Notizie FilmSpiegazione del finale di Matrix Resurrections: il piano dell'analista...

Spiegazione del finale di Matrix Resurrections: il piano dell’analista e il futuro di Neo/Trinity

-


Avvertimento! Spoiler in arrivo per Matrix: Resurrections

The Matrix: Resurrections termina con una nota meravigliosamente sovversiva, chiudendo il cerchio del franchise rivoluzionario in più di un modo. Continuando la saga di Neo (Keanu Reeves), che si era sacrificato per inaugurare la pace tra gli umani e le Macchine alla fine di Revolutions, Matrix: Resurrections è, nel suo nucleo, una storia d’amore. Resurrections è stato presentato in anteprima nelle sale il 22 dicembre 2021 ed è disponibile per lo streaming su HBO Max.

La scena iniziale di Resurrections rispecchia quella di Matrix del 1999, con una versione alterata di Trinity impegnata in un’intensa sequenza di combattimento con gli agenti. Attraverso una serie di eventi, il rinnegato della pillola rossa Bugs (Jessica Henwick) è in grado di incontrare la versione modale di Morpheus (Yahya Abdul-Mateen II) e cercano Neo all’interno della matrice con l’intenzione di scollegarlo. Sebbene Neo non sia a conoscenza del suo passato, i frequenti errori nella matrice e la sua inspiegabile attrazione verso Tiffany/Trinity, gli fanno mettere in discussione la sua realtà immediata, insieme alle narrazioni create dalla sua stessa mente.

Completamente ironico e di natura esplosiva, Resurrections intreccia la sua magia alternando commenti taglienti, elementi freschi e nostalgia del franchise, che funziona bene a suo favore per la maggior parte. Sebbene la trilogia di Matrix sia stata simbolica di moltissime cose, dall’essere un’allegoria trans all’essere una critica del postmodernismo iperreale, ha sempre riguardato l’amore al centro. Il finale di Resurrections è una celebrazione dello spazio che esiste tra i binari e il potenziale richiamo di un nuovo mondo, con una maggiore speranza per l’umanità.

Il piano dell’analista

Il terapista di Neo, interpretato da Neil Patrick Harris, si rivela essere l’analista a metà della narrazione. Simile all’Architetto in termini di funzione e motivazione, l’Analista vede una finestra di opportunità dopo il sacrificio di Neo, vedendo oltre semplici fatti e cifre, a differenza dei suoi predecessori. Mentre la tregua di Neo con le Macchine ha inaugurato un’era di pace, la discordia colpisce presto a causa della scarsità di potere, portando le Macchine a rivoltarsi l’una contro l’altra. Nel tentativo di creare una versione migliore e più stabilizzata della matrice, l’Analista spende una grande quantità di tempo e risorse modificando e curando i corpi di Neo e Trinity, cercando di attivare i loro codici sorgente in un modo che gli permetta di manipolare loro meglio. Rendendosi conto che i due non possedevano da soli un valore innato per le Macchine, l’Analista decide di tenere Neo e Trinity vicini l’uno all’altro nella stessa versione della matrice per mantenerla stabilizzata.

Il ragionamento centrale dietro lo stesso è il fatto che gli esseri umani generano la massima potenza elettrica quando esistono nello spazio unico della paura e del desiderio, in cui la speranza opprimente e la paura paralizzante vanno di pari passo. Basandosi sul legame incondizionato di Neo e Trinity nelle versioni passate della matrice, l’Analista arriva alla conclusione che i due insieme creerebbero inevitabilmente enormi instabilità all’interno di qualsiasi costrutto. Tuttavia, se i due si trovano abbastanza vicini l’uno all’altro senza un vero accesso a ciò che il cuore desiderava veramente, questo ciclo infinito di sofferenza alimenterebbe Matrix in modi senza precedenti, stabilizzando il resto della popolazione, sollecitando minime possibilità di ribellione. Il motivo per cui questo piano funziona per la maggior parte di 60 anni è il fatto che oltre a reprimere i ricordi della coppia, le Macchine sono state in grado di alterare il ciclo DSI di Neo, rendendo impossibile alle pillole blu di rintracciarlo all’interno del simulacro.

