Asiatica Film Mediale

Taylor Sheridan spiega perché ha lasciato Sons of Anarchy dopo la terza stagione

Taylor Sheridan spiega perché ha lasciato Sons of Anarchy dopo la terza stagione
Debora

Di Debora

24 Dicembre 2021, 11:15


Il multi-trattino di Hollywood, Taylor Sheridan, si è aperto sul motivo per cui ha abbandonato il suo ruolo in Sons of Anarchy dopo la stagione 3. Sons of Anarchy è stata una serie di successo creata da Kurt Sutter che è andata avanti per sette stagioni su FX. Lo spettacolo ha seguito una banda di motociclisti fuorilegge conosciuta come Sons of Anarchy, concentrandosi su Jax Teller mentre cercava di bilanciare la famiglia con i suoi sforzi illegali. Lo spettacolo ha caratterizzato Charlie Hunnam, Katey Sagal, Kim Coates e Ron Perlman, con Sheridan che è apparso durante le prime tre stagioni.

Sheridan ha interpretato il vice capo David Hale, un membro delle forze dell’ordine locali che voleva sventare i numerosi rapporti illegali dei Sons of Anarchy. Mentre Hale era tecnicamente un bravo ragazzo agli occhi della sua professione, Sons of Anarchy tendeva a inquadrarlo come un antagonista, mettendolo persino contro il capo Wayne Unser, interpretato da Dayton Callie, che spesso aiutava la banda di fuorilegge. Sheridan è apparso in 21 episodi prima che Hale venisse ucciso nella terza stagione. All’epoca, il creatore di Sons of Anarchy dichiarò che la morte di Hale era stata pianificata in caso di trattative contrattuali fallite con Sheridan. Ora, Sheridan ha condiviso i dettagli sul perché non sono riusciti a raggiungere un accordo.

Mentre parlava di recente con Deadline del suo nuovo spettacolo 1883, Sheridan ha discusso del “salario ingiusto” che “era praticamente inferiore a qualsiasi altra persona” su Sons of Anarchy, dicendo che “non era abbastanza per me lasciare il mio secondo lavoro”. Tuttavia, quando l’avvocato di Sheridan ha chiesto più soldi, gli è stato detto che Sheridan non avrebbe ricevuto un aumento perché “non vale di più”. A quel punto, Sheridan ha deciso di lasciare Sons of Anarchy, ma il suo ragionamento non riguardava più i soldi e più la mancanza di rispetto che ha subito dai dirigenti che esercitano il potere dietro le quinte. Dai un’occhiata ai commenti di Sheridan qui sotto:

“A quel tempo, mi stavano offrendo quello che pensavo fosse un salario molto ingiusto. Era meno di praticamente ogni altra persona nello show, e non abbastanza per me per lasciare il mio secondo lavoro. Quindi, l’avvocato degli affari commerciali, di cui non nomino, ecco cosa ha detto al mio avvocato che ha detto: ‘guarda, ci sono ragazzini su Cartoon Network che guadagnano più di quello che offri a questo tizio.’ Il ragazzo dice: ‘Lo so e hai ragione che probabilmente merita di guadagnare di più, ma non lo pagheremo di più perché, indovina un po’, non vale di più. Questo è quello che vale. Ce ne sono 50 di lui. Ha 11 anni sul foglio delle chiamate. Questo è quello che è quel ragazzo, e questo è tutto ciò che sarà mai.’ E questo è davvero il momento in cui ho smesso. Non era tanto per soldi. Era molto di più che è così che l’azienda mi vedeva”.

“Ho deciso proprio lì che non volevo essere 11 sul foglio di chiamata per il resto della mia vita. Ora, sono felicemente 11 sul foglio di chiamata su Yellowstone, ma non credo che nessuno voglia guardarmi fare qualsiasi cosa in televisione per un’ora perché l’azienda mi ha detto di no. Mi hanno detto che dovrei raccontare storie dietro la telecamera”.

Dopo la sua uscita da Sons of Anarchy, Sheridan avrebbe infine avuto l’ultima risata quando ha iniziato a scrivere e dirigere con il plauso della critica. Il primo film scritto da Sheridan è stato Sicario, diretto da Denis Villeneuve e interpretato da Emily Blunt e Josh Brolin. Dopo il successo di Sicario, Sheridan ha scritto Hell or High Water, un dramma criminale sui fratelli rapinatori di banche, che lo ha visto nominato per la migliore sceneggiatura ai Golden Globe e agli Academy Awards. Sheridan ha poi scritto e diretto Wind River, un film sulla ricerca di una donna scomparsa in una riserva di nativi americani, che ha visto nuovamente critica e pubblico lodare il suo lavoro.

Sheridan ha poi messo gli occhi sulla TV, creando lo show di successo Yellowstone, che è ora alla sua quarta stagione. Nel 2021, Sheridan ha debuttato con due nuovi spettacoli da lui creati, Mayor of Kingstown e 1883, che funge da serie prequel di Yellowstone. Sheridan ha anche pubblicato un film quest’anno che ha scritto e diretto chiamato “Coloro che mi desiderano morto” con Angelina Jolie. Da quando si è allontanato da Sons of Anarchy, Sheridan ha assunto alcuni ruoli da attore, anche se ha fatto una dichiarazione con il suo lavoro dietro la macchina da presa, dove ora è un talento acclamato e richiesto. Quindi, mentre Sons of Anarchy potrebbe non aver funzionato per Sheridan, la sua carriera è più forte che mai.

Fonte: Scadenza

.item-num::after { content: “https://www.asiaticafilmmediale.it/”; }


Potrebbe interessarti

I Simpson avevano previsto l’uscita natalizia di Matrix Resurrections
I Simpson avevano previsto l’uscita natalizia di Matrix Resurrections

Un recente post su Twitter ha rivelato la scoperta di un’altra incredibile previsione fatta dai Simpson sull’uscita natalizia dell’ultimo capitolo di Matrix, The Matrix Resurrections. Lo spettacolo è diventato la sitcom americana più longeva, nonché la serie animata americana più longeva della storia, riuscendo ad accumulare dozzine di premi nel corso della serie. La serie […]

Kate Winslet è stata sbalordita dalle critiche sul peso a Mare of Easttown
Kate Winslet è stata sbalordita dalle critiche sul peso a Mare of Easttown

Kate Winslet, che ha interpretato la protagonista in Mare of Easttown, è rimasta sbalordita dalle critiche che sono sorte riguardo al suo peso. In anteprima su HBO all’inizio di quest’anno, Mare of Easttown è diventato rapidamente un tesoro critico, con molti che hanno elogiato la scrittura dello spettacolo e la forte interpretazione di Winslet. La […]