Asiatica Film Mediale

Spiegazione del coinvolgimento della Casa del Drago di George RR Martin

Spiegazione del coinvolgimento della Casa del Drago di George RR Martin
Debora

Di Debora

24 Ottobre 2022, 15:38


Ryan Condal, showrunner e produttore esecutivo di House of the Dragon, ha spiegato in dettaglio quanto l’autore di Fire and Blood George RR Martin sia stato coinvolto nella fase di sceneggiatura del prequel di Game of Thrones. Il loro rapporto di lavoro risale al 2013, quando entrambi stavano lavorando insieme alla serie Il Trono di Spade. Martin, come menzionato dai crediti di House of the Dragon, è anche produttore esecutivo dello show. La prima stagione ha terminato la sua corsa di 10 episodi il 24 ottobre ed esplora le dinamiche della brama di governare e dei desideri di potere all’interno della famiglia Targaryen e mostra come si svolge la tragica Danza del Drago.

Il cast che ritrae i reali e i loro alleati (o nemici) è composto da un vasto insieme di attori di talento e include nomi come Paddy Considine (Peaky Blinders) nei panni di King Viserys e Matt Smith (Doctor Who, The Crown) nei panni del principe Daemon Targaryen. Mentre Milly Alcock ed Emily Carey nei panni delle giovani Rhaenyra Targaryen e Alicent Hightower, rispettivamente, Olivia Cooke ed Emma D’Arcy interpretano le loro versioni per adulti che rimarranno per la stagione successiva.

In un’intervista con Deadline, Condal descrive in dettaglio come l’autore del materiale originale per House of the Dragon fosse inizialmente coinvolto, ma le dinamiche sono cambiate nel tempo. Spiega che Martin era disponibile insieme a un gruppo di scrittori all’inizio del progetto, nessuno dei quali ha continuato a lavorare una volta che lo spettacolo è stato ufficialmente ripreso. Mentre il primo fa del suo meglio per mantenere lo scrittore informato sull’andamento dello spettacolo e condivide tutto il materiale, inclusi schemi, sceneggiature, tagli, messaggi e richieste del tipo: “Perché l’hai fatto? Cosa significa questo? Chi è questa persona?”, Martin sembra “un ragazzo molto impegnato”. Condal aggiunge: “E’ molto attivo, legge molto e dà molti feedback. Altre volte si limita a rimandare e dice, vai con gli dei”. Leggi i commenti completi di Condal di seguito:

È davvero difficile per lui impegnarsi con noi al ritmo di cui avremmo bisogno, per valutare ogni singola piccola decisione. Il treno va troppo veloce. Ma sa sempre cosa sta succedendo. Questa è la cosa che gli ho promesso dall’inizio: potrei non fare sempre esattamente quello che lui vuole che io faccia, ma ne parleremo sempre. Avremo sempre la discussione, e l’ho onorato.

In che modo il coinvolgimento di Martin è importante per House Of The Dragon

La Casa del Drago di Fuoco e Sangue George Martin

Dall’inizio come fan di Martin al coinvolgimento come co-creatore nello show, Condal si impegna a tenerlo al passo con la maggior parte dei processi creativi. Martin ha acconsentito, quando, in uno dei suoi post sul blog subito prima del debutto della serie successiva de Il Trono di Spade, ha detto di aver visto tutti e dieci gli episodi (anche se in tagli approssimativi) e di averli amati. House of the Dragon, ha detto, “è tutto ciò che speravo fosse; oscuro, potente, viscerale, inquietante, sbalorditivo da guardare, popolato da personaggi complessi e molto umani portati in vita da attori davvero straordinari”. Tuttavia, questo è in netto contrasto con il modo in cui è andata a finire per Martin nelle ultime stagioni di Game of Thrones. Secondo lui, è stato deliberatamente tenuto fuori dal giro, il che, a sua volta, non è piaciuto né ai fan dello show né a Martin. Alla fine si è pentito di aver visto Il Trono di Spade andare avanti rispetto ai suoi libri.

Il fatto che Condal stia attivamente coinvolgendo l’acclamato autore e considerando la sua visione attraverso la sua approvazione e feedback nelle varie fasi di sviluppo della prima stagione di House of the Dragon dimostra quanto sia stata fluida la realizzazione dello spettacolo. Questo sarà significativo nello sviluppo della stagione 2 di House of the Dragon. Questa chiarezza non solo si aggiunge all’attuale progressione delle trame multiple, ma è anche in tandem con il talento che si sta attualmente preparando per la seconda stagione. Come dice il post di Martin’s Not A Blog, “Ma in questo momento, l’attenzione di Ryan Condal è su House of the Dragon stagione 2, e il mio è su The Winds of Winter”.

Fonte: Scadenza


Potrebbe interessarti

Le immagini di Young Sheldon BTS sono il miglior sguardo ai capelli biondi di Missy andati male
Le immagini di Young Sheldon BTS sono il miglior sguardo ai capelli biondi di Missy andati male

Le nuove immagini dietro le quinte della sesta stagione di Young Sheldon rivelano lo sguardo migliore agli orribili capelli biondi di Missy. Non è passato molto tempo da quando Mandy si è trasferita con i Coopers, eppure ha già avuto un impatto sulla famiglia. Georgie è felice di passare più tempo con lei mentre aspettano […]

House Of The Dragon Stagione 2 è come GOT in 1 modo chiave, dice Showrunner
House Of The Dragon Stagione 2 è come GOT in 1 modo chiave, dice Showrunner

Attenzione: SPOILER in arrivo per House of the Dragon stagione 1, episodio 10. Lo showrunner di House of the Dragon Ryan Condal afferma che la stagione 2 dello show avrà una struttura d’insieme simile a Game of Thrones. La prima stagione di House of the Dragon ha seguito un cast relativamente piccolo di personaggi principali […]