RecensioniSissy Review: Aisha Dee Shocks & Awes in Conflicting...

Sissy Review: Aisha Dee Shocks & Awes in Conflicting Horror Feature

-


Il concetto di bullismo è in circolazione da secoli nei film quando si tratta di adolescenza e della rappresentazione di amicizie femminili sullo schermo. In Sissy, gli sceneggiatori-registi Hannah Barlow e Kane Senes affrontano questi problemi attraverso il loro personaggio Cecilia, un’influencer sui social media ventenne con il desiderio di essere necessaria e amata. Non troppo lontano dalla realtà dell’acquisizione di fama su Internet, la loro sceneggiatura fornisce una base per commenti decenti sul bullismo, sulla ricerca di conferme e sulla crescita da traumi passati. Eppure, inciampa nell’esecuzione. Sissy sacrifica i suoi temi per la violenza e le esplorazioni a livello superficiale del realismo psicologico, rendendolo tanto frustrante quanto compulsivamente divertente.

Cecilia (Aisha Dee) è un’influencer di successo sui social media che sembra avere tutto. Vivendo il sogno di una donna millenaria indipendente e moderna, nulla può ostacolare il modo in cui Cecilia si sente speciale. Cioè, fino a quando non si riunisce con la sua ex migliore amica, Emma (Hannah Barlow), dai suoi anni pre-adolescenti dopo oltre un decennio di separazione. Cecilia ed Emma avevano in programma di invecchiare insieme e non lasciare mai che nulla si intromettesse tra loro fino a quando Alex (Emily De Margheriti) non è entrato in scena. E anche anni dopo, la cattiness è ancora in prima linea nelle loro interazioni. Durante l’addio al nubilato di Emma in una remota baita in montagna, Alex continua a rendere il fine settimana di Cecilia un incubo vivente. Sfortunatamente, non è di buon auspicio per l’intera festa.

Aisha Dee nel ruolo di Cecilia in Sissy

È chiaro dalla sequenza di apertura di Sissy che Cecilia sembra semplicemente averla insieme quando in realtà è tutta una facciata. Dopo una trasmissione a oltre 200.000 follower, chiedendo loro di ripetere il suo mantra coniato, “Sono amato, sono speciale, sono abbastanza”, la telecamera mostra il vero sostentamento di Cecilia. Vive da sola in un appartamento disordinato, trascorre il tempo a mangiare cibo terribile mentre si crogiola nei reality TV e controlla spesso il suo telefono per la convalida dalla sua base di fan. Tutto questo accade tra gli incubi di un preoccupante incidente che risveglia Cecilia dal suo sonno. Anche per l’influencer dei social media più preparato, tutto non è come sembra, ed è qui che la sceneggiatura di Sissy tende a eccellere.

Questo tipo di analisi sulle pressioni dei social media viene amplificato solo quando si tiene conto del passato traumatico di Cecilia. Naturalmente, tutto viene rivelato a tempo debito, ma c’è un grande commento sulla dipendenza di Cecilia dalla felicità che ottiene elevando gli altri rispetto alla sua incapacità di vivere al di fuori di quella struttura. I flashback di questo evento traumatico consentono agli spettatori di intravedere chi era Cecilia e in cui si è evoluta. Ma è anche il momento in cui la sceneggiatura di Senes e Barlow si indebolisce, poiché hanno difficoltà a dire qualcosa sul pragmatismo nel contesto del benessere di Cecilia. Dopotutto, si sta riunendo con la sua ex migliore amica, che sembra non riconoscere nulla del loro passato oltre alla loro amicizia. Inoltre, Cecilia accetta felicemente l’invito all’addio al nubilato di Emma senza mettere in discussione la logistica o l’elenco degli invitati. Non sembra realistico per una ragazza che ha passato così tanto e ha apparentemente ritrovato la serenità proteggendo la sua salute mentale.

Aisha Dee nel ruolo di Cecilia in Sissy

Anche con tutti questi problemi in superficie, identificare esattamente dove Sissy va storto è difficile quando tutto ciò che riguarda il suo concetto funziona alla grande sulla carta. Tuttavia, Barlow e Senes riescono a confondere i confini tra questa plausibilità e l’analisi quando si accontentano della violenza e dell’isterismo al posto della responsabilità. Prendi il retroscena di Cecilia con Alex, per esempio. Mentre i registi sono attenti a rivelare finalmente cosa è successo tra questi due personaggi, c’è troppo che manca tra l’azione e il recupero per mostrare perché Cecilia ha ritenuto che le sue azioni fossero reazioni appropriate al bullismo che ha dovuto affrontare nel passato e nel presente. Sissy soffre di qualsiasi senso di normalità e realtà poiché Cecilia trascorre la maggior parte dei suoi giorni da adulta in uno virtuale. C’è una mancanza di responsabilità tra tutti i personaggi, il che trasforma questo emozionante commento sulla salute mentale in una valutazione superficiale della contesa emotiva.

Quando tutto è stato detto e fatto, Sissy è in conflitto. C’è molto divertimento da avere con frequenti sequenze meravigliose e violente, ma queste cose vanno a scapito di martellare sui suoi temi legati al bullismo, alla guarigione da traumi passati e alla responsabilità. È un peccato perché Aisha Dee offre davvero una performance eccezionale. Eppure, con una forte attenzione alle tendenze psicopatiche e alle esplosioni del protagonista, Barlow e Senes non danno mai agli spettatori alcun motivo per credere che queste siano intrinseche all’essere centrale di Cecilia. Grazie ad alcune lacune nella storia tra i suoi protagonisti, Sissy non è così avvincente come avrebbe dovuto essere. Il thriller oscuro inizia come un film che richiede conversazioni sui social media e sulla salute mentale, ma diventa un film incentrato maggiormente sullo shock e sul timore reverenziale.

Sissy è uscito su Shudder giovedì 29 settembre. Il film dura 102 minuti e non è classificato.

Ultime News

Reclamo sulle uova di Pasqua di Andor affrontato dal video ufficiale di Star Wars

Un video ufficiale di Star Wars affronta direttamente le lamentele riguardanti la mancanza di uova di Pasqua da...

La Marvel ha già confermato il destino di Bucky’s Arm dopo lo speciale natalizio GOTG

Rocket Raccoon ottiene il braccio di Bucky Barnes come regalo di Natale in The Guardians of the Galaxy...

Il regista di Violent Night rivela perché David Harbour doveva essere Babbo Natale

Il regista di Violent Night, Tommy Wirkola, spiega come la firma di David Harbour abbia consolidato il progetto...

Star Trek: Picard Jonathan Frakes spiega i conflitti dell’equipaggio nella stagione 3

La star di Star Trek, Jonathan Frakes, ha recentemente spiegato i conflitti dell'equipaggio in Star Trek: Picard stagione...

Da Non Perdere

I 30 Migliori Film Horror Da Vedere Assolutamente!

I migliori film horror più spaventosi di tutti i...

Come Disattivare Now TV

Vuoi capire come disattivare Now TV? Potresti non aver...

Ultimi Quiz

Quale Personaggio Della Casa Di Carta Sei?

Uno dei punti di forza delle serie come La Casa di Carta è che mettono insieme un gruppo di...

Che Personaggio Di Stranger Things Sei?

Che Personaggio Di Stranger Things Sei? Sei stato anche tu uno di quelli che, guardando il primissimo episodio di...

Potrebbe anche interessarti...
Articoli selezionati per te