Come Neo ha liberato Trinity da Matrix?

Dopo che Neo viene a conoscenza della verità da Bugs e Morpheus, desidera naturalmente liberare Trinity, il che comprensibilmente sconvolge le motivazioni di diverse persone. Smith (Jonathan Groff) non desidera essere controllato dall’analista, e il ritorno di Neo alla matrice mette a rischio la sua libertà, creando conflitto tra i due. D’altra parte, il ritorno di Neo nel mondo reale mette in pericolo la pace e la prosperità in IO, portando Niobe a dissuadere Neo dal lasciare la città e dal recuperare Trinity. Tuttavia, Neo, insieme all’equipaggio della Mnemosyne, trova un modo per fare lo stesso, anche se Sati (Priyanka Chopra-Jonas) ormai adulta lo avverte che il suo ritorno deve essere una sua scelta. Incidendo un piano elaborato, Neo entra in Simulatte, chiedendo all’analista un incontro con Trinity, proponendo che se sceglie di unirsi a lui, gli sarà permesso di andarsene e, in caso contrario, tornerà al suo pod. Questa scena è un capovolgimento della scelta offerta dall’Architetto in Revolutions, ma soprattutto è la più grande prova di fede, e di amore tra Neo e Trinity.

Sebbene inizialmente Trinity rifiuti l’offerta di Neo, il suo nome “Tiffany” dato dalla Macchina la fa scattare al punto che realizza chi è veramente e chi dovrebbe essere. Esprimendo la sua scelta di stare con Neo tramite azioni piuttosto che parole, Trinity viene estratta da Sati, Bugs e Morpheus, che eseguono il delicato processo scollegando il suo vero corpo e inserendo la sua coscienza con l’aiuto di Bugs. Una volta scollegata dalla matrice, Trinity è libera dall’influenza dell’analista e l’atto del semplice contatto fisico tra lei e Neo crea un effetto a catena abbastanza potente da introdurre caos e instabilità all’interno della matrice. Il modo in cui Neo salva Trinity sottolinea i temi della reciprocità – poiché era una delle poche a credere che Neo fosse l’Uno, anche quando non credeva in se stesso, ora toccava a Neo riporre la sua fiducia in lei e concedere lei l’agenzia che si merita.

Perché Trinity può volare, non Neo?

Dopo che l’analista ha attivato la modalità Swarm, spingendo tutti gli abitanti della pillola blu del simulacro a contrastare la coppia, Neo e Trinity si trovano con le spalle al muro su un tetto, decidendo di saltare insieme. Tuttavia, a metà del salto, viene rivelato che Trinity può ora volare, poiché è lei che da sola solleva Neo a mezz’aria. Resurretions, come i suoi predecessori, mette in discussione e sovverte il concetto dell’Uno, stabilendo che i due sono aspetti integranti di un tutto, condividendo i poteri precedentemente riservati alle iterazioni dell’“anomalia” in ogni versione della matrice. Poiché l’attuale versione della matrice dipendeva molto dai codici sorgente di Neo e Trinity, due esseri così irrevocabilmente intrecciati l’uno con l’altro, questo probabilmente concede a entrambi i poteri attribuiti a Matrix’s One. L’amore, dopotutto, è un atto di democratizzazione, ed è possibile che Trinity comprenda in modo innato la natura della matrice così come Neo, incoraggiato dalla purezza del loro legame. Successivamente, nella scena finale, viene mostrato che sia Neo che Trinity sono in grado di volare, quindi è possibile che i loro poteri siano condivisi a causa della loro relazione simbiotica.

Qual è il piano di Neo e Trinity con la loro nuova matrice?

