello stile molto particolare, che crea una divertente classifica dei suoi film, incluso il suo più recente, Elvis. Il regista australiano di maggior successo commerciale lavora anche nei settori dell’opera, del teatro, della musica e della registrazione ed è ampiamente coinvolto nell’arte e nel mondo della moda. Nel 2004, Luhrman ha creato un annuncio esteso per Chanel intitolato No. 5 Film. Lo spot, interpretato da Nicole Kidman e Rodrigo Santoro, è costato 33 milioni di dollari. Il cortometraggio pubblicitario ha sostanzialmente cambiato il gioco del profumo in quello che è oggi e mantiene il suo premio Guinness World Record per lo spot con il budget più alto di tutti i tempi, mettendo in evidenza la sua sensibilità esuberante.

Prima di diventare amico di personaggi del calibro di Nicole Kidman e Leonardo DiCaprio di Romeo + Giulietta, Baz Luhrmann era conosciuto come Mark Anthony Luhrmann. Originario di Sydney, in Australia, la madre dell’autore è un’insegnante di ballo da sala e suo padre è proprietario di un cinema. È stato morso dall’insetto della recitazione al liceo e ha partecipato a numerose commedie di Shakespeare. Questo è anche il luogo in cui ha incontrato il frequente collaboratore Craig Pearce. Nel 1981, è stato scelto per il film drammatico australiano Winter of Our Dreams e ha utilizzato i suoi guadagni per finanziare la sua compagnia teatrale chiamata The Bond Theatre Company. Dopo essersi diplomato al National Institute of Dramatic Arts, ha continuato a completare il suo primo lungometraggio, Strictly Ballroom, nel 1992.

Baz Lurhmann tende ad attenersi a storie d’amore mescolate con un po’ di dramma e un sacco di estro musicale e sfarzo visivo. Il regista spesso combina musica e colore per stabilire il tono e ogni suo scatto è curato con cura. Le opere di Luhrmann sono state descritte come postmoderne, iperboliche, intensamente coreografate e scandalosamente glamour. Nel complesso, è abbastanza difficile descrivere lo stile di Lurhmann perché è semplicemente così unico. Per questo il regista è considerato un autore contemporaneo. Quando il pubblico guarda uno dei film presentati di seguito, è assolutamente chiaro chi ce l’ha fatta. Ecco una classifica dei film di Baz Lurhmann dal peggiore al migliore.

Australia (2008)

L’Australia è un film drammatico/d’azione/avventura ambientato, ovviamente, in Australia nel 1939. Due settimane prima dell’inizio della seconda guerra mondiale, Lady Sarah Ashley (Nicole Kidman) si reca in Australia nel tentativo di convincere il marito a vendere la sua stazione di bestiame , Downs lontani. Drover (interpretato da Hugh Jackman) ha il compito di portare Sarah a Faraway Downs. Prima che arrivi, suo marito viene ucciso. Il resto del film segue i numerosi tentativi degli antagonisti di prendere la fattoria del bestiame, l’introduzione del bambino aborigeno, Nullah, e lo storico attacco noto come il Bombardamento di Darwin.

La trama dell’Australia diventa incredibilmente contorta fin dall’inizio. Ci sono troppi elementi diversi nel mix per poter godere appieno della storia di Sarah, Drover e Nullah. Inoltre, lo sfondo della seconda guerra mondiale fa di più per violare la trama che per elevarla. Tuttavia, il film ha i suoi pregi. L’Australia esplora il tema del razzismo contro i popoli indigeni. Drover ha una moglie aborigena morta a causa del fatto che le sono state negate le cure in un ospedale bianco, e Nullah viene costantemente sradicato al punto da essere messo in pericolo durante gli attentati. È uno sguardo raro a un problema in un momento in cui non veniva esaminato a Hollywood.

Rigorosamente da sala (1992)

Strictly Ballroom è una commedia romantica e il debutto cinematografico del regista di Elvis Baz Luhrmann. Il film segue Scott Hastings (Paul Mercurio) che tenta di provocare un putiferio nel mondo del ballo da sala. Dopo aver perso i campionati di Waratah dei distretti meridionali perché Scott decide di interrompere la coreografia, decide di affrontare la ballerina principiante Fran (Tara Morice) a causa della sua impazienza di seguirlo. La madre di Scott (Pat Thomson) non ne ha e tenta di rompere la coppia. Alla fine il numero della competizione dei due fa crollare la casa e si innamorano.

