Asiatica Film Mediale

Spiegazione del finale e della maledizione del demone di Studio 666

Spiegazione del finale e della maledizione del demone di Studio 666
Erica

Di Erica

28 Febbraio 2022, 00:14


Attenzione: questo post contiene spoiler per Studio 666.

La meta commedia horror dei Foo Fighters Studio 666 presenta la band che cerca di registrare un album in una casa stregata a Encino, e il suo finale leggermente complicato potrebbe aver bisogno di una spiegazione. Studio 666 è stato adattato da una storia scritta dal frontman dei Foo Fighters Dave Grohl. Presumibilmente, è basato sull’esperienza di Grohl durante la registrazione dell’ultimo album dei Foo Fighters Medicine at Midnight. Dave credeva che la casa in cui avevano registrato il loro album fosse infestata dai fantasmi e che lo Studio 666 fosse stato girato nella stessa casa.

Lo Studio 666 parte da una semplice premessa: per volere del feroce manager dei Foo Fighters, interpretato da Jeff Garlin, hanno il compito di finire un album il più rapidamente possibile. Dave Grohl sceglie una casa abbandonata in cui registrare, ma la casa vanta un sanguinoso passato. Dave Grohl viene posseduto dallo spirito The Caretaker (Marti Matulis), il leader della band Dream Widow. La loro vicina, Samantha (Whitney Cummings), rivela quindi al resto della band che la casa è maledetta, ma rivela che possono spezzare la maledizione assicurandosi che non finiscano la canzone e non leggano un libro satanico.

Mentre la trama del film Studio 666 dei Foo Fighters è abbastanza facile da seguire all’inizio, il coinvolgimento della maledizione rende il terzo atto un po’ oscuro. Lo Studio 666 dei Foo Fighters è molto divertente, ma potrebbe richiedere un po’ di districarsi nella trama per capire appieno cosa è successo. Senza ulteriori indugi, ecco spiegato il finale di Studio 666.

Spiegazione del finale di Studio 666

Dopo che il chitarrista solista dei Foo Fighters Shifty è stato ucciso tramite una griglia, Samantha e il tastierista Rami sono i prossimi ad andare. Il batterista Taylor Hawkins cerca di rovinare la traccia di batteria per impedire che la canzone venga completata, ma si arrende e viene ucciso dal suo stesso piatto. Questo lascia il chitarrista ritmico Pat Smear e il bassista Nate Mendel a leggere il libro e togliere la maledizione una volta per tutte. Riescono a esorcizzare Dave e tutto sembra finito fino a quando l’agente immobiliare Barb (Leslie Grossman) e il loro manager si presentano a casa per rivelare di aver pianificato l’intero incidente. Dal momento che la canzone è stata completata, la maledizione non è tecnicamente revocata, nonostante Pat e Nate abbiano letto il libro ispirato a Evil Dead Necronomicon. Barb finisce per uccidere Nate e Pat viene ucciso dopo essere stato investito dal furgone dei Foo Fighters. Lo Studio 666 si conclude con Dave Grohl, ancora posseduto, che inizia la sua carriera da solista.

Spiegata la maledizione dei Foo Fighters

Come affermato in precedenza, l’aggiunta del complicato tipo di maledizione confonde le specifiche del finale di Studio 666. Lo Studio 666 si apre con gli effetti della maledizione quando The Caretaker uccide l’ultimo membro della band Dream Widow Skye Willow (Jenny Ortega). Le conseguenze della maledizione iniziano quindi a seguire i Foo Fighters. Le origini della maledizione derivano da un libro scoperto da The Caretaker, un libro che si dice contenga i segreti satanici della vita reale di Aleister Crowley. Il custode sacrifica gli animali e drena il loro sangue nel libro per finire la canzone, ma dopo aver ucciso tutti i suoi compagni di band si impicca. Samantha spiega che la maledizione rimane in casa perché The Caretaker si è ucciso prima che la canzone potesse essere finita.

