Notizie FilmStephen King: Cosa è andato storto nel film La...

Stephen King: Cosa è andato storto nel film La Torre Nera

-


The Dark Tower del 2017 non è riuscito a colpire nel segno nelle sale e alcuni fattori hanno contribuito al motivo per cui il film è andato così male. Uno dei tanti adattamenti di Stephen King degli ultimi anni, The Dark Tower vede Idris Elba nei panni del pistolero ultraterreno Roland Deschain, originario di un altro regno noto come Mid-World. Quando un ragazzo di New York di nome Jake Chambers (Tom Taylor) si ritrova trasportato attraverso un portale verso il Mid-World, è insieme a Roland nella sua ricerca di vendetta per The Man in Black (Matthew McConaughey). Il cattivo, nel frattempo, è determinato a prendere il controllo della mitica Torre Nera che si trova al centro non solo dell’universo di Roland, ma di tutti gli universi.

Piuttosto che essere adattato direttamente dai libri, The Dark Tower funge da continuazione della serie, che comprende sette romanzi, un libro tie-in e un racconto. Nonostante la promessa che il film aveva con il materiale originale da cui stava attingendo, The Dark Tower si è rivelato una delusione al botteghino. Il film ha anche visto un’accoglienza generalmente sfavorevole, con molte critiche derivanti dalla cattiva gestione da parte del film delle storie del romanzo che stava cercando di continuare.

Alla fine, i piani del franchise di The Dark Tower hanno vacillato alla luce della sua sottoperformance. Considerando quanto sia centrale la serie The Dark Tower per l’intero corpus di opere di King, è stato un risultato sfortunato. Allo stesso tempo, il fatto che The Dark Tower sia una serie di libri per eccellenza nella bibliografia di Stephen King aiuta anche a spiegare molti dei principali difetti che hanno afflitto il film The Dark Tower. Ecco cosa è andato storto.

Il film ha fallito la sua interpretazione di Roland

Scegliere Idris Elba per il ruolo di Roland Deschain è stata una delle decisioni prese in The Dark Tower che è stata una scelta intelligente. In effetti, il ritratto di Roland da parte di Elba è stato tra gli aspetti più lodati del film. Tuttavia, il film stesso gli ha dato poco prezioso su cui lavorare. Il film è davvero meno la storia di Roland che quella di Jake, e anche se questo potrebbe essere stato inteso come un modo per usare Jake come procuratore del pubblico, si è ritorto contro in grande stile. La Torre Nera ha essenzialmente spogliato il suo protagonista Roland fino a trasformarlo in un generico pistolero con un passato misterioso. Poiché questo tropo è stato fatto a morte già in innumerevoli western, King ha creato Roland come più un cavaliere travestito da pistolero ha lasciato inesplorati molti dei tratti caratteriali più unici di Roland.

Peggio ancora, il ritratto di Roland nel film ha ridotto la sua motivazione a un complotto di vendetta molto semplice contro The Man in Black. Ad un certo punto, Roland esprime persino disinteresse per raggiungere la Torre Nera e invece indica che la sua motivazione principale è vendicarsi di The Man in Black. Nel libro, trovare e proteggere la Torre Nera è la ragion d’essere di Roland, la sua unica motivazione e la cosa attorno alla quale ruota tutta la sua esistenza; la sua determinazione a raggiungere la Torre nei romanzi è ciò che lo definisce. Il film che tradiva il nucleo del suo personaggio con una debole storia di vendetta equivaleva a Spider-Man che diceva che non gli importava più di essere responsabile, e i fan di lunga data di Stephen King e gli amanti dei libri della Torre Nera sono rimasti sconcertati dalla decisione. Nonostante la forza della performance di Elba, la scrittura ha completamente rovinato la rappresentazione del personaggio di Roland, lasciandolo sottoscritto e minando lo spirito del personaggio. Tuttavia, lo stesso Roland era tutt’altro che l’unico elemento della Torre Nera ad essere sottosviluppato.

La Torre Nera era troppo corta

C’è una ragione per cui così tanti adattamenti di storie di Stephen King sono stati adattati come miniserie TV: un romanzo di King non è mai una lettura breve. Persino molti film di Stephen King che sono usciti nelle sale superano la soglia delle due ore. I film IT sono un ottimo esempio, essendo stati adattati per la prima volta come miniserie TV in due parti nel 1990 con una durata di tre ore. Gli adattamenti teatrali del 2017 e del 2019 lo hanno portato ancora oltre, dividendo la storia in due parti e per un totale di 309 minuti tra loro. Essendo la serie di romanzi più densa ed espansiva di Stephen King, The Dark Tower doveva semplicemente avere una durata più nella gamma standard di Stephen King.

