Notizie FilmThor: Love & Thunder - I 10 più grandi...

Thor: Love & Thunder – I 10 più grandi spoiler

-


Thor: Love and Thunder della Marvel è stato sorprendentemente leggero sui dettagli, ma ecco i 10 più grandi spoiler per chiunque voglia sapere in anticipo. Il regista Taika Waititi è tornato al timone per un’altra avventura di Thor, ma questa è sorprendentemente a sé stante per un personaggio che era uno dei principali Vendicatori originali. Anche così, Thor: Love and Thunder è pieno dell’umorismo tipico di Waititi e più cuore dell’ultima volta.

Love and Thunder è ambientato dopo che Avengers: Endgame e il Dio del Tuono hanno viaggiato per un po’ di tempo con i Guardiani della Galassia, cercando di guarire dalle sue perdite. Ha rinunciato alla vita da supereroe e tutto ciò che vuole è la pace. Tuttavia, il suo viaggio alla scoperta di se stesso viene interrotto quando viene a conoscenza di una nuova minaccia chiamata Gorr the God Butcher (Christian Bale), che ha viaggiato per l’universo uccidendo ogni dio che trova. Con New Asgard nel mirino, tocca a Thor (Chris Hemsworth), Jane Foster/Mighty Thor (Natalie Portman), Valkyrie (Tessa Thompson) e Korg (Taika Waititi) fermarlo.

Thor è in acque inesplorate e quelle acque sono piene di colpi di scena. Lungo la strada, ci sono molte sorprese in serbo, sia buone che cattive. Ecco i 10 più grandi spoiler di Thor: Love and Thunder.

Thor lascia I Guardiani della Galassia

È noto da tempo che i Guardiani della Galassia sarebbero apparsi nel film e il primo trailer di Thor: Love and Thunder lo ha confermato. Ciò che non si sapeva, tuttavia, era quanto tempo avrebbero avuto sullo schermo e se sarebbero stati parte integrante del film o più di un cameo. Si scopre che la risposta è più vicina al cameo, ma più sostanziale di così. Tutto ciò che riguarda i Guardiani del trailer è tratto dalla prima scena del film, che si apre con Thor e i Guardiani della Galassia che entrano in un’altra battaglia su un altro pianeta per salvare la sua gente da invasori ostili. La battaglia è certamente prolungata e Thor trascorre del tempo libero con i Guardiani dopo (ricevendo alcuni consigli di vita particolarmente utili da Peter Quill di Chris Pratt). Presto si separano quando Thor riceve una richiesta di soccorso da Lady Sif (Jaimie Alexander), ma parte con Korg per rintracciarla mentre i Guardiani se ne vanno. Quindi, per coloro che si chiedono se Thor apparirà in Guardiani della Galassia Vol. 3, sembrerebbe che la risposta sia “non probabile”. È possibile che possa apparire per un piccolo cameo, ma Thor: Love and Thunder sembra aver messo a tacere la questione del suo diventare un vero e proprio Guardiano della Galassia.

Lady Sif perde il braccio

Thor trova Lady Sif da sola, accanto al cadavere del potente Falligar the Behemoth avvistato nei trailer, su un pianeta che Gorr ha già visitato. Nonostante fosse una delle guerriere più feroci e abili di Asgard, Lady Sif non poteva competere con il God Butcher e la Necrosword. Ha battuto Sif, tagliandole il braccio e lasciandola morire, cosa che sta facendo finché Thor non la trova. Tuttavia, le ricorda che in realtà deve morire in battaglia per arrivare al Valhalla: non conta se muore dopo il combattimento. Fortunatamente, Thor 4 vede Lady Sif tornare viva a New Asgard, anche se ora manca un arto. È probabile che questa sia l’ultima uscita di Jaimie Alexander nell’MCU, ma se Sif dovesse tornare ancora una volta, sarà interessante vedere come il suo stile di combattimento a tutto campo debba essere adattato per tenere conto della perdita del suo braccio.

