Notizie Serie TVStar Trek sta facendo ciò di cui Star Wars...

Star Trek sta facendo ciò di cui Star Wars ha troppa paura

-


Le recenti proprietà IP hanno creato un dibattito sul fatto che rifondere personaggi famosi o usare volti in CG sia la strada da percorrere per Star Wars, in particolare perché Star Trek sembra aver già abbracciato ciò che l’altro franchise ha paura di fare. Entrambe le saghe che hanno dato il tono alla fantascienza in televisione e al cinema, Star Trek e Star Wars, hanno affrontato sfide simili nel corso della storia. Decenni dopo la prima voce di ogni franchise, la situazione dei personaggi legacy non è diversa.

Dopo la conclusione della saga di Skywalker con Star Wars – Episodio IX: L’ascesa di Skywalker, Star Wars si è tuffato nel formato TV con serie Disney+ come The Mandalorian, Il libro di Boba Fett e l’imminente Obi-Wan Kenobi. Star Trek sta anche vedendo prendere vita nuovi spettacoli, vale a dire Star Trek: Discovery, Star Trek: Picard e Star Trek: Strange New Worlds. Tuttavia, c’è una differenza fondamentale nel modo in cui entrambi i franchise stanno affrontando la sfida di affrontare le stesse epoche dei film e delle serie originali.

Ogni volta che Star Wars si avvicina agli eventi della trilogia originale o Star Trek si avvicina alla linea temporale di Star Trek: The Original Series, sorge la domanda su come interpretare personaggi iconici come Luke, Spock e Kirk di Star Trek. Per Star Wars, l’alternativa più recente è stata quella di utilizzare effetti digitali per ricreare i volti dei personaggi, mentre per Star Trek la rifusione è stata l’opzione. Entrambi gli approcci hanno i loro aspetti positivi e negativi, ma è innegabile che Star Trek sia più coraggioso e flessibile nell’affrontare la questione.

Perché Star Trek riformula Spock e Kirk: due volte

Il primo grande evento di rifusione del franchise di Star Trek ha avuto luogo nel 2009 con Star Trek di JJ Abrams. Il film potrebbe essere inteso sia come un riavvio del franchise che come una sequenza temporale alternativa all’interno dei miti di Star Trek – in questo caso, la sequenza temporale di Kelvin – ma in ogni caso ha aperto la possibilità a un nuovo pubblico di conoscere la saga. Per portare a termine questa missione, era necessario tornare alle origini di Star Trek e raccontare di nuovo la storia dell’equipaggio più famoso della USS Enterprise, questa volta esplorandone le origini. Non c’era, quindi, altra scelta che riformulare tutti i personaggi principali.

JJ Abrams e lo studio erano consapevoli di quanto sarebbe stato significativo riformulare personaggi così iconici, e questo aiuta a spiegare il cast scelto con cura per Star Trek. Chris Pine e Zachary Quinto sono stati scelti per interpretare il futuro Capitano Kirk e Spock e sono stati raggiunti da Zoe Saldana, Karl Urban, John Cho, Simon Pegg e il compianto Anton Yelchin. Questa nuova iterazione dell’equipaggio della USS Enterprise originale ha recitato in tre film e ora dovrebbe tornare per un quarto.

Il riavvio del film non sarebbe l’ultima produzione a rifondere i personaggi principali di Star Trek. Nel 2017, Star Trek: Discovery ha riportato il franchise alle sue radici televisive in uno spettacolo che si dice sia canonico della linea temporale principale di Star Trek, il Prime Universe. Con pochi anni prima degli eventi della serie originale, molti già immaginavano che, alla fine, nomi famosi di Star Trek sarebbero apparsi in Discovery. Questo è esattamente quello che è successo, con la stagione 2 di Discovery che ha visto Pike, qui interpretato da Anson Mount, e Spock, interpretato da Ethan Peck, unirsi allo spettacolo. Recentemente è stato annunciato che Kirk si unirà a quell’universo anche nella serie spin-off Star Trek: Strange New Worlds, in cui il futuro capitano della USS Enterprise sarà interpretato da Paul Wesley. A differenza dei film di JJ Abrams, Star Trek: Discovery e Star Trek: Strange New Worlds fanno parte della stessa linea temporale della serie originale, il che significa che queste nuove versioni di Kirk e Spock sono esattamente le stesse di William Shatner e Leonard Nimoy.

Perché Star Wars non riformula Luke Skywalker (ma rifonde Han Solo)

Per quanto le sostituzioni digitali e i deepfake siano il nuovo modus operandi di Star Wars quando si tratta di interpretare personaggi classici come Luke Skywalker, non è passato molto tempo da quando il franchise ha riformulato uno dei suoi nomi principali. Solo: A Star Wars Story ha visto Alden Ehrenreich come una versione più giovane di Han Solo in un film che ha esplorato le origini del personaggio poco prima che incontrasse Obi-Wan e Luke. Solo, tuttavia, è stato realizzato in un momento diverso alla Lucasfilm, quando la società stava ancora cercando di capire come riaccendere il franchise un decennio dopo i prequel e in quali proprietà investire. C’era l’idea che spin-off e storie di origine per personaggi famosi come Han Solo o Boba Fett coinvolgerebbero il pubblico e, in questi casi, non ci sarebbe altra alternativa che rifondere. Tuttavia, il fallimento al botteghino di Solo ha finito per trattenere molti dei piani originali, incluso un film di Boba Fett, e Star Wars ha iniziato a spostarsi maggiormente verso il formato TV su Disney+.

