Notizie FilmSpider-Man No Way Home ha finalmente salvato Peter Parker...

Spider-Man No Way Home ha finalmente salvato Peter Parker dall’ombra di Tony Stark

-


Attenzione! Questo articolo contiene spoiler per Spider-Man: No Way Home

Spider-Man: No Way Home dà un finale cupo alla trilogia di Spider-Man di Tom Holland, ma taglia anche convenientemente tutti i legami rimanenti con Iron Man, permettendo a Spider-Man di stare in piedi da solo. In molti modi, riformula l’intero coinvolgimento di Spider-Man nell’MCU fino a questo punto come una storia di origine. Il risultato è che, mentre tutto fino a questo punto fa ancora parte del canone MCU di Spider-Man, può effettivamente essere una versione completamente nuova del personaggio che va avanti. Speriamo che uno molto più familiare.

Gli eventi di No Way Home seguono la nota finale di Spider-Man: Far From Home, in un mondo in cui tutti conoscono la vera identità di Spider-Man dopo che Mysterio lo ha smascherato. Nel disperato tentativo di invertire il danno, soprattutto per il bene dei suoi amici, Peter chiede al Dottor Strange di lanciare un incantesimo per far dimenticare al mondo chi è. Ma l’incantesimo va gravemente storto, facendo sanguinare tutti dal multiverso che conoscono la sua identità segreta nella stessa realtà. Al culmine del film, in uno straziante sacrificio di sé, Peter chiede a Strange di lanciare il suo incantesimo e far dimenticare la sua identità a tutti in tutto il multiverso. Mentre questo impedisce al mondo di essere invaso da ogni cattivo di Spider-Man di sempre, significa anche che nessuno della vita di Peter può ricordare più chi è.

I momenti finali alla fine di No Way Home non sono tristi ma ottimisti, non piangono il passato ma guardano al futuro. Peter Parker ora vive in uno spartano appartamento di New York indossando un vestito che si è fatto con una macchina da cucire di seconda mano. Nessuna tecnologia Stark. Nessun Vendicatore. Ma questo non è più l’ingenuo Spider-Man arruolato per combattere in Captain America: Civil War. Invece, c’è una sensazione familiare in questa scena, simile al finale di Spider-Man di Tobey Maguire o The Amazing Spider-Man di Andrew Garfield. Peter Parker del MCU è finalmente un eroe indipendente, in piedi da solo senza alcun coinvolgimento di Tony Stark.

La storia di MCU Peter Parker ha sempre fatto affidamento su Tony Stark

Spider-Man non ha mai avuto un’apparizione nel MCU senza l’influenza di Tony Stark, sin dalla sua prima introduzione. Ogni abito che ha indossato, dai costumi in tessuto sobrio al completo Iron Spider high-tech, è stato creato per lui da Stark Industries. Le sue apparizioni sullo schermo hanno in gran parte avuto la presenza incombente di Iron Man sullo sfondo, sia in senso letterale durante Spider-Man: Homecoming, sia come ideale a cui mirare durante Far From Home. L’influenza di Iron Man è stata l’unica costante di Peter, in una forma o nell’altra, e questa fiducia ha avuto un costo per il personaggio di Spider-Man, anche se il pubblico ha elogiato Tom Holland per aver dato una performance quasi impeccabile dell’iconico eroe.

La grande critica fatta da molti spettatori è che finora la caratterizzazione di Spider-Man è troppo simile a Tony Stark Lite. Ogni versione di Spider-Man è sempre stata un ragazzo nerd della scienza, ed è stato spesso abbinato a Tony Stark nei fumetti, ma finora l’opinione prevalente è stata che una versione di Spider-Man finanziata da un miliardario nell’MCU semplicemente non non mi sento bene. Per riassumere alcune migliaia di parole dei post di Reddit e Tumblr sull’argomento, lo rende meno riconoscibile come protagonista.

