Notizie FilmSpiegazione del finale dell'outfit (in dettaglio)

Spiegazione del finale dell’outfit (in dettaglio)

-


Attenzione: questo articolo contiene spoiler per The Outfit.

The Outfit raggiunge una conclusione elettrizzante dopo i suoi numerosi colpi di scena narrativi, portando a un finale esplosivo che rivela cosa significa veramente. Mark Rylance interpreta Leonard Burling, espatriato britannico e tagliatore su misura, comunemente chiamato “inglese” dai mafiosi che frequentano la sua sartoria di Chicago. Leonard è appassionato del suo mestiere e apparentemente disinteressato agli affari dei suoi loschi clienti finché il suo oscuro passato non rivela un motivo nascosto.

La performance di Rylance accende un film ordinato e piuttosto modesto. The Outfit è diretto e co-scritto dall’autore Graham Moore, noto al cinema per aver scritto la sceneggiatura di The Imitation Game. Il film è ambientato interamente nel negozio di Leonard, con vari personaggi che popolano il negozio durante una terribile serata. Zoey Deutch interpreta Mable, la commessa di Leonard, con Johnny Flynn e Dylan O’Brien che interpretano due giovani gangster, Francis e Richie. Francis e Richie lavorano per conto del padre di quest’ultimo, Roy Boyle (Simon Russell Beale), il capo della famiglia criminale Boyle. La coppia si rifugia nel negozio di Leonard dopo un violento incontro con l’organizzazione rivale di La Fontaine (Nikki Amuka-Bird).

Mentre Leonard è abituato a Francis e Richie che usano il suo negozio come luogo per la corrispondenza criminale, all’improvviso gli viene richiesto di utilizzare la sua abilità in forme sinistre di applicazione. Piuttosto che tessuti di lusso, è carne ferita e intricate bugie che Leonard deve cucire per sopravvivere alla notte. La storia di ispirazione storica di The Outfit si conclude con Leonard che brucia il negozio, con l’intenzione di ricominciare da capo, ma sembra che anche nella sua sopravvivenza, il suo passato continuerà a incombere su di lui. Ecco spiegato il finale di The Outfit.

Le motivazioni di Leonard spiegate: era tutto pianificato dall’inizio?

Il titolo dell’Outfit è un riferimento a due delle creazioni di Leonard: l’abito grigio che ha realizzato e che si è rivelato essere un abito che ha disegnato per se stesso da indossare nella sua nuova vita; e le lettere scritte da Leonard, fingendo di essere per conto di “The Outfit”, un sindacato criminale fondato da Al Capone. La formulazione della corrispondenza da parte di Leonard indica l’intenzione di ingannare e far deragliare i suoi malvagi clienti sin dall’inizio.

Leonard ha sicuramente il motivo per abbattere l’equipaggio di Boyle, poiché si è trasferito a Chicago inseguendo un nuovo inizio, lontano dalla malizia del crimine organizzato che ha portato alla morte di sua moglie e sua figlia. Il suo passato travagliato e l’essere involontariamente implicato nelle operazioni dell’equipaggio di Boyle forniscono certamente notevoli incentivi a Leonard per ingannarli, e tutto si svolge in modo teso attraverso il cast di personaggi piccolo ma intenso di The Outfit. Tuttavia, in vari punti del film, Leonard sembra improvvisare il suo piano man mano che gli eventi si svolgono: non avrebbe potuto prevedere che Francis avrebbe ucciso Richie, e la sua decisione di nascondere il nastro – che sa essere falso – sembra essere una risposta all’ansia di Francis e Richie. Come l’abito incompiuto a cui continua a tornare, il piano di Leonard viene continuamente modificato.

Nonostante l’opposizione di Leonard al crimine organizzato, le sue lettere sono comunque più direttamente in risposta alla sua realizzazione che Mable è il topo nell’organizzazione, utilizzando una relazione con Richie per informare l’FBI delle operazioni dell’equipaggio. Mable è al centro delle motivazioni di Leonard: escogita il suo piano per aiutarla, e la sua confessione fallita a Richie è considerata divertente ma forse un vero e proprio tentativo di essere considerato l’informatore, piuttosto che Mable. Alla conclusione di The Outfit, Mable di Zoey Deutch aiuta inconsapevolmente Leonard a smantellare l’equipaggio di Boyle nella sua interezza, e la sua coraggiosa decisione di non ammettere il tradimento di Francis a un Roy sospettoso sembra suggerire che questa fosse la sua intenzione generale. Anche nella sua esplicita rivelazione, il piano di Leonard è chiaramente ricco di fili sciolti.

Perché Leonard rivela i suoi tatuaggi e il suo passato a Francis

Leonard spiega la realtà del suo passato in un appello al vendicativo Francis, rivelando i tatuaggi che sono stati nascosti sotto le sue maniche per tutto il film. Leonard spiega che l’incendio che ha ucciso la sua famiglia non è stato un incidente, ma un atto dell’organizzazione criminale di cui in precedenza era stato uno spietato tutore. Leonard era disilluso da un ordine particolare che gli era stato dato e decise di lasciarsi alle spalle la vita criminale e intraprendere invece un mestiere. I suoi tatuaggi sono un segno permanente del suo passato, dimostrando che non intende più ingannare Francis, ma piuttosto fare appello alla sua umanità, mentre li mostra anche come segnali di pericolo, avvertendo Francis che c’è di più in lui di quanto sembri.