Il piano di Gorr è più diabolico del previsto

Coloro che hanno letto i fumetti o addirittura visto i trailer del film Thor: Love and Thunder sanno che Gorr the God Butcher è in missione per uccidere tutti gli dei. La sua missione di vendetta è brutale e senza dubbio va troppo oltre, ma il suo tragico retroscena rende almeno comprensibile la sua furia incandescente contro gli dei. Ciò cambia, tuttavia, quando rivolge gli occhi ai figli di Asgard. Sapendo che non può prendere tutto New Asgard da solo, usa i bambini di Asgard come esca, rapendoli e portandoli nel Regno delle Ombre per attirare Thor. Con la sua formidabile arma, All-Black the Necrosword, Gorr è all’apice del suo potere nel Regno delle Ombre e più che all’altezza di Thor, Valkyrie e Jane Foster. Gorr è terrificante fin dall’inizio, ma l’adescamento e il rapimento di bambini lo trasformano in un cattivo a tutti gli effetti.

Heimdall ha un figlio di nome Axl che condivide i suoi poteri

Dopo che i bambini sono stati rapiti e Thor ei suoi compagni stanno cercando di capire cosa fare, ricevono uno strano messaggio sotto forma di una testa fluttuante. Quella testa fluttuante appartiene ad Axl (Kieron L. Dyer), i cui occhi luminosi lo fanno assomigliare moltissimo a un altro Asgardiano caduto. Di certo dovrebbe, come rivela Thor: Love and Thunder, Axl è il figlio di Heimdall. Inoltre, ha ereditato i poteri onniveggenti di suo padre, anche se non ha ancora perfezionato come usarli. Axl ha un ruolo modesto ma fondamentale nel film, la visione si collega a Thor in vari momenti in modo che Thor possa vedere dove si trovano e come stanno. È abbastanza chiaro che Axl tornerà in un secondo momento. Con Dyer ancora adolescente, c’è anche una forte possibilità che Axl possa unirsi ai Young Avengers o a qualsiasi altro gruppo di supereroi per adolescenti introdotto nel MCU.

Korg viene ucciso – Per lo più (ma successivamente restaurato)

La morte arriva a un certo numero di personaggi in questo film, ma una di quelle morti, fortunatamente, è un falso. Quando Thor ei suoi alleati raggiungono l’Onnipotenza, il regno segreto degli dei, vengono a chiedere allo Zeus di Russell Crowe di prestare loro dei guerrieri per fermare Gorr. Non va bene. Scoppia una rissa e Thor, Valkyrie, Korg e il potente Thor devastano i soldati di Zeus, ma ha un prezzo: Zeus colpisce Korg con il suo fulmine e lo disintegra in un mucchio di macerie. Sembra essere la fine per l’affabile Kronan, e ha senso: fare il doppio lavoro con la regia e il mocaping e la voce di Korg deve essere gravoso su Taika Waititi; ucciderlo è una soluzione elegante, anche se triste, a quel problema. Tuttavia, è stato rivelato che una piccola parte di Korg è sopravvissuta, simile al ramoscello di Groot sopravvissuto allo schianto dell’astronave di Ronan nei primi Guardiani della Galassia. Quella parte è la faccia di Korg e la coda del film rivela che in seguito è stato completamente restaurato con un nuovo corpo rock.

Jane Foster ha il cancro e sì, muore

L’intero viaggio di Thor nel MCU ha riguardato la perdita di coloro che ama e il modo in cui affronta la cosa. Deve affrontare ancora una volta la morte, ma, a differenza della sua famiglia e dei suoi colleghi, ha almeno un po’ di tempo per prepararsi a perdere Jane. E dovrà prepararsi: Taika Waititi ha mantenuto la promessa che stava prendendo in prestito da Mighty Thor di Jason Aaron, dove Jane Foster ha il cancro. Sebbene Thor: Love and Thunder non specifichi mai che tipo di cancro sia (nei fumetti è cancro al seno), a Jane viene diagnosticato un cancro allo stadio IV in ritardo e la chemio non sembra aiutare molto. Quando ottiene Mjölnir e acquisisce i poteri del Mighty Thor, sembra che i suoi problemi siano magicamente risolti. Tuttavia, scopre che ogni volta che si trasforma in Mighty Thor, consuma tutta l’energia del suo corpo che altrimenti andrebbe a combattere il cancro. In altre parole, essere Mighty Thor la sta uccidendo. Jane finisce per fare l’ultimo sacrificio, trasformandosi un’ultima volta per aiutare Thor nella sua battaglia finale contro Gorr. Muore poco dopo tra le braccia di Thor, dicendogli di non lasciare che il suo cuore sia indurito dal dolore. L’obiettivo principale di Jane Foster è sempre stato quello di aiutare l’umanità; è giusto che la versione di Mighty Thor di Natalie Portman abbia scelto di anteporre la sicurezza dei figli di Asgard alla sua.

