Asiatica Film Mediale

Sister Act 3 onorerà i primi due film, afferma Tyler Perry

Sister Act 3 onorerà i primi due film, afferma Tyler Perry
Erica

Di Erica

11 Maggio 2022, 17:24


Sister Act 3 onorerà il film originale e il suo sequel, afferma Tyler Perry. Pubblicato nel 1992, Sister Act è diventato rapidamente un classico di culto e ha contribuito a consolidare Whoopi Goldberg come icona di Hollywood. Scritto da Paul Rudnick, Sister Act segue le vicende della cantante lounge di Las Vegas Deloris Van Cartier (Golberg), che entra in un convento come Sister Mary Clarence nell’ambito del programma di protezione dei testimoni dopo aver visto il suo partner mafioso commettere un crimine violento.

Sister Act è stato un successo al botteghino e ha generato un sequel, Sister Act 2: Back in the Habit , in cui Goldberg e le sue sorelle suore residenti riprendevano i loro ruoli, così come la straordinaria performance dell’artista musicale Lauryn Hill. Pubblicato nel 1993, Back in the Habit sembrava essere il canto del cigno della suora che cantava. Tuttavia, nel 2018, Disney+ ha annunciato che Sister Act 3 era ufficialmente in lavorazione. L’anno scorso, il trequel ha preso piede con l’annuncio che Tim Federle (High School Musical: The Musical: The Series) avrebbe diretto il progetto.

Ora, Perry offre un aggiornamento sul nuovo film. Secondo ET, afferma che Sister Act 3 onorerà i primi due film. Perry rivela che Goldberg è stato molto influente nel processo di realizzazione del progetto. Parla anche della sceneggiatura di Sister Act 3 e dell’importanza di rendere giustizia ai personaggi originali. Leggi il commento completo di Perry sul film qui sotto:

È più Whoopi che altro. Volevo che fosse l’esperienza che ho avuto guardando entrambi. Voglio che tutti coloro che lo guardano si sentano in quel modo uscendo dal teatro, per provare quel senso di bene nella vita. E per quanto riguarda Whoopi, perché voglio solo assicurarmi che stesse onorando Dolores e onorando le donne e le suore, e quello che avevano fatto prima, quindi sono piuttosto entusiasta della sceneggiatura. Sarà davvero, davvero fenomenale.

Produttore di Perry, Sister Act 3 non ha ancora rivelato i dettagli della trama, un titolo e una data di uscita ufficiale. Finora, gli aggiornamenti per il film sono stati scarsi, ma sembra che tutto sia pronto per l’inizio delle riprese. Fortunatamente, Sister Act 3 rimarrà vicino alle sue radici musicali con Marc Shaiman, che ha diretto gli arrangiamenti musicali per i primi due film, a bordo.

Coloro che amano Sister Act e il suo seguito dovrebbero essere sollevati dai commenti di Perry. Con i film successivi, in particolare quelli che arrivano molti anni dopo, c’è sempre la preoccupazione che possano offuscare il franchise o rovinare ciò che lo ha reso eccezionale. Tuttavia, sembra che Sister Act 3 approfitterà dell’occasione per onorare l’eredità del film originale portando una nuova generazione di spettatori. Naturalmente, vale la pena ricordare che Goldberg ha sostenuto il Sister Act 3 per decenni e potrebbe essere l’ultima volta che interpreta Sister Mary Clarence. Il pubblico dovrebbe essere certo che lei, insieme a Perry, si assicurerà che il progetto in arrivo sia un degno ingresso nell’amato franchise.

Fonte: ET in linea

.item-num::after { contenuto: “https://www.asiaticafilmmediale.it/”; }


Potrebbe interessarti

Viola Davis è pronta per la battaglia nella nuova immagine di The Woman King
Viola Davis è pronta per la battaglia nella nuova immagine di The Woman King

Viola Davis sembra pronta per una feroce battaglia in una nuova immagine dell’imminente epopea storica, The Woman King. Il venerabile attore interpreta Nanisca, un generale delle Amazzoni del Dahomey o Mino, un reggimento di sole donne nel Regno del Dahomey nell’Africa occidentale. Basato su una storia dell’attore Maria Bello e scritto da Dana Stevens e […]

La spiegazione snobbata della visione di Elizabeth Olsen non ha senso
La spiegazione snobbata della visione di Elizabeth Olsen non ha senso

Attenzione: contiene spoiler per Doctor Strange in the Multiverse of Madness. La spiegazione di Elizabeth Olsen sul motivo per cui Vision manca in Doctor Strange nel Multiverse of Madness non solo non ha senso, ma indebolisce anche la storia dell’MCU di Scarlet Witch. Doctor Strange 2 vede Scarlet Witch di Elizabeth Olsen stabilire il suo […]