Asiatica Film Mediale

Spider-Man: Far From Home è stata un’esperienza catartica per Jake Gyllenhaal

Spider-Man: Far From Home è stata un’esperienza catartica per Jake Gyllenhaal
Erica

Di Erica

08 Aprile 2022, 22:44


Jake Gyllenhaal definisce “catartico” il tempo trascorso a lavorare su Spider-Man: Far From Home. Far From Home si svolge dopo gli eventi di Avengers: Endgame e ha effettivamente concluso la Fase 3 del MCU. Gyllenhaal è stato introdotto nel sequel come Quentin Beck, alias Mysterio, che era stato precedentemente insultato da Tony Stark. Beck ha affermato di provenire da una realtà alternativa, la Terra-833, e ha viaggiato nel multiverso per dare la caccia agli Elementali. All’inizio Beck e Peter Parker andarono d’accordo fino a quando Spider-Man scoprì che Beck stava fingendo gli attacchi alla Terra-616.

Proprio come Spider-Man: Homecoming, Far From Home è stato ben accolto, il che è in parte dovuto al cattivo Mysterio. Il personaggio di Gyllenhaal ha anche creato uno dei più grandi cliffhanger del MCU rivelando l’identità di Spider-Man al mondo. Spider-Man: No Way Home riprende subito dopo il suo predecessore e le azioni di Beck hanno ancora un impatto sui futuri progetti MCU, con Doctor Strange in the Multiverse of Madness che mostra l’eroe titolare che cerca di riparare il multiverso dopo aver aiutato l’amichevole Spider-Man di quartiere. Il personaggio di Gyllenhaal ha giocato un ruolo importante nel dare forma alla Fase 4 del MCU, e sembra che anche il suo tempo nel franchise abbia lasciato un’impressione duratura sull’attore.

Mentre interrompeva la sua carriera con Vanity Fair, Gyllenhaal ha spiegato com’era essere in un film di supereroi e come gli ha permesso di divertirsi di nuovo come attore. L’attore ha spiegato che prima di Spider-Man: Far From Home, si prendeva troppo sul serio, quindi rilassarsi un po’ con un film MCU ha finito per essere un’esperienza molto “catartica” per lui. Il commento completo di Gyllenhaal può essere letto di seguito:

La cosa interessante quando sono entrato in Spider-Man: Far From Home è che penso di essere abbastanza sicuro di prendermi troppo sul serio. Infatti ne sono sicuro. Penso di aver davvero perso quel senso del gioco e del divertimento che sono. Quella specie, quel pagliaccio di classe di cui parlo che ha trovato l’idea di alzare una spalla e fare una faccia buffa. È stata una cosa così catartica essere in grado di buttare via tutta quella serietà e diventare davvero l’attore che penso di aver sempre voluto essere in molti modi. E trova il gioco, il divertimento e la gratitudine che sono qui e posso farlo. E oh mio dio, come se fosse tutto incentrato sulla famiglia per fare un film. Riguarda l’esperienza che hai con le persone con cui stai girando quel film. E penso che attraversiamo viaggi nella nostra vita in cui ci troviamo, sai, ritrovando noi stessi e, nel caso di Spider-Man, penso di aver capito, ehi, sai, recitare è davvero divertente. Sai? Divertirsi! E le persone qui sono fantastiche! Divertiti e goditi la vita intorno a te perché la vita scorre velocissima.

Anche se Gyllenhaal si è goduto il suo tempo nel MCU, al momento non ci sono segnali che possa tornare dopo la morte di Mysterio. Detto questo, sarebbe abbastanza facile per la Marvel scriverlo in un film futuro, dato lo stato del multiverso. Anche se ci sono sicuramente più Quentin Beck in universi alternativi, sembra improbabile che Mysterio avrà un ruolo importante in futuro. La fine di Spider-Man: No Way Home ha fornito a Peter un nuovo inizio, quindi Marvel e Sony probabilmente vorranno introdurre nuovi cattivi piuttosto che fare marcia indietro su uno che hanno già ucciso.

Potrebbe essere deludente non rivedere Mysterio, ma almeno Gyllenhaal si è divertito nel MCU finché è durato. Gyllenhaal ha recitato in molti film seri che hanno portato a Spider-Man: Far From Home, incluso Brokeback Mountain, che gli è valso una nomination all’Oscar agli Academy Awards del 2006. Ha senso il motivo per cui Gyllenhaal si sarebbe ritrovato a divertirsi di più in un film di supereroi che in un dramma serio, ed è anche commovente sentire che un film divertente come Spider-Man: Far From Home ha avuto un tale impatto sulla sua mentalità di attore.

Fonte: Vanity Fair

Date di uscita chiave Doctor Strange in the Multiverse of Madness (2022)Data di uscita: 06 maggio 2022 Thor: Love and Thunder (2022)Data di uscita: 08 luglio 2022 Black Panther: Wakanda Forever/Black Panther 2 (2022)Data di uscita: 11 novembre 2022 The Marvels/Captain Marvel 2 (2023) Data di uscita: 17 febbraio 2023 Guardiani della Galassia Vol. 3 (2023) Data di uscita: 05 maggio 2023 Ant-Man and the Wasp: Quantumania (2023) Data di uscita: 28 luglio 2023


Potrebbe interessarti

Pedro Pascal ha una risposta esilarante alla rottura di 14 auto per un’enorme acrobazia di talento
Pedro Pascal ha una risposta esilarante alla rottura di 14 auto per un’enorme acrobazia di talento

Pedro Pascal ha condiviso la sua esilarante risposta alla rottura di 14 auto per un’acrobazia in The Unbearable Weight of Massive Talent. Pascal interpreta Javi Gutierrez, un miliardario super fan di Nicolas Cage che paga l’attore per partecipare alla sua festa di compleanno. Quando la CIA si avvicina a Cage e lo informa che Javi […]

Ogni canzone in Metal Lords
Ogni canzone in Metal Lords

Attenzione: contiene SPOILER per Metal Lords. Ecco l’intera colonna sonora di Metal Lords, la commedia per adolescenti di Netflix su un gruppo di liceali che si guadagnano un posto nella competizione Battle of the Bands della loro scuola mentre crescono strada facendo. Scritto da DB Weiss, uno degli showrunner di Game of Thrones, Metal Lords […]