Jane va al Valhalla e Heimdall è lì

Dopo la sua morte, tuttavia, Jane trova la pace nel Valhalla. Sebbene fosse stata il Potente Thor solo per poco tempo, il fatto di aver esercitato i poteri di Thor attraverso Mjölnir e di essersi sacrificata per salvare i figli di New Asgard le ha concesso l’ingresso nel Valhalla, l’aldilà dei guerrieri asgardiani. Nient’altro che Heimdall (Idris Elba) è lì per salutarla, dicendole che l’aspettava. Apparentemente, anche dall’aldilà, Heimdall tiene ancora il suo occhio onniveggente sulle cose nei regni sottostanti e ha osservato le azioni di Jane nei panni del potente Thor.

Il fatto che Loki sia assente nella scena del Valhalla di Thor: Love & Thunder solleva una serie di domande, ad esempio se sia andato anche nel Valhalla dopo la sua morte in Avengers: Infinity War o se sia andato nell’aldilà in cui credono i Jotun. solleva anche la questione se sia andato da qualche parte; con il suo sé passato dal 2012 che si dirama in una linea temporale diversa, è quella versione di Loki che alla fine andrà nell’aldilà o più versioni? L’MCU non è stato bravo a mantenere le regole dei suoi vari regni e viaggiare nel tempo fino ad ora, quindi il destino post-morte del Loki originale potrebbe non essere mai conosciuto. Tuttavia, Thor: Love and Thunder ha almeno lasciato la porta aperta per il ritorno di Mighty Thor un giorno.

Gorr muore (ma si pente alla fine)

L’intera storia del cattivo Gorr in Thor: Love and Thunder è guidata dalla vendetta che è guidata dal dolore. Le sue azioni durante tutto il film sono spietate, spietate e assolutamente implacabili. Tuttavia, il suo dolore per la perdita di sua figlia (e, in precedenza, del resto della sua famiglia) è presente in tutto il film; il dolore della sua perdita è stato incanalato nella furia verso gli dei che sente lo hanno deluso. Quel dolore incessante e l’influenza corruttrice della Necrospada trasformano Gorr in un mostro. Proprio mentre sta per ottenere ciò che vuole, ovvero raggiungere l’entità conosciuta come Eternity e chiedere che tutti gli dei siano distrutti, cambia idea. La compassione di Thor, il coraggio di Jane e le loro suppliche combinate convincono Gorr ad abbandonare il suo percorso di distruzione. Alla fine, Gorr cambia idea e chiede all’Eternità di togliersi la vita in cambio del riportare in vita sua figlia, rinata dall’Eternità. È un peccato, dato che Gorr the God Butcher di Bale è uno dei cattivi più avvincenti che la Marvel abbia mai avuto, quindi ucciderlo dopo un film sembra uno spreco di potenziale. Tuttavia, come mostrato in precedenza dall’MCU, tutto è possibile.

