Asiatica Film Mediale

The Haunting Creator affronta il potenziale ritorno di Netflix Horror Anthology

The Haunting Creator affronta il potenziale ritorno di Netflix Horror Anthology
Debora

Di Debora

12 Ottobre 2022, 00:10


Mentre continua a lavorare su una serie di altri progetti per lo streamer, il creatore di The Haunting Mike Flanagan parla del potenziale ritorno dello spettacolo antologico horror di Netflix. Flanagan ha lanciato per la prima volta il franchise con The Haunting of Hill House del 2018, una rivisitazione dell’omonimo romanzo di Shirley Jackson, con la serie di Flanagan incentrata sulla famiglia Crane mentre affrontano una perdita in famiglia, così come il loro passato infestato. Lo seguirà con The Haunting of Bly Manor del 2020, basato principalmente su The Turn of the Screw di Henry James su una giovane ragazza alla pari americana che viene assunta per prendersi cura di due bambini nella villa infestata dal titolo.

Entrambe le puntate di The Haunting hanno ottenuto ampi consensi da parte della critica, con elogi diretti alla scrittura, alla regia, all’atmosfera e alle interpretazioni di entrambi gli spettacoli dal cast dell’ensemble. Sebbene The Haunting of Bly Manor sia stato visto da alcuni come un leggero passo indietro, a causa della sua mancanza di paure rispetto a Hill House, il continuo successo dello spettacolo ha lasciato molti speranzosi per un terzo capitolo della serie antologica dell’orrore, qualcosa che deve ancora vieni mentre Flanagan ha continuato a concentrarsi su altri progetti. Ora, il creativo dietro The Haunting sta condividendo i suoi pensieri su dove potrebbe andare dopo.

Mentre è apparso a un recente evento stampa per The Midnight Club, tramite TVLine, Mike Flanagan ha parlato del potenziale futuro del franchise di The Haunting. Il creatore/regista ha ammesso di non aver pensato alla serie per un po’, poiché ha concentrato la sua attenzione su altri progetti, ma nota che il ritorno dell’antologia horror non è del tutto fuori discussione. Guarda cosa ha condiviso Flanagan di seguito:

Questa è la prima volta che mi è passato per la mente! La nostra cosa con Haunting è che abbiamo sempre voluto che fosse principalmente basato su un pezzo di letteratura horror classica e idealmente qualcosa che è stato adattato prima con cui possiamo fare qualcosa di diverso. Quando pensiamo a Haunting, pensiamo ad autori come [Edgar Allan] Poe e [Charles] Dickens, contemporanei più nel mondo di Henry James, Shirley Jackson. L’altro criterio è che deve riguardare principalmente i fantasmi. Questa domanda è nata con The Fall of the House of Usher perché era basato su Poe. Non è solo una storia di fantasmi, quindi non ci sono fantasmi lì. [The Midnight Club] è sempre stata una cosa sua. Ciò che rende The Haunting The Haunting, e se e come potremmo riavvicinarci è qualcosa di cui parliamo abbastanza spesso perché abbiamo sempre lasciato quella porta aperta. [But] non vogliamo farlo solo per farlo.

Spiegazione della partnership di successo di Mike Flanagan con Netflix

Flanagan e Netflix hanno goduto di una partnership di grande successo anche prima della premiere di The Haunting of Hill House, con la piattaforma di streaming che ha acquisito il suo thriller di invasione domestica Hush appena prima della sua premiere South by Southwest, con il film che ha ottenuto ampi consensi. Il veterano del genere horror si sarebbe riunito con Netflix l’anno successivo con un adattamento di Gerald’s Game di Stephen King, che allo stesso modo ha ottenuto recensioni ampiamente favorevoli, prima di lanciare il franchise di The Haunting e scrivere e dirigere la sua acclamata miniserie Midnight Mass. Il rapporto in corso di Flanagan con Netflix ha persino portato lui e il partner di Intrepid Pictures Trevor Macy a firmare un primo accordo con lo streamer.

Sebbene i commenti di Flanagan sembrino indicare che sia passato dal franchise, la sua nota che ci sono ancora discussioni frequenti su più di The Haunting sarà sicuramente una fonte di speranza per i fan dell’antologia horror di Netflix. Come ha notato sopra, c’erano alcuni pensieri sulla sua prossima miniserie, The Fall of the House of Usher, ambientata all’interno dell’antologia, anche se i suoi sentimenti per non voler forzarlo la dicono lunga alla sua cura per entrambe le proprietà. Mentre il pubblico attende i dettagli sul potenziale ritorno di The Haunting, può andare su Netflix per recuperare il ritardo con l’ultima serie horror di Flanagan The Midnight Club, per la quale spera anche di ottenere un rinnovo della seconda stagione.

Fonte: Linea TV


Potrebbe interessarti

Rick & Morty organizza uno scherzo MCU che sta per essere dimostrato vero entro la fase 5
Rick & Morty organizza uno scherzo MCU che sta per essere dimostrato vero entro la fase 5

Avvertimento! Questo post contiene SPOILER per Rick e Morty Stagione 6, “JuRicksic Mort” La sesta stagione di Rick and Morty crea una battuta esilarante sull’MCU che si sta per rivelare veritiera. Quando i dinosauri tornano sulla Terra come specie senzienti altamente evolute che avrebbero dovuto governare la Terra se non fosse stato per la meteora […]

Quando i Winchester si svolgono rispetto al viaggio nel tempo di Supernatural
Quando i Winchester si svolgono rispetto al viaggio nel tempo di Supernatural

The Winchesters è un prequel di Supernatural ambientato molto prima della nascita di Sam e Dean, ma quando si svolge lo spinoff in relazione alle buffonate sui viaggi nel tempo dei fratelli? Alla terza richiesta, The CW ha dato il via libera a uno spin-off di Supernatural per un ordine per l’intera stagione. Con Meg […]