La trama segue quella di molti altri film di danza, tuttavia, Strictly Ballroom potrebbe essere una delle opere più personali del regista di film biografici di Elvis Presley. Baz Luhrmann ha studiato ballo da sala da bambino e fino all’adolescenza. Il film differisce da altri tipici film di danza in quanto include un misto di momenti mockumentary e narrativi. Vale la pena notare che il film è stato nominato per un Golden Globe, che è una vera impresa per un debutto alla regia. Detto questo, lo stile di Luhrmann sta davvero iniziando a sbocciare in questo film. Sebbene sia divertente, non è ancora il massimo in termini di mostrare il suo tocco unico come regista.

Il grande Gatsby (2013)

Basato sul romanzo classico di F. Scott Fitzgerald, The Great Gatsby segue lo scrittore e commerciante di Wall Street Nick Carraway (Tobey Maguire) mentre diventa sempre più interessato alla vita del suo ricco vicino Jay Gatsby (Leonardo DiCaprio). Quando la cugina di Nick, Daisy Buchanan (Carey Mulligan), fa visita al marito oppressivo, una vecchia storia d’amore tra Daisy e Gatsby viene rivelata dall’interesse amoroso di Nick, Jordan (Elizabeth Debicki). Alla fine, Gatsby racconta a Tom di questa relazione, ma la vera tragedia del film è un incidente mortale in cui Daisy colpisce e uccide qualcuno mentre guida l’auto di Gatsby.

Il Grande Gatsby segue l’esempio in termini di glamour oltraggioso di cui sopra. Le feste organizzate da Gatsby rivaleggiano con quelle menzionate nei libri e il film è pieno del lavoro di ripresa unico e vorticoso di Lurhmann. Mentre il film sembra certamente fenomenale, manca di sostanza. Molti critici incolpano l’opulenza per aver sacrificato la storia, ed è in qualche modo vero. Gli attori non hanno davvero lo sfogo adeguato per brillare, tanto che persino la tragica morte di Myrtle (Isla Fisher) viene messa in ombra.

Romeo + Giulietta (1996)

Tornando alle sue radici teatrali, Luhrmann è uscito con la sua interpretazione della tragedia shakespeariana Romeo + Giulietta nel 1996. Il film presenta un cast eccezionale con Leonardo DiCaprio nei panni di Romeo, Clare Danes nei panni di Giulietta e l’incomparabile John Leguizamo nei panni di Tebaldo. Questo film è in definitiva ciò che ha messo il regista Baz Lurhmann sulla mappa. Il film porta la classica fiaba al presente, nella moderna periferia di Verona, pur restando fedele ai dialoghi originali in inglese elisabettiano. Il momento più straziante del film, quando Giulietta si sveglia proprio mentre Romeo si sta uccidendo, ha lasciato le persone letteralmente urlando contro lo schermo al suo rilascio.

È una performance eccezionale all’inizio della carriera cinematografica di Leonardo DiCaprio. Gli attori sono in grado di interpretare la sceneggiatura originale mentre ne trasmettono il significato al pubblico in modo universalmente digeribile. John Leguizamo si distingue di più come l’omicida Tebaldo, cugino di Giulietta. In qualche modo, la miscela di vecchio e nuovo, combinata con le distinte visioni amplificate di Luhrmann, fa funzionare questo film in un modo sbalorditivo. Il film non solo rimane fedele alle sue origini, ma fornisce anche una svolta molto interessante su un classico che non è mai stato fatto prima.

Elvis (2022)

Baz Lurhmann si è preso una pausa tra Il grande Gatsby ed Elvis, con quest’ultimo uscito quasi un decennio dopo, ma l’ultimo film biografico sul re del Rock ‘n Roll è uno dei migliori film di Baz Luhrmann. Lurhmann ha scritto e diretto il film, ed è il primo film biografico a nome del regista. Elvis vanta un cast incredibile, con Tom Hanks nel ruolo del non convenzionale talent manager Colonnello Tom Parker, e C’era una volta nell’Austin Butler di Hollywood nella parte principale di Elvis Presley. Il film segue il penultimo cantante dei suoi primi anni in Mississippi e racconta la sua fulminea ascesa alla celebrità.