Thor adotta la bambina di Gorr (e nomina il suo amore)

Prima che Gorr muoia, la sua più grande paura è che se rinuncia alla sua vita per restaurare sua figlia, lei sarà lasciata sola al mondo. Mentre la morente Jane gli dice gentilmente, “Non sarà sola”, facendo un cenno a Thor. Abbastanza sicuro, Thor adotta la figlia piccola di Gorr come sua. Essere padre porta a Thor il senso di chiusura e di pace che ha sempre desiderato, anche se essere genitori è difficile. Grazie a Jane che gli ha detto di tenere il suo cuore aperto, Thor è in grado di prendere il figlio di un nemico e amarla come se fosse sua, proprio come suo padre aveva fatto mille anni fa con Loki. La cresce per diventare un eroe e viaggiano per l’universo salvando le persone e difendendo gli indifesi. È attraverso questo che diventa finalmente chiaro il significato del titolo del film: ovunque vadano, lei è conosciuta come Love, e lui è conosciuto come Thunder.

Brett Goldstein di Ted Lasso viene presentato come Hercules

Il pubblico di solito nomina in modo schiacciante il burbero di Brett Goldstein dal cuore d’oro, Roy Kent, come il loro personaggio preferito di Ted Lasso. È stato sicuramente il suo ruolo da protagonista a metterlo sulla mappa e, a quanto pare, sul radar della Marvel. La scena dei titoli di coda di Thor: Love and Thunder rivela che Zeus (Russell Crowe) sta cercando vendetta su Thor e convoca il suo guerriero più potente per il compito. Quel guerriero è suo figlio, il semidio Ercole, ed è stato rivelato che Brett Goldstein è stato scelto per il ruolo. Ha solo una breve battuta: “Sì, padre”. – ma il ringhio nella sua consegna unito all’enorme quantità di carisma di Goldstein promettono qualcosa di grandioso una volta che il suo personaggio sarà completamente introdotto. Non è chiaro dove apparirà di nuovo nel MCU, ma Thor: Love and Thunder lo ha impostato come futuro avversario per il Dio del Tuono. Nei fumetti, tuttavia, sono amici e alleati, quindi potrebbe essere che l’MCU abbia una svolta inaspettata e Hercules alla fine finisca per fare amicizia con Thor piuttosto che ucciderlo.

Vuoi altri articoli su Thor: Love & Thunder? Dai un’occhiata ai nostri contenuti essenziali qui sotto…

  • Ripartizione del trailer di Thor: Love & Thunder: 18 rivelazioni di storie e; Segreti
  • Thor 4: ogni personaggio confermato per Love & Thunder

Date di rilascio chiave

  • Black Panther: Wakanda Forever/Black Panther 2 (2022)Data di uscita: 11 novembre 2022
  • Ant-Man and the Wasp: Quantumania (2023)Data di uscita: 17 febbraio 2023
  • Guardiani della Galassia Vol. 3 (2023) Data di uscita: 05 maggio 2023
  • The Marvels/Captain Marvel 2 (2023)Data di uscita: 28 luglio 2023

Ultime News

Spiegazione di Balrog Tease (e problemi Canon) di The Rings Of Power

Attenzione: spoiler in anticipo per l'episodio 7 di The Rings of Power La rivelazione di Balrog de Il...

Il finale dell’episodio 7 di The Rings of Power supporta la migliore teoria di Sauron

Attenzione: spoiler in vista dell'episodio 7 di The Rings of Power. Halbrand è segretamente Sauron? Il Signore...

Gli anelli del potere rivelano chi ha DAVVERO chiamato Mordor

Attenzione: spoiler in anticipo per l'episodio 7 di The Rings of Power. Il Signore degli Anelli: The Rings...

Sonya Blade di Mortal Kombat vuole riportare Kano per il sequel

L'attore di Sonya Blade Jessica McNamee spera che Kano torni in Mortal Kombat 2. Con McNamee nei panni...

Da Non Perdere

I 30 Migliori Film Horror Da Vedere Assolutamente!

I migliori film horror più spaventosi di tutti i...

Come Disattivare Now TV

Vuoi capire come disattivare Now TV? Potresti non aver...

Ultimi Quiz

Quale Personaggio Della Casa Di Carta Sei?

Uno dei punti di forza delle serie come La Casa di Carta è che mettono insieme un gruppo di...

Che Personaggio Di Stranger Things Sei?

Che Personaggio Di Stranger Things Sei? Sei stato anche tu uno di quelli che, guardando il primissimo episodio di...

Potrebbe anche interessarti...
Articoli selezionati per te