Dave viene posseduto da The Caretaker quando trova il libro satanico e la canzone. Grohl diventa ossessionato dall’idea di finire la canzone di 23 minuti a spese del resto dei suoi compagni di band. Samantha dice ai restanti membri dei Foo Fighters che l’unico modo per liberare Dave è leggere un passaggio di esorcismo dal libro e poi “nutrirlo”. Dopo che Pat e Nate hanno letto il libro per rilasciare Dave, lui vomita letteralmente lo spirito di The Caretaker. I personaggi di Dream Widow di Studio 666 uccidono The Caretaker e drenano il suo sangue nel libro. Ma sfortunatamente, la maledizione ha in realtà due parti. Dal momento che i Foo Fighters hanno terminato la canzone, la maledizione stessa non è tecnicamente spezzata; Dave Grohl non è più posseduto.

Chi sono i demoni di Studio 666

Durante lo Studio 666 dei Foo Fighters, Dave incontra altri demoni oltre al solo Custode. Sebbene i demoni non attacchino o causino danni reali, forniscono una buona dose di paura del salto e non sono timidi nel rivelarsi in giro per casa. I demoni sono apparentemente malvagi; tuttavia, dopo la rivelazione delle loro identità, è chiaro che i demoni stanno cercando di indurre Dave a spezzare la maledizione. A differenza del possesso Deadite di Evil Dead, i demoni sono in realtà i membri della band di Dream Widow assassinati che sono intrappolati dalla maledizione piuttosto che veri demoni malvagi e la loro presenza nello Studio 666 è interamente dovuta alla maledizione ininterrotta. Dopo che Dave ha vomitato lo spirito di The Caretaker, Skye Willow ei suoi membri della band tornano finalmente ai loro corpi normali. Nonostante le loro apparizioni terrificanti, tecnicamente agiscono come guide per spaventare Grohl e il resto dei Foo Fighters facendogli spezzare la maledizione in modo che possano passare all’aldilà.

Perché ogni membro della band dei Foo Fighters viene ucciso

Ogni membro della band dei Foo Fighters viene eliminato uno per uno in modi raccapriccianti che ricordano le migliori opere slasher del produttore e veterano del film horror John Carpenter. Il primo a morire è il chitarrista solista Shifty. Shifty viene ucciso perché lui e Grohl finiscono per litigare per la registrazione della canzone e Shifty se ne va con Dave. I prossimi due ad andare sono Samantha e il tastierista Rami Jaffee. Per tutto lo Studio 666, Dave è infastidito dall’eccessivo coinvolgimento di Samantha e dalla cotta di Rami per lei. Pertanto, i due vengono uccisi nel bel mezzo del sesso. Dal momento che la traccia di batteria di Taylor Hawkins è l’ultimo pezzo richiesto per finire la canzone demoniaca, Hawkins cerca di proposito di rovinare tutto. Si fa tagliare la testa a metà, sia per la sua insolenza, sia perché la sua presenza non serve più. Il film Foo Fighters uccide Pat Smear e Nate Mendel per ultimi perché tentano di scappare dopo aver rilasciato Dave. Poiché la maledizione del demone è viva e vegeta, Smear viene investito mentre cerca di collegare il furgone e viene ucciso involontariamente da Nate che colpisce il gas. Barb cerca di assicurarsi che la maledizione sia completata e ci riesce pugnalando Mendel.

Perché Dave Grohl dei Foo Fighters non ha a che fare con i suoi demoni

Il finale del film Studio 666 dei Foo Fighters vede Dave Grohl, ancora molto posseduto e che suona uno spettacolo nella sua nuova carriera da solista. All’inizio dello Studio 666, si preoccupa profondamente dei suoi amici/compagni di band. La sua crescente irritazione non è qualcosa che i ragazzi di solito provano dal cantante rilassato, e la sua decisione di accenderli e andare da solista non è caratteristica del frontman. Molti musicisti sono noti per aver rotto i legami con le loro band e per andare da solista, ma, mentre Grohl ha iniziato i Foo Fighters con un album da solista dopo il tragico suicidio del suo primo compagno di band e figura degli anni ’90 Kurt Cobain dei Nirvana, ha fatto crescere la sua nuova band nel tempo e è rimasto con loro da allora.

