Notizie FilmTop Gun: Il regista di Maverick rivela la scena...

Top Gun: Il regista di Maverick rivela la scena in cui Ace Pilot non volerebbe mai più

-


Il regista di Top Gun: Maverick, Joseph Kosinski, rivela che l’asso della Marina Frank “Waleye” Weisser considerava il set di due minuti di corsa nel canyon quasi troppo pericoloso da filmare. In uscita nel 2022, trentasei anni dopo il classico cult degli anni ’80 di Tony Scott, Top Gun: Maverick rimane uno dei più grandi successi dell’anno. Ricevendo recensioni estremamente positive da parte di fan e critici, oltre ad essere il film con il maggior incasso dell’anno in tutto il mondo, l’esilarante e sincera lettera d’amore di Kosinski al cinema d’azione è sicuramente riuscita a evitare i sequel a cui molti temevano che avrebbe ceduto.

Un aspetto chiave di Top Gun: il successo di Maverick è stato l’impegno del film per gli effetti pratici durante le scene. Ciò ha comportato il posizionamento degli attori all’interno di jet da combattimento perfettamente funzionanti e la cattura delle loro reazioni all’essere stati lanciati nei cieli da piloti addestrati della Marina. Lasciare il cast, incluso il ritorno di Tom Cruise nei panni di Maverick e il suo nuovo protetto Rooster interpretato da Miles Teller, per essere regolarmente responsabili dell’impostazione delle inquadrature e dell’aggiustamento del trucco mentre era in volo, avrebbe potuto fallire gravemente se non fosse stato gestito con cura . Tuttavia, la perseveranza della troupe alla fine ha portato ad alcune delle sequenze di volo più emozionanti e coinvolgenti della storia del cinema.

Uno di questi set, in cui il sempre ribelle Maverick tenta di dimostrare che una corsa nel canyon di due minuti a soli 30 piedi da terra è possibile prima che la missione della sua squadra venga demolita, è stato considerato troppo pericoloso per essere filmato due volte dal pilota della Marina Frank ‘Waleye ‘ Weisser. Weisser ha pilotato il jet durante l’audace corsa in solitaria di Maverick, Kosinski spiega il sollievo del pilota per il fatto che la sequenza richiedesse solo una ripresa per essere catturata durante un’intervista con Empire Magazine. Guarda esattamente cosa ha detto il regista di seguito:

Questa è stata la cosa più estrema che abbiamo girato nel film, proprio in termini di praticità di ciò che stai effettivamente vedendo sullo schermo. È tutto nella telecamera, è Tom Cruise a 550 nodi, a 30 piedi da terra attraverso il Toiyabe [Canyon] campi di addestramento di basso livello. È un vero allenamento per Top Gun, ma non volano mai così in basso come lui. Dopo che sono atterrati, Walleye si è avvicinato a me e mi ha detto: “Avete capito?” Ho detto: ‘Sì, penso che l’abbiamo fatto.’ Ha detto: “Bene, perché non lo farò mai più”.

Top Gun: l’impegno di Maverick in acrobazie pratiche è stato ripagato alla grande

Come evidenziato in precedenza, l’impegno come questo nel catturare i calci piazzati in volo nel modo più autentico possibile ha giocato un ruolo significativo nel successo di Top Gun Maverick. Da tutte le sequenze di addestramento in cui Maverick gioca con le sue reclute meno esperte, fino alla corsa finale nel canyon e al combattimento aereo nel finale del film, sono carichi di tensione e anticipazione, tanto più coinvolgenti per aver visto la tensione effettiva sugli attori. Considerando quanto siano esplosive e apparentemente inimmaginabili alcune di queste sequenze, gli effetti pratici aggiungono un senso di radicamento all’altrimenti roboante euforia di tutto, stabilendo un genuino senso di posta in gioco e pericolo per i personaggi coinvolti.

In un’industria cinematografica che così spesso sembra incapace di staccarsi da un’eccessiva dipendenza dalla tecnologia moderna e dalla CGI come segni di abilità cinematografica, eccezioni degne di nota come Top Gun: Maverick e Mad Max: Fury Road di George Miller hanno continuato a sottolineare l’impatto positivo di effetti pratici soprattutto nel genere d’azione. Il pubblico diventa insensibile agli effetti visivi pigri, che vengono utilizzati per facilità piuttosto che per qualità estetica, e il sequel di Kosinski evidenzia quanto possa essere elettrizzante lo sforzo extra verso l’autenticità. Certo, con una star come Cruise a bordo il pubblico non si aspetterebbe niente di meno, e forse dopo che il resto di Hollywood è stato costretto a chinare la testa al successo di Top Gun: Maverick e un aumento degli effetti pratici inizieranno a insinuarsi di nuovo in altri progetti imminenti.

Fonte: rivista Empire

Ultime News

Avatar: The Way of Water Lega il record di botteghino del film originale

Avatar: The Way of Water ha continuato la sua titanica corsa al botteghino eguagliando un record detenuto dal...

Gerard Butler dettagli sul quasi uccidere co-protagonista sul set del film Rom-Com

Gerard Butler ha rivelato di aver quasi ucciso la co-protagonista Hillary Swank in un incidente che coinvolgeva una...

Andor e TLJ hanno entrambi rotto gli schemi di Star Wars: perché solo uno ha avuto successo?

Sia Andor che Star Wars: The Last Jedi hanno avuto il difficile compito di dare seguito a un...

Come ho incontrato tuo padre La seconda stagione ha dato i suoi frutti con il miglior trucco della prima stagione

Attenzione: spoiler in arrivo per How I Met Your Father stagione 2, episodio 1. Mentre How I...

Da Non Perdere

I 30 Migliori Film Horror Da Vedere Assolutamente!

I migliori film horror più spaventosi di tutti i...

Come Disattivare Now TV

Vuoi capire come disattivare Now TV? Potresti non aver...

Ultimi Quiz

Quale Personaggio Della Casa Di Carta Sei?

Uno dei punti di forza delle serie come La Casa di Carta è che mettono insieme un gruppo di...

Che Personaggio Di Stranger Things Sei?

Che Personaggio Di Stranger Things Sei? Sei stato anche tu uno di quelli che, guardando il primissimo episodio di...

Potrebbe anche interessarti...
Articoli selezionati per te