Asiatica Film Mediale

Simu Liu di Shang-Chi ha mentito sull’esperienza nelle arti marziali per ottenere il ruolo di MCU

Simu Liu di Shang-Chi ha mentito sull’esperienza nelle arti marziali per ottenere il ruolo di MCU
Erica

Di Erica

05 Febbraio 2022, 01:08


Simu Liu, protagonista di Shang-Chi e de La leggenda dei dieci anelli, rivela di aver abbellito la sua esperienza nelle arti marziali per ottenere il ruolo. Il film del Marvel Cinematic Universe ha reso l’attore canadese il primo di origini asiatiche a essere il protagonista di una voce nel franchise di supereroi di lunga data ed è stato un clamoroso successo quando è uscito nei cinema. Oltre alle ottime recensioni critiche, Shang-Chi ha infranto il record di incassi per il Labor Day Weekend, un periodo notoriamente difficile per le nuove uscite.

Incentrato sull’eroe conosciuto nei fumetti come il Maestro del Kung Fu, Shang-Chi vede il protagonista di Liu costretto a tornare in un mondo di combattimenti all’ultimo sangue dopo dieci anni di normalità quando suo padre, il signore della guerra e fondatore dei Ten Rings Wenwu (Tony Leung), sconvolge la sua vita a San Francisco. Accompagnato dalla sua migliore amica Katy (Awkwafina), Shang-Chi torna in Cina e lavora per interrompere la ricerca di suo padre per l’ingresso al villaggio mistico di Ta Lo prima che possa liberare inconsapevolmente un grande male nascosto lì. Il film del regista Destin Daniel Cretton ha ricevuto elogi per le sue sequenze d’azione, molte delle quali sono state ritenute radicate in modo rinfrescante nel tradizionale lavoro acrobatico di arti marziali per un franchise più associato a combattimenti pesanti in CGI.

Ora, in un’intervista con Variety come parte della loro serie “Actors on Actors”, Liu rivela di aver portato i realizzatori a credere che avesse più un background nelle arti marziali di quanto non avesse in realtà. Anche se ammette di aver lavorato a intermittenza come stuntman, si considera più un ballerino che un combattente, ma non aveva intenzione di lasciarlo perdere il lavoro. Fortunatamente per Liu, ha trovato le due discipline più simili che no, ma dice che ha dovuto lavorare molto sulla sua flessibilità. Dai un’occhiata alla sua citazione completa di seguito:

Quando ho ottenuto la parte, mi hanno chiesto del mio background e della mia esperienza nelle arti marziali, cosa che ovviamente ho esagerato perché volevo davvero il lavoro. […] Avevo fatto un po’ di lavoro come stuntman a ripetizione, ma se siamo onesti, penso di essere stato più un ballerino di quanto non sia mai stato un artista marziale. Praticamente dal momento in cui sono stato scelto, ho iniziato a lavorare con i formatori e ho imparato a muovermi. Ho avuto una flessibilità così terribile. Il mio inguine e i miei tendini erano così rigidi. Una parte importante di quel processo iniziale è stata solo piegare il mio corpo e cercare di squarciare quelle gambe.

Anche se la decisione di scegliere Liu ha sicuramente ripagato la Marvel, con l’attore televisivo che si è dimostrato una star del cinema naturale nel suo primo ruolo ufficiale sul grande schermo, lo studio avrebbe potuto essere cauto se avesse saputo la verità sulla sua esperienza nelle arti marziali. La serie Netflix MCU Iron Fist è diventata famosa tra i fan per aver selezionato un attore senza un background combattivo per interpretare un personaggio simile, solo per avere un ritorno di fiamma spettacolare. Mentre un film Marvel sarebbe sicuramente in grado di fornire un regime di allenamento migliore rispetto a quello offerto dalla prima stagione di Iron Fist, sarebbe stato comprensibile per i registi voler giocare sul sicuro.

Fortunatamente per tutte le persone coinvolte, Liu era più che un gioco, e lui e il team di stunt hanno tirato fuori alcuni calci piazzati impressionanti. Dopo la sequenza del combattimento in autobus di Shang-Chi, ad esempio, non è stato difficile accettare l’idea del protagonista come il più grande artista marziale del mondo. Anche se al momento non è chiaro dove i fan dell’MCU vedranno l’eroe dopo, al più tardi Liu riprenderà il suo ruolo in Shang-Chi 2.

Fonte: varietà

Date di uscita chiave Doctor Strange in the Multiverse of Madness (2022)Data di uscita: 06 maggio 2022 Thor: Love and Thunder (2022)Data di uscita: 08 luglio 2022 Black Panther: Wakanda Forever/Black Panther 2 (2022)Data di uscita: 11 novembre 2022 The Marvels/Captain Marvel 2 (2023) Data di uscita: 17 febbraio 2023 Guardiani della Galassia Vol. 3 (2023) Data di uscita: 05 maggio 2023 Ant-Man and the Wasp: Quantumania (2023) Data di uscita: 28 luglio 2023


Potrebbe interessarti

Il Cavaliere Oscuro ha fatto riferimento a un altro film a fumetti (che non è della DC)
Il Cavaliere Oscuro ha fatto riferimento a un altro film a fumetti (che non è della DC)

Il cavaliere oscuro di Christopher Nolan include un sottile riferimento a un film di supereroi non DC. Quando The Dark Knight è stato rilasciato nel 2008, il film era a dir poco un fenomeno culturale. Il successo al botteghino del film e il diffuso elogio della critica e del pubblico lo hanno anche reso uno […]

Jackass 4 Star si intrufolerebbe nei bagni dei produttori per evitare scherzi
Jackass 4 Star si intrufolerebbe nei bagni dei produttori per evitare scherzi

Una delle star di Jackass Forever ha dovuto sgattaiolare via dai bagni del set per evitare di essere presa in giro. Jackass Forever è il quarto film del ramo cinematografico principale del vasto franchise di Jackass, iniziato come una serie di tre stagioni andata in onda su MTV nel 2000. Il film riunisce la troupe […]