Invece, a The Dark Tower è stata concessa una breve durata di 95 minuti, uno dei suoi più grandi errori. I libri della Torre Nera funzionano come un’intersezione che collega l’universo letterario condiviso di King e la Torre Nera stessa è un punto di collegamento per tutta l’esistenza. Questi due punti da soli dimostrano quanto sia vasto il mito della Torre Nera e quanto materiale fosse necessario per accogliere la sua introduzione sul grande schermo. Inoltre, la serie The Dark Tower sposa una mezza dozzina di generi, tra cui western, horror, fantasy e fantascienza, tutti legati a concetti di fisica quantistica e teoria delle stringhe. Rendere giustizia alla complessità dei miti e al paesaggio unico del mondo semplicemente non poteva essere fatto nel tempo in cui The Dark Tower doveva raccontare la sua storia. In definitiva, questo è stato un altro importante contributo alla caduta del film poiché il tempo di esecuzione troncato ha neutralizzato l’intera portata del mondo e lo ha reso qualcosa di molto più generico.

La storia della Torre Nera non è stata esplorata correttamente

Fungere da sequel della serie di libri significava che The Dark Tower doveva essere la storia più adatta al pubblico possibile. Tuttavia, il film è andato troppo oltre nella direzione di annacquare la storia per renderla appetibile al pubblico in generale, e questo probabilmente ha danneggiato il film più di ogni altra cosa. L’adattamento cinematografico della Torre Nera ha cercato di agganciare il pubblico che non aveva familiarità con i libri in una storia che abbracciava già più romanzi. Allo stesso tempo, The Dark Tower ha dovuto soddisfare anche i fan dei libri con una storia che stipava la mitologia dell’intera serie, intrecciata con altre storie di Stephen King come IT, in un insieme estremamente condensato di Cliff Notes. La Torre Nera ha più o meno cercato di decodificare i libri per semplificare la storia, piuttosto che costruire la storia da un luogo che capisse quante parti mobili avesse davvero la serie di romanzi di King.

La serie di libri The Dark Tower si collega a storie di King come The Shining, IT, The Stand, Salem’s Lot e molti altri. Certo, i diritti cinematografici dei romanzi di King sono sparsi su più studi e piattaforme di streaming, il che renderebbe qualsiasi tentativo di crossover teorico nella migliore delle ipotesi difficile, ed è improbabile che si realizzino. Tuttavia, la Torre Nera, essendo il pilastro dell’universo di King, mostra quanto sia vasto l’altopiano che presenta. Anche i personaggi e gli elementi della storia esclusivi di The Dark Tower potrebbero integrarlo nell’equivalente cinematografico di Stephen King di Star Wars. Purtroppo, con il film che riduce la mitologia de La Torre Nera al minimo comune denominatore, non è stato così.

La storia degli adattamenti di Stephen King sia come film che come miniserie è piena di tanti successi quanti sono i successi. A dire il vero, The Dark Tower è tutt’altro che il peggior adattamento di Stephen King. Le opinioni varieranno su dove questo disonore viene attribuito più facilmente, anche se il disastroso debutto alla regia di King, Maximum Overdrive, sarebbe un candidato forte (persino King stesso è uno dei suoi critici più aspri). Alla fine, tuttavia, The Dark Tower è senza dubbio l’adattamento cinematografico di Stephen King più deludente mai realizzato per aver lasciato cadere la palla così male sulla sua opera magnum e una storia che ha significato molto per l’intero corpo del suo lavoro.

.item-num::after { contenuto: “https://www.asiaticafilmmediale.it/”; }

Erica
Sono Erica, una donna di mezza età per metà italiana e metà americana, appassionata di cinema americano. Scrivo articoli per Asiatica Film Mediale, ma il mio segreto è che amo scrivere anche poesie. I miei film preferiti sono Il Padrino, Schindler's List e Inception, e un aneddoto che mi riguarda è quando, da piccola, ho visto Jurassic Park al cinema e non ho smesso di urlare fino alla fine del film!

Ultime News

Si dice che la seconda stagione di Good Omens aggiunga i membri della famiglia di David Tennant.

La seconda stagione di Good Omens sembra diventare un affare di famiglia, con il figlio di David Tennant...

Famoso film di Hitchcock in via di rifacimento, Robert Downey Jr. potrebbe essere il protagonista.

Un remake di Vertigo è ufficialmente in lavorazione con Robert Downey Jr. considerato per il ruolo principale. Uscito...

Il budget del film di Apple è di 1 miliardo di dollari con l’obiettivo di entrare nelle sale cinematografiche.

Secondo quanto riportato, Apple prevede di spendere un miliardo di dollari all'anno per distribuire film nelle sale cinematografiche....

Gli sceneggiatori di Stranger Things smentiscono le voci secondo cui una stella avrebbe rifiutato uno spinoff da $12 milioni.

Il team di scrittori di Stranger Things ha smentito le voci secondo cui Millie Bobby Brown avrebbe rifiutato...

Da Non Perdere

I 30 Migliori Film Horror Da Vedere Assolutamente!

I migliori film horror più spaventosi di tutti i...

Come Disattivare Now TV

Vuoi capire come disattivare Now TV? Potresti non aver...

Ultimi Quiz

Quale Personaggio Della Casa Di Carta Sei?

Uno dei punti di forza delle serie come La Casa di Carta è che mettono insieme un gruppo di...

Che Personaggio Di Stranger Things Sei?

Che Personaggio Di Stranger Things Sei? Sei stato anche tu uno di quelli che, guardando il primissimo episodio di...

Potrebbe anche interessarti...
Articoli selezionati per te