Poiché l’analista non ha più accesso ai codici sorgente sia di Neo che di Trinity, influisce sulla codifica stessa della matrice, portando a problemi tecnici e a un guasto completo del sistema. Il duo decide di fare visita all’Analista, che spera di parlare dei termini della trattativa. Tuttavia, nessuno dei due è interessato a trovare un accordo, poiché intendono ricostruire la matrice in un modo che garantisca la speranza agli umani con la pillola blu di Matrix, ricordando loro costantemente cosa può fare una mente libera. Il piano di Neo e Trinity è in diretta ribellione ai presupposti dell’Analista secondo cui gli umani bramano in modo innato di essere controllati, poiché le loro azioni previste sono un’antitesi al modo in cui le Macchine come lui interpretano gli impulsi umani. Mentre una completa cancellazione della matrice è impossibile a causa del fatto che deve esistere una certa quantità di pace tra le due fazioni, è del tutto possibile garantire più pace e stabilità a coloro che sono imprigionati, sebbene anche questo concetto sia profondamente viziato nel proprio diritto.

Ci sarà Matrix 5?

Resurrections ha una scena di meta titoli di coda, che esiste semplicemente per favorire il commento critico del film e sovvertire le aspettative associate a tali sequenze, e che i realizzatori presumibilmente pensavano fosse divertente. Aggiungendo un ceppo “le narrazioni sono morte”, insieme alla dichiarazione che il prossimo sequel dovrebbe essere una serie di video di gatti chiamati The Catrix, la scena dei titoli di coda non prepara il terreno per un potenziale Matrix 5. Anche se questo non è completamente escludere sequel futuri, Lana Wachowski non ha espresso alcuna intenzione di continuare la saga, poiché l’episodio finale lega perfettamente una storia di amore e guarigione condivisa, e un ritorno a casa.

Cosa significa la fine di Matrix Resurrections?

La fine di Matrix: Resurrections annuncia una nuova era, in cui ci si aspetta che gli umani prosperino e non vengano manipolati dalle macchine all’interno della matrice, finché Neo e Trinity sono al comando. Poiché il sacrificio di Neo ha portato cambiamenti senza precedenti, come alcune delle Macchine che lavorano a fianco degli umani per la prosperità reciproca e l’esistenza di IO dove ora è possibile coltivare e sostenere cibo biologico. Il film prende apertamente in giro la propria eredità, mentre si immerge nel puro romanticismo e nel puro potere ribelle dell’amore, riflesso nel legame di Neo e Trinity, che si estende al benessere del resto dell’umanità. Il franchise finisce (se questa è davvero la fine), con una nota di speranza e un mondo completamente nuovo di possibilità per umani, macchine e programmi, anche se i possibili percorsi in cui la narrazione potrebbe diramarsi rimangono elettrizzanti e imprevedibili come lo è sempre stato.

.item-num::after { content: “https://www.asiaticafilmmediale.it/”; }

Ultime News

Kanojo, la seconda stagione di Okarishimasu celebra il suo settimo episodio con illustrazioni

Sull'account Twitter ufficiale dell'adattamento anime del manga scritto e disegnato da Reiji Miyajima, Kanojo, Okarishimasu (Affitta una ragazza),...

L’anime Bleach: Sennen Kessen-hen potrebbe cadere nelle mani della Disney

Una recente fuga di notizie dall'utente popolare Sugoy LITE assicurato che la distribuzione dell'anime Candeggina: Sennen Kessen-hen (Bleach:...

L’anime Blue Lock rivela la sua data di anteprima con un nuovo trailer

Sul sito ufficiale dell'adattamento anime del manga scritto da Muneyuki Kaneshiro e illustrato da Yusuke Nomura, Blue Lock,...

I romanzi di Fate/Strange Fake potrebbero avere un adattamento anime

Diversi media hanno riportato la registrazione del dominio internet (http://fate-strange-fake.com/) e l'account Twitter (@Fate_SF_Anime), che indicherebbe un adattamento...

Da Non Perdere

I 30 Migliori Film Horror Da Vedere Assolutamente!

I migliori film horror più spaventosi di tutti i...

Come Disattivare Now TV

Vuoi capire come disattivare Now TV? Potresti non aver...

Ultimi Quiz

Quale Personaggio Della Casa Di Carta Sei?

Uno dei punti di forza delle serie come La Casa di Carta è che mettono insieme un gruppo di...

Che Personaggio Di Stranger Things Sei?

Che Personaggio Di Stranger Things Sei? Sei stato anche tu uno di quelli che, guardando il primissimo episodio di...

Potrebbe anche interessarti...
Articoli selezionati per te