Asiatica Film Mediale

Spiegazione completa del finale della seconda stagione di Warrior Nun

Spiegazione completa del finale della seconda stagione di Warrior Nun
Debora

Di Debora

10 Novembre 2022, 23:54


Avvertimento: SPOILER per il finale della seconda stagione di Warrior Nun – “Jeremiah 29:13” Ava Silva (Alba Baptista) ha salvato il mondo da Adriel (William Miller) nel finale della seconda stagione di Warrior Nun, ma l’Halo Bearer ha dovuto fare il massimo sacrificio per fermarsi il piano dell’angelo malvagio. Ava ha indossato la Corona di Spine e si è recata nel regno di Adriel dove ha incontrato Reya (Andrea Tivadar), l’entità che è “Dio” in quel piano di esistenza e che Adriel teme di più. Quando Ava è tornata, è stata convinta da Reya ad aiutare Michael (Jack Mullarkey) usando il potere dell’alone per far esplodere la bomba Diviunium nel suo petto per distruggere Adriel, anche se significa anche la morte di Michael e della suora guerriera.

Il finale esplosivo e toccante della stagione 2 di Warrior Nun ha concentrato abilmente tutte le trame verso Ava e il piano dell’Ordine della spada del Cruciforme per fermare Adriel. Ava, che non ha detto a nessuno che ora faceva parte della missione suicida di Michael, ha ammesso i suoi sentimenti per suor Beatrice (Kristina Tonteri-Young). Il loro tanto atteso bacio ha ripagato l’attrazione che hanno provato dalla prima stagione di Warrior Nun. Ma Ava ha abbandonato Beatrice per uccidere Adriel con Michael. Con l’aiuto di padre Vincent (Tristán Ulloa), che si è rivoltato contro Adriel ed è tornato all’OCS, suor Camila (Olivia Delcán) è riuscita a distruggere la croce di Adriel, che potrebbe spegnere l’alone di Ava. Ma il vero piano di Adriel era usare i suoi Wraith Demons per trascinare Reya attraverso l’Arco sulla Terra in modo che potesse imprigionarla e controllare il pianeta con la sua stessa religione. Anche Adriel e Lilith (Lorena Andrea) hanno mandato in frantumi il piano della Warrior Nun uccidendo immediatamente Michael, con Lilith che gli ha strappato la bomba Divinium dal petto.

Ava ha dovuto sacrificarsi per battere Adriel (e quello che ha imparato)

Nonostante abbia dovuto combattere Lilith e Adriel da sola, Ava è stata in grado di ferire in modo spettacolare entrambi con la Cruciform Sword. Beatice è arrivata sulla scena, ma non è riuscita a impedire alla suora guerriera di far esplodere la bomba Divinium, che ha anche lasciato Ava ferita a morte dalle schegge di Divinum, facendo eco alla morte di sorella Shannon (Melina Matthews) in modo che Ava potesse ricevere l’alone all’inizio di Warrior Nun stagione 1. Ma la bomba Divinium non ha funzionato e Adriel è stata in grado di guarire rapidamente, così come Lilith. Ma mentre era nel regno di Reya, Ava ha appreso la vera natura dei Tarask come guardiani e ha usato l’alone per evocare i mostri. I Tarask sciamarono e distrussero Adriel, e Reya li rimandò a casa prima che potessero attaccare Ava e Beatrice.

Anche suor Camila ha giocato un ruolo chiave nella sconfitta di Adriel. Ha usato il suo legame psichico con l’angelo per attaccare la sua mente, il che ha dato ad Ava la possibilità di passare all’offensiva. Eppure, anche se Adriel è stata letteralmente fatta a pezzi, per Ava (e Michael), il risultato finale è stato lo stesso: hanno dovuto sacrificarsi per salvare il mondo. Questo ha completato l’arco di Ava dal voler egoisticamente vivere la sua seconda possibilità di vita nella stagione 1 di Warrior Nun a dare tutto ciò che aveva per il bene superiore come Warrior Nun. Tuttavia, Ava potrebbe essere guarita nell’altro regno, quindi salutò Bea e svanì attraverso l’Arco verso un destino sconosciuto. La liberazione di Ava ebbe una potente eco della morte di Re Artù e dell’ascesa ad Avalon; Ava voleva essere l’ultima suora guerriera, ma è diventata la suora guerriera Once and Future.

Cosa è successo a Lilith alla fine della seconda stagione di Warrior Nun

La sorella Lilith si è lasciata attirare dalla parte di Adriel mentre si chiedeva in cosa si stesse trasformando nella seconda stagione di Warrior Nun. Le risposte a ciò che Lilith è ora non sono state rivelate, ma ha avuto un cambiamento cruciale del cuore all’ultimo momento in Warrior Il finale della seconda stagione di Nun. Anche se Lilith ha combattuto per Adriel e si è concessa la sua rivalità con Ava, ha sempre nutrito i propri dubbi sull’angelo bidimensionale.

La combinazione di Ava che l’ha affettata con la spada Divinium e una pausa dal combattimento per guarire ha permesso a Lilith di vedere la verità su Adriel dietro la sua facciata. Alla fine, Lilith rimane nel cuore una Sorella Guerriera e ammirava Ava per aver trovato un modo per sconfiggere Adriel e per aver dimostrato di essere una degna suora guerriera, dopotutto. Tuttavia, Lilith deve ancora trovare le sue risposte su cosa sta diventando e con chi sta ora, e presumibilmente si è teletrasportata via per cercarli. Ma Lilith diede a Beatrice il sinistro avvertimento, facendo eco ad Adriel, che una Grande Guerra tra Paradiso e Inferno doveva ancora arrivare.

