Asiatica Film Mediale

Tom Hanks cestina i film del Codice Da Vinci come pubblicità Hooey

Tom Hanks cestina i film del Codice Da Vinci come pubblicità Hooey
Erica

Di Erica

13 Giugno 2022, 21:50


Tom Hanks ha recentemente cestinato i film del Codice Da Vinci, definendoli commerciali “hooey”. Basata sulla popolare serie di libri thriller gialli dell’autore Dan Brown, la trilogia di film segue Hanks nei panni di Robert Langdon, un professore di simbologia religiosa che si ritrova ripetutamente al centro di una cospirazione mondiale. A partire dal secondo libro, Il Codice Da Vinci, Hanks è tornato alla serie di film diretti da Ron Howard negli altrettanto derisi Angeli e Demoni e Inferno.

Sebbene i film siano stati successi al botteghino, con un franchising totale lordo di quasi $ 1,5 miliardi, ogni film ha ricevuto recensioni contrastanti o negative da parte della critica e dei fan e le vendite dei biglietti sono diminuite con il progredire della serie. Il film più popolare e di successo finanziario della trilogia, Il Codice Da Vinci, detiene attualmente un misero 25% di valutazione sul sito web dell’aggregatore di recensioni Rotten Tomatoes, appena al di sotto del 37% di Angels & Demons e appena al di sopra del punteggio basso del franchise del 23% di Inferno . Una serie spin-off televisiva, The Lost Symbol, ambientata prima che la trilogia di film non fosse andata meglio, con lo spettacolo cancellato dopo una stagione.

In una recente intervista al New York Times, Hanks ha parlato del suo lavoro sui tanto diffamati film di Robert Langdon. Il venerabile attore ha spiegato che vede la sua trilogia di film come “hooey” finanziariamente guidata, il che implica il suo intrattenimento semplicemente vuoto senza altro valore se non il fatto che ha fatto guadagnare allo studio. Leggi cosa ha da dire Hanks sui film del Codice Da Vinci di seguito.

“Oh, Dio, quella era un’impresa commerciale. Sì, quei sequel di Robert Langdon sono fantastici. Il Codice Da Vinci era fantastico. Voglio dire, Dan Brown, Dio lo benedica, dice: Ecco una scultura in un posto a Parigi! No , è molto laggiù. Guarda come si forma una croce su una mappa? Be’, è una specie di croce. Quelle sono deliziose cacce al tesoro che sono fedeli alla storia quanto lo sono i film di James Bond allo spionaggio. Ma sono altrettanto cinico come un cruciverba. Tutto ciò che stavamo facendo era promettere un diversivo. Non c’è niente di sbagliato in un buon commercio, a condizione che sia un buon commercio. Quando abbiamo realizzato il terzo, abbiamo dimostrato che non era un buon commercio.”

Sebbene Hanks affermi che nell’industria c’è spazio per buoni film creati al solo scopo di guadagno finanziario, dice che i film devono almeno essere buoni. L’attore ammette che i suoi film di Robert Langdon non sono nemmeno riusciti a raggiungere quel livello di qualità. Hanks cita anche la controversia che circonda il film, così come la moltitudine di imprecisioni storiche del libro che hanno afflitto l’uscita del Codice Da Vinci, come ragioni per il suo duro sguardo indietro a quel capitolo della sua carriera.

A causa dell’argomento controverso del film riguardante la Chiesa cattolica e il lignaggio di Gesù Cristo, il film è stato bandito in più paesi e ha suscitato proteste in tutto il mondo. Nonostante il dibattito, Il Codice Da Vinci ha ottenuto un profitto sostanziale e lo studio ha rapidamente dato il via libera al suo sequel, Angels & Demons, dimostrando ancora una volta che il denaro è spesso il fattore decisivo nel settore. Dopo la cancellazione della serie The Lost Symbol, il futuro del franchise rimane indeterminato.

Fonte: Il New York Times

.item-num::after { contenuto: “https://www.asiaticafilmmediale.it/”; }


Potrebbe interessarti

Thor: Love & Thunder – Il ruolo di Korg peggiora il più grande crimine di Ragnarok
Thor: Love & Thunder – Il ruolo di Korg peggiora il più grande crimine di Ragnarok

Il primo trailer di Thor: Love and Thunder mostra il Korg di Taika Waititi sotto i riflettori, rendendo un momento controverso in Thor: Ragnarok molto più offensivo. Il nuovo trailer reintroduce Jane Foster di Natalie Portman nei panni del Mighty Thor insieme al Thor di Chris Hemsworth, che sembra essere alla ricerca dell’anima dopo gli […]

Rian Johnson spiega lo strano titolo di Knives Out 2
Rian Johnson spiega lo strano titolo di Knives Out 2

Lo scrittore/regista Rian Johnson spiega il significato dietro il titolo di Knives Out 2, Glass Onion, poco prima di rivelarlo sui social media. Non molto tempo dopo il suo lavoro in Star Wars: Gli ultimi Jedi, Rian Johnson ha scritto e diretto il mistero dell’omicidio Knives Out che segue Daniel Craig nei panni di un […]