Il film presenta tutte le canzoni che qualsiasi ascoltatore di Elvis conosce e ama, e la sua presenza scenica è catturata in modo inquietante da Butler. Inoltre, raccontare la storia dal punto di vista di Parker è una nuova interpretazione della storia. Elvis è chiaramente un film di Lurhmann, sia nello stile che nella sensibilità. È bello vedere che dopo un lungo anno sabbatico, la teatralità del regista non è andata persa nel tempo. Elvis ha ricevuto recensioni positive sia dal pubblico che dalla critica, anche se ciò non significa che il film sia privo di difetti. L’unico motivo per cui questo film di Baz Lurhmann non è in cima alla lista è che il film semplifica l’eredità di Elvis Presley e in qualche modo ha mascherato la sua appropriazione indebita della musica nera. Ciò è in parte dovuto alla caratterizzazione di Lurhmann della star del rock and roll. A volte, è difficile vedere il personaggio come un essere umano tridimensionale, il che sminuisce la sua eredità.

Moulin Rouge! (2001)

Moulin Rouge! è il miglior film di Baz Luhrmann di tutti i tempi. Ambientato a Parigi nel 1899, l’aspirante artista Christian (Ewan McGregor) si trasferisce nel quartiere boemo di Montmarte per trovare ispirazione. Lì incontra i suoi vicini che stanno cercando di vendere il loro spettacolo al proprietario di un club chiamato Moulin Rouge. Il proprietario, Harold Zidler, interpretato dall’attore di Harry Potter Jim Broadbent, sta cercando di far sposare Satine (Nicole Kidman) al duca di Monroth (Richard Roxburgh) per un investimento. Christian incontra Satine al Moulin Rouge e lei lo scambia per il Duca. I due si innamorano, ma purtroppo non vivono felici e contenti.

La commedia romantica musicale ha Baz Luhrmann al suo meglio. Gran parte dell’ispirazione stilistica alla base del film viene dalle produzioni di Bollywood e la storia ha i suoi legami con la tragedia greca di Orfeo ed Euridice. Una parte sostanziale del fascino del film deriva dalla sua miscela di canzoni contemporanee in mashup altamente stilizzati (simili alla moderna colonna sonora di Bridgerton). Moulin Rouge! ha canzoni di quasi tutti i generi, comprese le opere di Madonna, Elton John, The Police e Nirvana. Il film di Luhrmann è stato un enorme successo di critica, per una ragione, vincendo due Oscar e due Golden Globe.

.item-num::after { contenuto: “https://www.asiaticafilmmediale.it/”; }

Ultime News

Il pilota di Adam è quasi irriconoscibile nelle prime immagini della Ferrari

Adam Driver è quasi irriconoscibile nelle prime immagini della Ferrari di Michael Mann. Il famoso regista Mann...

Hilary Swank non è mai stata chiamata per Cobra Kai nonostante la richiesta dei fan

Hilary Swank dice che non le è stato chiesto di riprendere il ruolo di Julie Pierce di The...

L’attore di MCU Flash Thompson descrive in dettaglio la sua esperienza di audizione su Spider-Man

Tony Revolori ha recentemente parlato del suo processo di audizione per Spider-Man: Homecoming. L'ultimo riavvio del supereroe...

Perché il matrimonio di Daemon e Rhaenyra è così diverso da Rhaegar e Lyanna

AVVERTIMENTO! Questo articolo contiene SPOILER per Fire & Blood e House of the Dragon stagione 1, episodio...

Da Non Perdere

I 30 Migliori Film Horror Da Vedere Assolutamente!

I migliori film horror più spaventosi di tutti i...

Come Disattivare Now TV

Vuoi capire come disattivare Now TV? Potresti non aver...

Ultimi Quiz

Quale Personaggio Della Casa Di Carta Sei?

Uno dei punti di forza delle serie come La Casa di Carta è che mettono insieme un gruppo di...

Che Personaggio Di Stranger Things Sei?

Che Personaggio Di Stranger Things Sei? Sei stato anche tu uno di quelli che, guardando il primissimo episodio di...

Potrebbe anche interessarti...
Articoli selezionati per te