Asiatica Film Mediale

Sigourney Weaver entusiasta per il riavvio di Working Girl di Selena Gomez

Sigourney Weaver entusiasta per il riavvio di Working Girl di Selena Gomez
Erica

Di Erica

19 Ottobre 2022, 06:00


Sigourney Weaver ha dato il suo marchio di approvazione al prossimo riavvio di Working Girl che Selena Gomez produrrà. La Weaver ha recitato nella commedia di successo nel 1988 insieme a Melanie Griffith e Harrison Ford nei panni di Katherine, il capo connivente di Tess McGill di Griffith, che cerca di presentare l’idea imprenditoriale del suo dipendente come sua, dando vita a una catena di eventi comicamente caotici nella ricerca non convenzionale di Tess per giustizia. Il film è stato un successo di critica e commerciale, incassando oltre 100 milioni di dollari al botteghino e ottenendo sei nomination all’Oscar, tra cui per il miglior film e per la Weaver come migliore attrice non protagonista.

Lo scorso agosto si è saputo che Selena Gomez avrebbe collaborato con 20th Century Studios e Hulu per riavviare Working Girl, espandendo le iniziative di produzione del multi-trattino. Non si sa ancora se Gomez, che attualmente può essere visto in Hulu’s Only Murders in The Building, sarà anche protagonista del progetto. Mentre i dettagli del riavvio sono stati tenuti nascosti, Ilana Peña, la sceneggiatrice e showrunner della serie Disney+ Diary of a Future President, ha confermato che adatterà la sceneggiatura e una star originale è ansiosa di vedere cosa ne verrà fuori il progetto .

Secondo The Hollywood Reporter, Sigourney Weaver ha ora espresso la sua eccitazione per l’imminente riavvio di Working Girl di Selena Gomez. La star originale non fa altro che sostenere il progetto, esprimendo interesse per come la premessa del film potrebbe svolgersi nel contesto del moderno mondo aziendale in evoluzione. Scopri cosa ha detto Curtis sul riavvio di seguito:

Fallo. Penso che sia un grande istinto volerlo fare di nuovo. È una specie di storia eterna, lo sai. Ma vista sotto una nuova luce, è particolarmente interessante pensare a Katharine che fa il doppio gioco del suo assistente nel mondo di oggi. Sarebbe peggio, no? Farebbe davvero schifo. Quindi non lo so, sono davvero entusiasta di vederlo.

Perché un riavvio di una ragazza che lavora è ancora tempestivo

Sebbene il film originale sia uscito decenni fa, il messaggio che sta dietro a Working Girl è ancora culturalmente rilevante. La corrente sotterranea femminista del film lo distingue dalle altre commedie romantiche del suo tempo, ponendo l’attenzione sull’ambizione femminile e sulla spinta al di sopra di ogni altra cosa. L’eccitazione di Weaver sembra ben piazzata poiché il commento sociale presentato dall’originale Working Girl è ancora ampiamente presente non solo nei film e nella televisione di oggi, ma anche nel mondo reale.

L’aumento di progetti che negli ultimi anni hanno affrontato un argomento simile fa ben sperare per il riavvio. Con spettacoli e film come Bombshell e The Morning Show che esplorano la sottomissione delle donne nel mondo del lavoro, un riavvio di un film che affronta la corruzione aziendale e le lunghezze che due donne sotto la stessa compagnia devono fare per avere successo è più tempestivo che mai . Sebbene sia una sfortunata testimonianza della mancanza di progressi compiuti per le donne nella forza lavoro americana che il film è ancora così tempestivo, si spera che il riavvio di Working Girl aiuterà a offrire più informazioni e consapevolezza sui problemi che descrive.

Fonte: THR


Potrebbe interessarti

Halloween Ends Star considera il futuro dopo il film di Allyson
Halloween Ends Star considera il futuro dopo il film di Allyson

Avvertimento: SPOILER in vista per Halloween Ends. La star di Halloween Ends, Andi Matichak, ha recentemente considerato il futuro di Allyson Nelson dopo gli eventi dell’ultimo film della trilogia di H40. L’ultimo capitolo della saga slasher horror lunga decenni vede il ritorno di Jamie Lee Curtis nella sua ultima uscita nei panni dell’eponima Final Girl, […]

Il regista di Warriors si rammarica per la morte di un personaggio principale
Il regista di Warriors si rammarica per la morte di un personaggio principale

Walter Hill, regista del classico di culto The Warriors, riflette sul licenziamento dell’attore Thomas G. Waites dal film, dicendo che si è pentito di aver ucciso presto il suo personaggio. Sebbene ricevuto indifferentemente al momento dell’uscita nel 1979, il film sarebbe diventato uno dei più grandi successi culturali del suo tempo, con la sua trama, […]