Asiatica Film Mediale

The Witcher Stagione 2 Episodio 2 La morte era originariamente destinata a un altro personaggio

The Witcher Stagione 2 Episodio 2 La morte era originariamente destinata a un altro personaggio
Debora

Di Debora

24 Dicembre 2021, 02:17


Attenzione: quanto segue contiene SPOILER per The Witcher.

La showrunner di The Witcher, Lauren Schmidt Hissrich, spiega che la morte importante nella stagione 2, episodio 2, era originariamente destinata a un altro personaggio, molto meno amato. Basato sul lavoro di Andrzej Sapkowski, The Witcher di Netflix è stato presentato in anteprima a dicembre 2019 prima di diventare una delle prime stagioni televisive dello streamer più grandi di sempre. Mentre la stagione 1 ha adattato le storie di The Last Wish e Sword of Destiny, la stagione 2 guarda a Blood of Elves, che è considerato il vero inizio della storia di Geralt (Henry Cavill), Ciri (Freya Allan) e Yennefer (Anya Chalotra). .

Nell’episodio 2, Geralt e Ciri arrivano in un luogo molto significativo nell’universo di The Witcher: Kaer Morhen, la vecchia fortezza di Witcher e la casa d’infanzia di Geralt. Lì, si incontrano e si riuniscono con l’anziano Vesemir (Kim Bodnia) e altri witcher, tra cui Lambert (Paul Bullion), Coën (Yasen Atour) ed Eskel (Basil Eidenbenz), che rimangono tutti elementi fissi di Kaer Morhen nei libri e videogiochi. Tuttavia, come l’arco narrativo di Yennefer e la Madre senza morte, la seconda stagione di The Witcher apporta alcune serie modifiche al materiale originale. Forse il più eclatante dei quali riguarda il destino di Eskel, che viene trasformato in un mostro casuale e ucciso nelle sale di Kaer Morhen prima che il pubblico (e Ciri) abbiano mai la possibilità di conoscerlo.

Durante The Witcher Unlocked, tramite The Witcher Netflix su YouTube, la showrunner Lauren Schmidt Hissrich ha rivelato che la morte di Eskel nell’episodio 2 era originariamente destinata a John. Inoltre, a Schmidt Hissrich è stato chiesto di spiegare la decisione di uccidere Eskel così presto, visto cosa significa il personaggio per i fan di lunga data dell’IP. Leggi cosa aveva da dire di seguito:

“Beh, sapevamo che dovevamo uccidere qualcuno in quell’episodio. Sapevamo che volevamo che un mostro entrasse in Kaer Morhen e avesse qualcosa a che fare con Ciri, e sia Geralt che Vesemir e i fratelli si rendono conto che portare questa ragazza nella loro fortezza di Witcher cambierà radicalmente le cose. E in tutta onestà, la primissima versione della sceneggiatura che abbiamo scritto era un nuovissimo Witcher che non avevamo mai incontrato prima, di cui non avevamo mai sentito parlare, e all’improvviso ci siamo detti, Oh. Il nostro pubblico incontrerà Coen, Lambert, Eskel e John. Chi morirà? Giovanni sta per morire. Quindi, ci abbiamo pensato molto, e so che ci sono fan che amano Eskel e che pensano, perché dovremmo farlo? Ma onestamente, la sua morte è ciò che cambia tutto per Geralt, e penso che spinga il bisogno di Geralt di scoprire cosa sta succedendo con Ciri e di farlo in fretta perché sa che sa che rischierà di perdere lei e i suoi fratelli se lo fa. T.”

Oltre alla sua morte prematura, la stagione 2 di The Witcher cambia molti aspetti della personalità di Eskel, dipingendolo come risentito e bellicoso invece di essere gioviale nei libri. Peggio ancora, il suo tempo con Ciri è breve e la sua storia con Geralt è poco più che accennata. Nei libri, Eskel gioca un ruolo di primo piano sia nell’educazione di Ciri che nella storia più ampia. Nello spettacolo, è usato come poco più di un dispositivo di trama per introdurre mostri e monoliti mutati. Si può certamente sostenere che la morte di Eskel motiva Geralt e Vesemir nello spettacolo, ma quelle motivazioni avrebbero potuto essere facilmente raggiunte uccidendo un personaggio diverso. Nell’episodio 2, è esattamente quello che Eskel si sente per i lettori: un personaggio completamente diverso.

Nei libri di Sapkowski, Lambert ed Eskel sono responsabili della formazione di Ciri. Quando Geralt e Ciri arrivano per la prima volta a Kaer Morhen in Blood of Elves, Eskel è scettico ma supera rapidamente questi dubbi perché vede Geralt come un mentore e la sua storia con il suo Child of Surprise. In più di un modo, Eskel si aggiunge alla dinamica di Kaer Morhen. Per uno spettacolo che afferma di aderire al suo materiale originale, la decisione di The Witcher di uccidere Eskel (e la relazione madre/figlia del laccio emostatico Yennefer/Ciri) sembra fuorviante. Ci sono, senza dubbio, molti fan che avrebbero preferito vedere John diventare un albero.

Fonte: The Witcher Netflix

.item-num::after { content: “https://www.asiaticafilmmediale.it/”; }


Potrebbe interessarti

Jesse Metcalfe parla della pressione di essere a torso nudo su Desperate Housewives
Jesse Metcalfe parla della pressione di essere a torso nudo su Desperate Housewives

Jesse Metcalfe si apre sulla pressione che deriva dalle sue costanti apparizioni a torso nudo in Desperate Housewives. Desperate Housewives è andato in onda per la prima volta nel 2004 ed è andato in onda per otto stagioni di successo prima di concludersi definitivamente nel 2012. La serie misteriosa e cupa racconta la storia di […]

Video della terza stagione di His Dark Materials: il ritorno di Lord Asriel di James McAvoy
Video della terza stagione di His Dark Materials: il ritorno di Lord Asriel di James McAvoy

Il primo sguardo alla stagione 3 di His Dark Materials rivela il ritorno di Lord Asriel di James McAvoy. Adattato dall’omonima trilogia di libri di Philip Pullman, His Dark Materials recita, al fianco di McAvoy, Dafne Keen di Logan come protagonista dello spettacolo Lyra Belacqua, Ruth Wilson come la madre di Lyra Marisa Coulter e […]