Imperterrito dalla sua richiesta, Francis si lancia senza successo contro Leonard con il suo coltello. Leonard lo blocca facilmente e usa ingegnosamente le sue forbici di stoffa per pugnalare Francis. La rivelazione dei suoi tatuaggi è un gesto per le vite simili che la coppia ha vissuto, il tentativo di Leonard di sfuggire al mondo del crimine e il suo suggerimento che Francis dovrebbe fare lo stesso. Ma alla fine, The Outfit termina con Leonard che torna al punto di partenza: complice della violenza tipica del genere mafioso, con l’utensile del suo mestiere ora l’arma del suo crimine. Mentre Francis sta morendo, Leonard si inginocchia su di lui, pronto a pugnalarlo brutalmente una seconda volta. In questo momento Leonard sembra inevitabilmente violento e il suo ex sé è veramente presente ancora una volta.

Il significato della richiesta di Leonard di essere chiamato un cutter, non un sarto

L’insistenza di Leonard sulla corretta descrizione della sua professione rappresenta la sua dedizione a prendere le distanze dal suo tempo nella criminalità organizzata. Come spiega, la sartoria comporta l’alterazione dei vestiti, che in molti casi è semplice. Tuttavia, si è formato per un periodo considerevole per essere un tagliatore, in grado di creare abiti su misura con la stoffa. Leonard desidera il riconoscimento del tempo e dell’abilità necessari per imparare e praticare il suo mestiere. La sua occupazione non è semplicemente una deviazione o una distrazione dal suo passato; è la sua passione e il suo orgoglio.

Nonostante la dedizione di Leonard al suo mestiere, The Outfit suggerisce che il suo passato è inevitabile. Rendendosi conto che il suo progetto è stato rovinato dal sangue di Richie che è finito sulla manica della giacca (il personaggio della star di Teen Wolf Dylan O’Brien muore in modo violento), Leonard ricorre a sostituire la manica macchiata e ricominciare da capo. Tuttavia, mentre Leonard indossa l’abito finito, pronto per iniziare la sua nuova vita, il tiro ribelle di Francis lo colpisce alla manica. Le modifiche di Leonard sembrano costantemente futili e il suo abito – un prodotto della sua maestria – è rovinato in modo ricorrente da atti di violenza. Durante i momenti angoscianti in The Outfit, il taglio delle forbici in tessuto viene persino utilizzato per aumentare la tensione. Leonard riesce a lasciare la mafia, ma i traumi del suo passato continuano a manifestarsi crudelmente, anche nel docile mestiere del taglio e della sartoria.

Perché Leonard brucia il negozio nel finale di The Outfit

Leonard che dà fuoco al suo negozio sembra un tipico atto di distruzione delle prove, ma questo è incongruo con la sua decisione di registrare gli eventi della serata e incoraggiare Mable a inviare il nastro al suo contatto con l’FBI come il tradimento di Henry Hill in Quei bravi ragazzi. Inoltre, le azioni di Leonard per tutta la serata sono state essenzialmente tutte provocate. Sebbene possa ancora essere condannato per aver ucciso Francis, appicca il fuoco prima ancora che ciò accada, con Francis che si presume morto sul pavimento. Leonard alla fine brucia il negozio per rimuovere il suo senso di appartenenza e costringersi a ricominciare da capo. Il negozio in fiamme è una ricreazione della tragedia legata all’incendio che ha provocato il suo trasferimento a Chicago. Leonard ha iniziato una nuova vita dopo il primo incendio e, alla fine di The Outfit, accende un secondo fuoco per iniziare un’altra nuova vita.

Cosa significa la narrazione finale dell’abito?

La spiegazione di Leonard del processo di creazione di un abito è una caratteristica importante all’inizio e alla fine di The Outfit, che ha ricevuto buone recensioni. Sebbene questa narrazione si riveli essere l’audio del nastro esca che Leonard ha creato, fornisce un commento appropriato sui prossimi passi di Leonard alla fine del film. Descrivendo la difficoltà nelle fasi finali della realizzazione di un abito, Leonard spiega: “Non è perfetto, devi fare pace con quello. Come? Bene, ti siedi alla tua tavola, disponi i tuoi strumenti e ricominci da capo”. La narrazione indica l’accettazione da parte di Leonard di andare avanti, la sua riconciliazione con un imperfetto senso di giustizia e una dedizione duratura al suo mestiere.

.item-num::after { contenuto: “https://www.asiaticafilmmediale.it/”; }

Ultime News

Questi sono gli anime chiave che hanno fatto piangere di più i giapponesi

il portale giapponese netlab ha condotto un sondaggio tra i suoi lettori con la domanda «Qual è l'anime...

Inu ni Nattara Suki na Hito ni Hirowareta svela il suo primo trailer

Sul sito ufficiale per l'adattamento anime del manga ecchi scritto e disegnato da Itsutsu Furukawa, Inu ni Nattara...

Le light novel Danjo no Yuujou wa Seiritsu suru? avranno un anime

La casa editrice Kadokawa ha emesso un comunicato stampa annunciando che le light novel scritte da ninna nanna...

Tensei Shitara Ken Deshita Anime rivela la data della premiere con il trailer

Sul sito ufficiale dell'adattamento anime delle light novel scritte da Yu Tanaka e illustrato da MALATO, Tensei Shitara...

Da Non Perdere

I 30 Migliori Film Horror Da Vedere Assolutamente!

I migliori film horror più spaventosi di tutti i...

Come Disattivare Now TV

Vuoi capire come disattivare Now TV? Potresti non aver...

Ultimi Quiz

Quale Personaggio Della Casa Di Carta Sei?

Uno dei punti di forza delle serie come La Casa di Carta è che mettono insieme un gruppo di...

Che Personaggio Di Stranger Things Sei?

Che Personaggio Di Stranger Things Sei? Sei stato anche tu uno di quelli che, guardando il primissimo episodio di...

Potrebbe anche interessarti...
Articoli selezionati per te