Invece, ciò che Dave affronta quando affronta i suoi demoni letterali nello Studio 666 può essere letto come una metafora di ciò che la maggior parte dei musicisti subisce quando affronta i propri demoni interni. Dopotutto, l’esperienza di registrare Medicine at Midnight gli è rimasta abbastanza impressa da scriverne un intero film. Alla fine, Dave non è in grado di sconfiggere i demoni letterali che lo affliggono a causa della maledizione. Il suo cedimento ai demoni è rappresentativo di come rispondono così tanti musicisti quando l’industria gli dice quanto avrebbero successo da soli. Alla fine, accettano l’hype e lasciano che il loro ego abbia la meglio su di loro, spesso portando le band a sciogliersi e il frontman che si lancia per una carriera da solista.

Il vero significato del finale di Studio 666

Nonostante sia una sciocca commedia horror, ci sono due temi sotto la superficie di Studio 666, uno dei quali è l’amicizia. Per quanto talentuoso sia Dave Grohl, lotta con l’idea di lasciare la sua band alle spalle. La sua carriera da solista si realizza solo quando è posseduto dal demonio, il che la dice lunga su come probabilmente si sente il vero Dave Grohl nel prendere una decisione del genere. L’industria musicale è nota per sciogliere buone band per raccogliere atti solisti nell’interesse di fare più soldi. Il personaggio di Jeff Garlin evidenzia solo questo difetto poiché propone la carriera da solista di Grohl solo dopo che Grohl è stato riacquistato e Dave ha acconsentito. In tal modo, Studio 666 invia un chiaro messaggio su come si sente Dave Grohl riguardo alla prospettiva di lasciare i Foo Fighters: non lo farebbe.

L’altro tema trovato in Studio 666 è interpretato dalla frase “Non c’è Dave […] è schiavo della sua musica.” Il sacrificio e l’arte vengono esplorati in tutto lo Studio 666, come illustrato da quella linea. Qualsiasi artista può relazionarsi con esso quando considera ciò che ha sacrificato per il bene del proprio lavoro, di successo o meno. Nel film Fighters, Grohl lotta con la “stitichezza musicale” finché non incontra la canzone, scritta dal compositore del tema dello Studio 666 John Carpenter. Con ciò, chiede agli altri membri della band di abbandonare le loro vite esterne per vivere nella casa di Encino durante la registrazione dell’album. Chiunque sia appassionato dei propri sforzi creativi può relazionarsi o aver vissuto un periodo in cui ha trascurato se stesso e gli altri per il bene della propria arte.Il possesso di Dave simboleggia il modo in cui l’ossessione segue gli artisti ovunque, spesso consumandoli se non stanno attenti.

Sebbene Studio 666 abbia ottenuto recensioni contrastanti, è una divertente commedia horror che vale la pena guardare per i fan di Foo Fighters e Grohl. Il finale è un po’ confuso a causa della complicata maledizione, ma il problema può essere risolto con una semplice rivisitazione. Sfortunatamente, il membro dei Foo Fighters Dave Grohl non finisce per avere a che fare con i suoi demoni; tuttavia, è del tutto necessario per la trama e i temi di Studio 666. E considerando il finale aperto, lascia spazio anche a un seguito.

.item-num::after { contenuto: “https://www.asiaticafilmmediale.it/”; }


Potrebbe interessarti

Harry Potter: Perché Timothy Spall amava la scena della grande rivelazione di Crosta
Harry Potter: Perché Timothy Spall amava la scena della grande rivelazione di Crosta

La star di Harry Potter, Timothy Spall, ha rivelato perché amava la scena della grande rivelazione di Crosta ne Il prigioniero di Azkaban. L’attore è diventato una presenza sullo schermo popolare nel Regno Unito con i primi progetti come Auf Weidersehen, Pet e Secrets & Lies, ricevendo una nomination al BAFTA Award come miglior attore […]

Lindsay Lohan ricrea l’iconica scena della trappola per genitori nel nuovo video di TikTok
Lindsay Lohan ricrea l’iconica scena della trappola per genitori nel nuovo video di TikTok

La star di Parent Trap Lindsay Lohan si è rivolta a TikTok per incanalare Annie James/Parker, ricreando un iconico diss del film. Come remake dell’omonimo film del 1961, la commedia per famiglie di Nancy Meyers del 1998 The Parent Trap ha lanciato la carriera di Lohan come una delle più grandi attrici bambine della sua […]