Asiatica Film Mediale

Top Gun: la trama di Maverick deve seguire i consigli di John Carpenter

Top Gun: la trama di Maverick deve seguire i consigli di John Carpenter
Erica

Di Erica

20 Aprile 2022, 22:54


I creatori dell’originale Top Gun sono stati saggi nel seguire il consiglio di John Carpenter e abbandonare un elemento controverso del film, qualcosa che Top Gun: Maverick ha bisogno di ripetere. I film di Hollywood possono facilmente confondersi con una geopolitica disordinata e di conseguenza invecchiare male. Fortunatamente, i creatori di Top Gun del 1986 hanno deciso di assicurarsi che il dramma militare non fosse radicato in alcun conflitto nella vita reale. L’originale Top Gun è così sciocco e esagerato perché gli sceneggiatori hanno inventato trofei di pilota e classifiche per dare a quello che avrebbe potuto essere un ritratto austero del servizio militare un’atmosfera giocosa e sciocca da film sportivo. Ora, i creatori di Top Gun: Maverick devono fare lo stesso, cosa che possono ottenere di nuovo seguendo l’input di Carpenter.

Quando ha rifiutato l’opportunità di dirigere Top Gun, il leggendario regista dietro Halloween e The Thing apparentemente lo ha fatto bocciando il progetto con un conciso licenziamento del finale del film. Anni dopo, John Carpenter disse di Top Gun e della sua decisione di rifiutare il film: “Combattono i russi nel terzo atto? Dai. Ci sarebbe la terza guerra mondiale. Smettila.” Ma Top Gun alla fine si occupa della rivalità di Iceman e Maverick, non della Guerra Fredda tra gli Stati Uniti e l’allora Unione Sovietica, quindi di quale film sta parlando Carpenter? Bene, la versione finale di Top Gun ha tagliato qualsiasi riferimento esplicito a quale paese provenissero i caccia nemici MiG-28 per evitare che il film si impantanasse troppo nella politica della vita reale.

Dato l’attivo conflitto Russia/Ucraina, Top Gun: Maverick deve fare lo stesso ed evitare ogni menzione degli attuali nemici d’oltremare dell’America, nell’interesse sia del buon gusto che della longevità del film. Anche se potrebbe sembrare una buona opportunità per incassare il patriottismo feroce riconoscendo il conflitto nella vita reale, Top Gun: Maverick parla di Maverick, Iceman e il resto dei conflitti interni del cast più di qualsiasi vera guerra. Far emergere lo spettro oscuro delle lotte geopolitiche può solo far sembrare Top Gun: Maverick insapore. Invece, il sequel dovrebbe concentrarsi su acrobazie ad alta quota e drammi dei personaggi campy. Ciò renderà maggiore giustizia al blockbuster originale di Tom Cruise, evitando anche che i temi diventino terribilmente datati.

La probabilità è scarsa, tuttavia, che i creatori di Top Gun: Maverick debbano anche prestare attenzione al punto di vista di Carpenter. La trama del film non avrebbe mai fatto riferimento al conflitto Russia/Ucraina del 2022 in primo luogo, dato quanto tempo fa il tanto ritardato sequel di Top Gun è stato effettivamente scritto e girato. L’unica possibilità per una tale tempestività sarebbe se i produttori del film decidessero di aggiungere un commento politico contemporaneo a un certo punto dalle sue riprese principali per sentirsi freschi. Ma è anche dubbio che affronterebbero una questione geopolitica specifica.

Questo non si è sempre dimostrato vero per i blockbuster di Hollywood, ovviamente. Il remake di Red Dawn del 2012 è stato pesantemente modificato – e alla fine la sua uscita è stata in gran parte sepolta – a causa della rappresentazione iniziale del film dell’esercito cinese come dei suoi cattivi invasori, una scelta controversa che alla fine è stata modificata in post-produzione per rendere gli antagonisti le truppe nordcoreane invece. Inoltre, i MiG-28 immaginari in Top Gun sarebbero stati originariamente di origine nordcoreana, quindi Top Gun: Maverick includendo un riferimento simile a uno dei nemici stranieri dell’America, si è concentrato sulle tensioni più recenti e rilevanti tra Stati Uniti e Russia, non è del tutto inconcepibile.

In ogni caso, includere riferimenti alla politica della vita reale sarebbe una decisione sciocca per il tanto atteso sequel. L’attrazione principale di Top Gun e Top Gun: Maverick è la loro evasione piena di acrobazie, seguita dal carismatico antieroe del franchise, Maverick, che combatte i suoi demoni interni. Nessuna di queste attrazioni sarebbe accentuata da una storia radicata in veri conflitti geopolitici. Fortunatamente, il rinvio di Top Gun: Maverick, originariamente previsto per il rilascio a luglio 2019, significa che il film non si concentrerà comunque sugli eventi recenti. Tuttavia, se Top Gun: Maverick applicherà i consigli di John Carpenter sull’originale Top Gun al tanto atteso sequel, non sarà chiaro fino al tanto atteso rilascio del film a maggio 2022.

Date di uscita chiave Top Gun: Maverick/Top Gun 2 (2022)Data di uscita: 27 maggio 2022


Potrebbe interessarti

John Cena reagisce alla popolarità del trailer di Thor 4 con Peacemaker Joke
John Cena reagisce alla popolarità del trailer di Thor 4 con Peacemaker Joke

John Cena reagisce alla popolarità del trailer di Thor: Love and Thunder con una battuta su Peacemaker. Il wrestler della WWE diventato attore ha recitato per la prima volta nel ruolo del personaggio DC nel film di James Gunn del 2021 The Suicide Squad come uno dei tanti disadattati parte della Task Force X inviati […]

Il trailer di DASHCAM prende in giro il nuovo film horror del regista ospite
Il trailer di DASHCAM prende in giro il nuovo film horror del regista ospite

Momentum Pictures ha rilasciato un nuovissimo teaser trailer per l’ultimo film horror di Blumhouse DASHCAM dal regista del successo del 2020 Host. Guidato da Rob Savage, DASHCAM è incentrato su una musicista di nome Annie (interpretata da Annie Hardy), che si reca nel Regno Unito per sfuggire ai blocchi legati al COVID-19 negli Stati Uniti. […]