Come l’eredità di Tony Stark ha trattenuto Spider-Man

Mentre è stato un piacere visivo vedere una versione della tuta di Iron Spider in un adattamento cinematografico, resta il fatto che la versione high-tech di Spider-Man vista finora nei film MCU è in contrasto con l’immagine di un simpatico ragno di quartiere -Uomo. Molti hanno trovato stridenti le parti peggiori di Far From Home, notando che i film hanno cambiato tono da uno Spider-Man che ha un lavoro che consegna pizze per pagare l’affitto, a uno Spider-Man che lancia accidentalmente un attacco di droni da solo scuolabus. Potrebbe essere stato giocato per una commedia, ma molti spettatori lo hanno trovato inquietante per una serie di motivi.

L’influenza di Tony su Peter ha avuto l’effetto di ridurre profondamente l’azione di Peter, anche nelle sue stesse storie. In Homecoming, le azioni di Peter sono in gran parte per cercare di mettersi alla prova con Stark. Quando sbaglia, Stark si presenta come un deus ex machina per risolvere i problemi. Mentre il messaggio di Homecoming è che MCU Spider-Man deve imparare a mettersi alla prova prima di sé stesso – un messaggio prezioso, non commettere errori – questo tema è in qualche modo indebolito dal fatto che sta ancora cercando di mettersi alla prova nei seguenti film. Quando decide quali azioni intraprendere, non è guidato da ciò che crede sia giusto, ma da ciò che crede che Stark penserebbe sia giusto. In Far From Home, paga un prezzo pesante per questo. No Way Home taglia questo filo, permettendo a Peter di imparare la vera fiducia in se stesso.

Una componente fondamentale di Spider-Man come personaggio è che deve fare molte cose da solo, mentre cerca anche di destreggiarsi tra le sue responsabilità quotidiane di giovane adulto che cerca di farsi strada nel mondo. Nonostante sia uno dei principali supereroi dei Vendicatori, la cosa che risuona di più con il pubblico di tutti i media, che si tratti di fumetti, film o giochi, è che Spider-Man è solo un ragazzino. Non particolarmente speciale altrimenti, e sicuramente non ricco o eccessivamente privilegiato. L’intero fascino del personaggio si basa sul fatto che potrebbe esserci chiunque sotto la maschera, con altri personaggi come Miles Morales e Spider-Gwen che servono a costruire ulteriormente questo appello. Questo è il motivo per cui la cosa più dannosa per la versione di Spider-Man del MCU è stata l’influenza quasi costante di Tony Stark. Aggiunge un ulteriore livello di separazione tra il personaggio e il pubblico.

No Way Home libera finalmente Peter dall’ombra di Tony

Un tema centrale di No Way Home riguarda l’imparare a fidarsi di te stesso, un tema a cui viene dato un nuovo significato interessante per Peter, quando incontra letteralmente altre versioni di se stesso da altre parti del multiverso. Il film gira questa storia in un modo interessante, districando sistematicamente Peter da tutto ciò che è accaduto nella sua vita fino a questo punto. In particolare, rimuove gradualmente l’influenza Stark dalla vita di Peter, pezzo per pezzo.

Cancellare le influenze del passato da Peter è ciò di cui tratta davvero No Way Home, e una cosa intelligente che fa il film è usare le varie tute da ragno di Peter per mostrarlo. All’inizio del film, con la sua identità segreta nota, un manifestante getta vernice sulla sua tuta di tessuto da ragno. Poco dopo, la tuta di Iron Spider viene danneggiata irreparabilmente durante il suo confronto iniziale con il dottor Octopus. Viene mostrato in seguito mentre cerca di pulire il suo abito di tessuto, sia come uno scherzo in corsa che come metafora visiva per lui che lava via le vecchie influenze dal suo personaggio. Alla fine del film, il fatto che indossi un abito che si è fatto da solo mostra che Peter è ora Spider-Man alle sue condizioni.

Verso la fine, con il suo ultimo pezzo accessibile di tecnologia Stark distrutta dai cattivi, Green Goblin ed Electro, Peter non ha altro su cui fare affidamento se non se stesso. O più precisamente, lui stesso. Tutto ciò che viene utilizzato nello scontro finale è creato da Peter e dai suoi omologhi del multiverso. Tutta l’influenza di Stark è stata strappata via e tutto ciò che rimane è pura ingegnosità di Spider-Man. A questo punto, l’incantesimo lanciato da Doctor Strange è solo il logico passo finale per tagliare i fili sciolti.