Nel caso delle apparizioni di Luke in The Mandalorian e The Book of Boba Fett, poiché erano ruoli molto piccoli rispetto al recitare nel suo stesso film come quello che è successo a Han Solo, l’attuale tecnologia del deaging in CG e dei deepfake offriva la possibilità di ritrarre il personaggio in un modo che assomigliava il più possibile all’aspetto di Mark Hamill durante i film originali. Mark Hamill era sul set di The Mandalorian e anche diversi attori facevano parte del processo, ma l’obiettivo principale era ricreare il volto esatto di Luke Skywalker dall’era Star Wars – Episodio VI: Il ritorno dell’era Jedi. Non è chiaro se questa sia stata una decisione esecutiva o puramente creativa, ma il fatto è che l’attuale serie Disney+ ha scelto di non riformulare Luke Skywalker.

Star Wars riformulerà mai Luke e Leia?

Dopo la breve apparizione di Luke nella seconda stagione di The Mandalorian, molti si sono chiesti se la prossima volta che Star Wars avrebbe mostrato il Maestro Jedi e il suo nuovo padawan Grogu, sarebbe stato con un vero attore o CGI. Anche con un ruolo considerevolmente più ampio in The Book of Boba Fett, Star Wars ha scelto di mantenere lo stesso approccio di The Mandalorian e ha effettivamente migliorato le tecniche utilizzate per ricreare Luke Skywalker. Se i ruoli di Luke nella serie Disney+ continuano a essere piccoli, e anche nomi come Leia appaiono in quegli stessi modelli, allora Star Wars probabilmente continuerà a evitare la rifusione.

Il fatto che una parte del pubblico non abbia apprezzato il ruolo di Luke nei sequel di Star Wars e desiderasse vedere di più il primo Luke e la morte di Carrie Fisher rende la situazione ancora più complessa. Mark Hamill ha precedentemente espresso che avrebbe dato la sua benedizione a qualcuno come Sebastian Stan per interpretare Luke, ma era anche disposto a tornare nel ruolo in The Mandalorian. A partire da ora, il più vicino a un nuovo Luke Skywalker sarà la versione di 10 anni di Obi-Wan Kenobi del figlio di Anakin.

Star Wars deve seguire i personaggi principali e rifusi di Star Trek

Ci sono voluti Mark Hamill sul set, attori di riferimento, sostituti digitali, tecnologia deepfake e un sintetizzatore vocale AI solo per creare le brevi scene di Luke nella seconda stagione di The Mandalorian e The Book of Boba Fett. Anche con tutta la tecnologia disponibile, c’è ancora un inquietante elemento di valle nei volti in CG e una chiara limitazione alle emozioni che il personaggio può mostrare. Se Star Wars vuole continuare a esplorare un post-Ritorno della galassia Jedi, il ruolo di Luke Skywalker diventerà ancora più cruciale. I fan hanno ipotizzato che la serie “Mandalorian-verse” potrebbe dirigersi verso un ampio adattamento di Heir to the Empire, con Thrawn come il grande cattivo e i personaggi della trilogia originale che fanno parte dell’azione.

Se è così, riformulare nomi come Luke e Leia sarebbe l’opzione migliore per Star Wars. Star Trek ha già dimostrato che è possibile coinvolgere nuovi attori senza mancare di rispetto alle versioni originali e che c’è più di un semplice volto o voce per personaggi iconici. Non dovrebbe sempre riguardare l’aspetto di Luke o Spock, ma piuttosto ciò che rappresentano nelle storie di cui fanno parte.

.item-num::after { contenuto: “https://www.asiaticafilmmediale.it/”; }

Ultime News

La quinta stagione di Stranger Things riporta insieme la banda originale di Hawkins

Avvertimento! Spoiler avanti per Stranger Things stagione 4. La quinta stagione di Stranger Things vedrà la banda originale...

Stranger Things Stagione 5 Dettagli iniziali presi in giro dai fratelli Duffer

Attenzione: spoiler in arrivo per la stagione 4 di Stranger Things! I creatori Matt e Ross Duffer rivelano alcuni...

Christian Bale e Margot Robbie guidano il cast di All-Star nel trailer di Amsterdam

Il primo trailer di Amsterdam di David O. Russell mostra un cast stellare guidato da Christian Bale, Margot...

Thor: Love & Thunder Guida completa al cast – Spiegazione di ogni personaggio MCU

Thor: Love and Thunder della Marvel è il film più stravagante del MCU e aiuta il fatto che...

Da Non Perdere

I 30 Migliori Film Horror Da Vedere Assolutamente!

I migliori film horror più spaventosi di tutti i...

Come Disattivare Now TV

Vuoi capire come disattivare Now TV? Potresti non aver...

Ultimi Quiz

Quale Personaggio Della Casa Di Carta Sei?

Uno dei punti di forza delle serie come La Casa di Carta è che mettono insieme un gruppo di...

Che Personaggio Di Stranger Things Sei?

Che Personaggio Di Stranger Things Sei? Sei stato anche tu uno di quelli che, guardando il primissimo episodio di...

Potrebbe anche interessarti...
Articoli selezionati per te