Michael è morto ma è ancora vivo nel regno di Adriel

La morte di Michael fu deludente poiché Lilith lo uccise rapidamente senza tante cerimonie. Ma Michael ha sempre saputo di essere solo una pedina in un gioco tra poteri celesti e non si sarebbe mai aspettato di sopravvivere alla battaglia finale con Adriel. Michael era un simbolo vivente e vivo del sacrificio di sé, e sapeva che il suo unico scopo e destino era una missione suicida per consegnare la bomba Divinium e morire nel processo. Tuttavia, Michael potrebbe essere morto sulla Terra, ma ha detto a sua madre, Julian, che una parte di lui sarebbe stata ancora viva nel regno di Reya. Michael potrebbe potenzialmente tornare nella stagione 3 di Warrior Nun, ma resta da vedere se potrà mai tornare sulla Terra e rivedere sua madre.

Perché Beatrice lascia l’OCS alla fine della seconda stagione di Warrior Nun

Una delle sorprese più piacevoli della seconda stagione di Warrior Nun è che è stata anche una storia d’amore tra Ava e Beatrice che ha attraversato tutti gli 8 episodi. Bea e l’Halo Bearer che l’hanno infuriata ma infatuata si sono avvicinati quando si sono esiliati nelle Alpi svizzere per tenere l’Halo lontano da Adriel, e in modo che Beatrice potesse addestrare Ava a diventare una monaca guerriera migliore. Ma i sentimenti tra Bea e Ava erano reciproci. Il loro bacio nel finale della seconda stagione di Warrior Nun e il fatto che Beatrice abbia lasciato che Ava attraversasse l’Arco verso il regno di Reya dopo lo scambio di “Ti amo” è stato il culmine – e la tragica fine (per ora) – della loro ribollente storia d’amore.

Beatrice ha lasciato l’OCS alla fine della stagione 2 di Warrior Nun, un 180 da come il cardinale Duretti (Joaquim de Almeida) una volta ha cercato di bandirla nella stagione 1. Suor Beatrice deve affrontare il fatto che la sua fede è stata infranta nella stagione 2 di Warrior Nun. Cominciò a dubitare dell’esistenza di Dio anche dopo che Adriel fu in grado di rubare le preghiere e trasformarle nella propria fonte di energia. Beatrice stava già pensando di lasciare l’OCS (e Ava) prima che il Portatore di Aureola usasse la Corona di Spine di Gesù. Ma guardare Ava quasi morire e doverla abbandonare al regno di Reya era tutto ciò che Beatrice poteva sopportare. Inoltre, il segreto di sorella Beatrice di essere gay è stato svelato perché la sorella Yasmine (Meena Reyan) ha visto lei e Ava baciarsi. Beatrice che lascia l’OCS ha senso perché ha letteralmente la ricerca dell’anima da fare prima di poter essere di nuovo una sorella guerriera.

Come The Cruciform Sword imposta il ritorno di Ava nella stagione 3 di Warrior Nun

Anche senza Beatrice ad addestrare le Sister Warriors e Ava a guidarle nei panni della Warrior Nun, la scena dei titoli di coda della seconda stagione mostra l’OCS che si sta riprendendo dal calvario della lotta contro Adriel e inizia a prosperare ancora una volta con numeri ripristinati. Non è chiaro quanto tempo sia passato, ma è stato abbastanza tempo perché padre Vincent si fosse apparentemente guadagnato il perdono dell’ex Portatrice di Halo Mother Superion (Sylvia De Fanti) e del resto delle Sister Warriors. Non si sa nemmeno cosa significherà la conoscenza pubblica dell’OCS sulla scia della sconfitta pubblica di Adriel per il futuro dell’Ordine.

L’ultimo colpo della seconda stagione di Warrior Nun è la lama Divinium della Cruciform Sword che brilla di nuovo di blu. Questo è un segnale di speranza che Ava è viva (e vegeto) nel regno di Reya, e l’Halo Bearer potrebbe chiamare i suoi compagni Sister Warriors. Potrebbe anche annunciare l’inizio della Grande Guerra tra Paradiso e Inferno predetto da Lilith e Adriel. Se Ava e l’OCS avrebbero combattuto o meno per la parte di Reya, e se Reya sia effettivamente una forza per il bene, è nell’aria. Così come potrebbe essere il prossimo passo per l’OCS e l’Halo Bearer. Si spera che Warrior Nun torni per la stagione 3 per raccontare il prossimo capitolo dell’epica storia di Ava e delle sue Sister Warriors.

La seconda stagione di Warrior Nun è in streaming su Netflix.


Potrebbe interessarti

La vera storia dell’intervista controversa di Diana con Martin Bashir
La vera storia dell’intervista controversa di Diana con Martin Bashir

Avvertenza: questo articolo contiene SPOILER per la stagione 5 di The Crown. Mentre The Crown entra negli anni ’90 nella stagione 5, si avvicina all’intervista di Martin Bashir con la principessa Diana, un evento che è diventato sempre più controverso negli anni successivi alla sua messa in onda nel 1995. Gli episodi 7 e 8 […]

The Crown: il telefono di Diana era davvero guasto?
The Crown: il telefono di Diana era davvero guasto?

Attenzione: contiene spoiler per la quinta stagione di The Crown. La quinta stagione di The Crown descrive la paranoia della principessa Diana per il fatto che il suo telefono sia stato microspiato e che venga spiata. Per tutta la stagione 5, Diana teme che le sue telefonate vengano ascoltate, e questo alla fine arriva al […]