Cosa potrebbe significare per la prossima trilogia di Spider-Man del MCU?

Una nuova trilogia di Spider-Man è già in lavorazione e No Way Home lascia le cose in uno stato eccitante perché ciò accada. Peter Parker ha un inizio completamente nuovo. All’improvviso, ha la libertà di andare in qualsiasi direzione desideri, ma anche l’esperienza per scegliere quale dovrebbe essere la direzione migliore. Nella sua ultima avventura, non solo ha fatto quella chiamata da solo, ma ha avuto ragione. La passata trilogia di film gli ha insegnato la fiducia in se stessi, una lezione importante, sia per Spider-Man che per il resto di noi.

La domanda è cosa potrebbe fare Peter, riguardo ai suoi amici. MJ e Ned si trasferiranno per studiare al MIT, e la fine di No Way Home implica che è triste ma disposto a lasciare che i suoi amici vadano avanti senza di lui. Questo richiama il tipo di decisioni con cui Spider-Man ha sempre dovuto fare i conti, sulla protezione delle persone a cui tiene di più nascondendo loro la sua vera identità. In un’era di film di supereroi in cui gli eroi non sembrano più preoccuparsi delle identità segrete, questo sarà sicuramente un cambiamento rinfrescante nei film futuri. Sebbene questo possa lasciare Peter tutto solo per il momento, lascia anche spazio all’introduzione di altri noti personaggi di Spider-Man, come la versione MCU di Gwen Stacey o Harry Osborne. La scena del teaser a metà dei titoli di coda suggerisce che Eddie Brock potrebbe essere tra i prossimi personaggi ad essere introdotti nella storia di Spider-Man.

Il personaggio di Spider-Man, in ogni sua incarnazione, è meglio conosciuto come un perdente che è apparentemente da solo contro il mondo. Spider-Man: No Way Home lo riporta a questo in un modo molto soddisfacente, lasciando le future storie di Spider-Man del MCU libere di andare in qualsiasi direzione desiderino. Fondamentalmente, il personaggio non sarà più definito o minato dalla ricezione di finanziamenti miliardari per il suo eroismo. Con tutti i legami con i Vendicatori completamente recisi, l’MCU sarà finalmente in grado di raccontare una pura storia di Spider-Man nella prossima trilogia.

Date di uscita principali Doctor Strange in the Multiverse of Madness (2022)Data di uscita: 06 maggio 2022 Thor: Love and Thunder (2022)Data di uscita: 08 luglio 2022 Black Panther: Wakanda Forever/Black Panther 2 (2022)Data di uscita: 11 novembre 2022 The Marvels/Captain Marvel 2 (2023)Data di rilascio: 17 febbraio 2023 Guardiani della Galassia Vol. 3 (2023)Data di uscita: 05 maggio 2023 Ant-Man and the Wasp: Quantumania (2023)Data di uscita: 28 luglio 2023

Latest news

Yellowjackets: cosa è successo a Jackie alla fine della prima stagione

Attenzione: quanto segue contiene SPOILER per Yellowjackets. Il finale della prima stagione di Yellowjackets su SHOWTIME si è...

Andrew Garfield ammette di aver mentito a Emma Stone sul ruolo di No Way Home

Andrew Garfield ammette di aver mentito a Emma Stone sul suo ruolo in Spider-Man: No Way Home e...

Il poster di Danny Trejo Boba Fett è il più vicino a Machete nello spazio

Un nuovo poster di The Book of Boba Fett presenta Danny Trejo nei panni dell'allenatore del rancore, che...

Bradley Cooper ha dovuto rimanere nudo per 6 ore sul set di Nightmare Alley

Bradley Cooper rivela che, durante le riprese di una scena in Nightmare Alley, ha dovuto rimanere nudo per...

Yellowjackets Writer & Star Address Question of Cannibalism In The Show

Contiene spoiler per Yellowjackets Stagione 1. La prima stagione di Yellowjackets ha preso in giro il cannibalismo senza mai...

La figlia del regista di Don’t Look Up ha scritto la battuta migliore di Ariana Grande

Il regista di Don't Look Up, Adam McKay, rivela che sua figlia e la sua amica hanno scritto...

Must read

You might also likeRELATED
Recommended to you