Asiatica Film Mediale

Steven Spielberg scrive un saggio che spiega perché Goodfellas è un capolavoro

Steven Spielberg scrive un saggio che spiega perché Goodfellas è un capolavoro
Erica

Di Erica

22 Dicembre 2022, 03:33


Il regista Steven Spielberg elogia Goodfellas come un capolavoro. Spielberg è uno dei registi più famosi di tutti i tempi, portando al pubblico film classici come Lo squalo, I predatori dell’arca perduta, Jurassic Park e Schindler’s List. Schindler’s List ha visto Spielberg conquistare il suo primo Oscar come miglior regista, che avrebbe poi vinto una seconda volta per Salvate il soldato Ryan. Tuttavia, è stato nominato per il premio otto volte, tra cui ET, Incontri ravvicinati del terzo tipo e Monaco. Quindi, con una carriera così lodata, le parole di Spielberg hanno un peso quando elogiano il lavoro di un altro regista.

In un saggio che Spielberg ha scritto per Variety, descrive in dettaglio il suo amore per il film di gangster di Martin Scorses del 1990 Goodfellas, definendolo un “capolavoro cinematografico epico”. Loda il cast, la sceneggiatura, Scorsese e persino la rappresentazione del cibo, indicando il perfetto equilibrio di attributi del film come “una master class” nel cinema. E mentre Goodfellas rimane uno dei film più apprezzati di Scorsese, Spielberg desidera far sapere alla gente quanto sia ben realizzato il prodotto finito. Dai un’occhiata ai commenti di Spielberg su Goodfellas di seguito:

Henry Hill, Jimmy the Gent, Tommy DeVito, Paulie, Karen, Billy Batts, la rapina alla Lufthansa… tutto quello che qualcuno deve fare è menzionare alcuni di questi nomi e mi viene l’impulso improvviso e irresistibile di rivedere “Quei bravi ragazzi” di Martin Scorsese. Ho perso il conto di quante volte ho vissuto questo epico capolavoro cinematografico, che include una brillante sceneggiatura di Nicholas Pileggi e Scorsese, e uno dei più grandi ensemble di recitazione della storia del cinema: De Niro, Pesci, Liotta e alcuni dei più ruoli secondari memorabili di sempre – da Samuel L. Jackson, Michael Imperioli, Chuck Low e Tony Darrow a Catherine e Charles Scorsese… non ci sono performance di sottofondo in “Quei bravi ragazzi”.

Non è più un piacere colpevole sedersi per 2 ore e 26 minuti, ma piuttosto una master class per qualsiasi aspirante regista che voglia vedere un atto di bilanciamento mozzafiato di più trame, linee temporali, violenza scioccante e umorismo violento. Il film ha un’energia inebriante espressa non solo attraverso un montaggio magistrale, ma anche la più grande colonna sonora dai tempi di “American Graffiti” e la miglior narrazione parlata dai tempi di “Double Indemnity” di Billy Wilder.

Perché Goodfellas ha superato la prova del tempo

Quei bravi ragazzi è un esempio unico di un film che ha resistito alla prova del tempo, rimanendo rilevante per il pubblico oltre 30 anni dopo. Mentre i commenti di Spielberg su un film perfettamente realizzato suonano veri, Quei bravi ragazzi non ha avuto un inizio facile. Si dice che il film abbia avuto proiezioni di prova disastrose, che hanno causato l’abbandono di quasi 70 persone a causa dell’estrema violenza del film. A causa della reazione del pubblico durante le proiezioni di prova, Scorses si è ritrovato a combattere con lo studio fino all’uscita del film sul contenuto. Anche al di là della violenza, è stato costretto a ridurre il tempo di esecuzione, con scene come la cena con la mamma di DeVito che sono state messe sul tagliere a causa della sua lunghezza. Tuttavia, Scorsese è stato in grado di salvare quella scena e rieditarne altre in quello che alla fine è stato rilasciato.

Dopo l’uscita, Quei bravi ragazzi è stato elogiato dalla critica e dal pubblico, ottenendo sei nomination all’Oscar, tra cui Miglior regista e Miglior film. Sfortunatamente, il film ha vinto un solo Oscar, con Joe Pesci che si è portato a casa il miglior attore non protagonista per la sua interpretazione di Tommy DeVito. Tuttavia, il film ha assunto una nuova vita con il pubblico, diventando un film spesso rivisto e spesso citato. Le scene del film sono immediatamente riconoscibili, come lo sfogo “divertente” di DeVito o la carrellata di Copacabana, rendendo il suo impatto sullo zeitgeist ancora più notevole.

Oltre a risuonare con il pubblico, Goodfellas si è trovato considerato un classico. Anche nelle stesse parole di Spielberg, ha paragonato il film a Il padrino, mettendolo nella fascia alta dei film di gangster accanto a voci importanti come Scarface di Pacino, Gli intoccabili e persino il lavoro di Scorsese in film come Casinò. Quindi, sebbene Goodfellas possa aver avuto una strada travagliata verso lo schermo, ha indubbiamente superato la prova del tempo con il pubblico, incluso Spielberg, che lo guarda ancora oggi.

Fonte: varietà


Potrebbe interessarti

Hayao Miyazaki ha un’intensa reazione all’arte dell’intelligenza artificiale
Hayao Miyazaki ha un’intensa reazione all’arte dell’intelligenza artificiale

Hayao Miyazaki non è un fan dell’arte generata dall’intelligenza artificiale. Il talentuoso regista di Il vento si alza, Il castello errante di Howl e Il servizio di consegna di Kiki, Miyazaki è il massimo sostenitore dell’animazione disegnata a mano. Questo lungo e scrupoloso processo vede i risultati una volta che l’intero progetto è stato detto […]

Il nuovo film di Alien sotto Disney ottiene la data di inizio delle riprese all’inizio del 2023
Il nuovo film di Alien sotto Disney ottiene la data di inizio delle riprese all’inizio del 2023

Il film in franchising Alien della Disney del regista Fede Álvarez inizierà le riprese all’inizio del 2023. Il terrificante film del 1979 di Ridley Scott su un equipaggio dello spazio profondo che combatte un’implacabile minaccia aliena è diventato un classico dello schermo. E lo stesso si può dire del sequel di Alien del 1986 di […]