Asiatica Film Mediale

Shazam! Recensione di Fury Of The Gods: un divertente gioco di supereroi con un’esecuzione traballante

Shazam!  Recensione di Fury Of The Gods: un divertente gioco di supereroi con un’esecuzione traballante
Marco

Di Marco

15 Marzo 2023, 23:35


Come primo film DC ad arrivare dall’annuncio ufficiale dei DC Studios, Shazam! Fury of the Gods si trova in una posizione unica come progetto di un’epoca diversa. I membri del pubblico probabilmente sanno che il panorama cinematografico della DC cambierà drasticamente nei prossimi anni, anche se questo nuovo sforzo, realizzato in un periodo in cui Henry Cavill era ancora considerato Superman, fa sì che questi eroi siano inclusi in qualunque cosa accadrà dopo per il franchising. Continuando la storia del giovane eroe Billy Batson (Asher Angel), Shazam! Fury of the Gods non è proprio un fuoricampo, gravato invece da sporadici ritmi del personaggio e un climax troppo lungo. Tuttavia, coloro che desiderano seguire il viaggio irregolare di Billy potrebbero trovarsi intrattenuti da ciò che questo sequel DC ha da offrire.

Ambientato diversi anni dopo Shazam! del 2019, Billy e i suoi fratelli adottivi si sono stabiliti nei loro poteri e si stanno facendo un nome come eroi, nel bene e nel male. Billy (di nuovo interpretato da Zachary Levi quando è al massimo dei suoi poteri) è entrato nel ruolo di caposquadra, anche se non tutti sono così ansiosi di restare uniti. Soprattutto, il fratello di Billy, Freddy Freeman (Jack Dylan Grazer), ha preso con gusto la vita da supereroe, anche se preferisce mettersi in proprio e costruire davvero il suo credito. Sfortunatamente, le buffonate spensierate della famiglia Shazam prendono una svolta quando si incrociano con le Figlie di Atlas, Hespera (Helen Mirren) e Kalypso (Lucy Liu), due dee che sono evase solo di recente dalle loro prigioni e sono in cerca di vendetta.

Helen Mirren e Lucy Liu in Shazam! Furia degli Dei

La storia completa del passato di Hespera e Kalypso viene consegnata in un vivace dump di informazioni in un modo decente in Shazam! Fury of the Gods, anche se sembra un retroscena così ricco che si vorrebbe quasi che potesse ottenere il proprio spin-off. In breve, il mago del primo film (Djimon Hounsou, tornato per un ruolo più importante questa volta) ha rubato i loro poteri e li ha intrappolati in un regno separato dal mondo umano. Ora vogliono indietro ciò che hanno perso e altro ancora. Mirren e Liu sono eccellenti aggiunte a Shazam! mondo, incarnando i loro personaggi con un’aria formidabile e temibile. Mentre la sceneggiatura di Henry Gayden e Chris Morgan non impiega molto tempo a stabilire i loro personaggi oi loro poteri, Mirren e Liu fanno molto per costruire la dinamica tesa e avvincente tra le due sorelle. (Ce n’è un terzo, anche se menzionarla potrebbe essere uno spoiler per alcuni.) Guardarli giocare a vicenda è uno dei momenti salienti di Shazam! Furia degli Dei.

Prima che Hespera e Kalypso facciano la loro prima mossa contro la famiglia Shazam, tuttavia, Gayden e Morgan gettano le basi per un lavoro di carattere solido (anche se a volte pesante) per Billy. Il primo film ha stabilito i suoi problemi di abbandono, derivanti dal fatto che sua madre biologica lo ha lasciato indietro e la sua esitazione a stabilirsi nella sua nuova famiglia affidataria. Shazam! Fury of the Gods lo riprende esplorando la sua riluttanza a lasciare andare i suoi fratelli, anche se resiste ad accettare la mamma adottiva Rosa (Marta Milans) come un vero genitore.

Ross Butler, Adam Brody, Grace Caroline Currey, Zachary Levi, Meagan Good e DJ Cotrona in Shazam! Furia degli Dei

È un posto naturale per l’arco di Billy, ma una volta che Hespera e Kalypso colpiscono – in una scena che è forse l’esempio più eclatante della devastazione di cui sono capaci i due – le cose del personaggio cadono nel dimenticatoio. Il regista David F. Sandberg mantiene sicuramente la trama in movimento a un ritmo decente, e c’è molta trama da inserire. Tuttavia, questo serve solo a rallentare l’inevitabile ritorno ai problemi più profondi di Billy. La relazione di Billy con Rosa è una parte forte di Fury of the Gods, eppure i due condividono solo tre scene insieme, una delle quali è così veloce che potrebbe anche non contare.

Inoltre Shazam! L’impatto di Fury of the Gods è ostacolato da un terzo atto che si trascina troppo a lungo. È un climax che si estende per le strade di Filadelfia e coinvolge una serie di mostri mitologici greci, ma diventa rapidamente ripetitivo poiché il conflitto si riduce davvero solo a due personaggi (sebbene i vari trailer diano forti indizi su dove va la trama). A quel punto, Shazam! Fury of the Gods ha perso parte dell’eccitazione che era venuta prima, anche se la posta in gioco era presumibilmente più alta.

Zachary Levi in ​​Shazam! Furia degli Dei

Nonostante il rallentamento verso la fine, Shazam! La sezione centrale di Fury of the Gods offre un vero divertimento, in particolare attraverso vari luoghi che attingono davvero al lato mitico del mondo DC. Oltre ad esplorare ulteriormente i misteri della Roccia dell’Eternità, il film viaggia nel regno divino di Hespera e Kalypso, che è opportunamente maestoso. Inoltre, il cast è più che all’altezza del compito di assumersi la trama più grande, anche se non tutti hanno pari opportunità di brillare. Shazam! Fury of the Gods trascorre un po’ più di tempo con la versione di Levi di Billy piuttosto che con quella di Angel, mentre Grazer brilla davvero come la versione non potenziata di Freddy (Adam Brody è il suo personaggio da supereroe). Grazer e Hounsou diventano un duo comico inaspettatamente affascinante e la nuova arrivata in franchising Rachel Zegler lascia il segno in un film molto intenso. Gli altri membri della famiglia Shazam non sono altrettanto ben serviti dalla sceneggiatura o dalla trama, sebbene siano comunque solide aggiunte.

Chiunque non sia stato conquistato dal primo Shazam! e il suo sguardo più spensierato al DCU probabilmente non si ritroverà a comprare il viaggio di Billy ora. Ed è giusto dire che gli imminenti cambiamenti di DC fanno sembrare che parti di Fury of the Gods stiano arrivando troppo tardi. Tuttavia, così com’è, Sandberg ha creato un sequel divertente che ha il cuore nel posto giusto. Ha i suoi inciampi, ma sa che tipo di film vuole essere: un serio gioco di supereroi che intrattiene e tira le corde del cuore. Sicuramente ci riesce.

Shazam! Fury of the Gods uscirà nelle sale venerdì 17 marzo. Dura 130 minuti ed è classificato PG-13 per sequenze di azione, violenza e linguaggio.

Date di rilascio principali Shazam! The Fury of the Gods Data di rilascio: 2023-03-17 Data di rilascio del film Flash: 2023-06-16 Blue Beetle Data di rilascio: 2023-08-18 Aquaman 2 Data di rilascio: 2023-12-25 Joker: Folie a Deux Release Data: 2024-10-04 Superman: Legacy Data di rilascio: 2025-07-11


Potrebbe interessarti

John Wick: Recensione del capitolo 4 – Il thriller d’azione brutale di Stahelski è il migliore in franchising
John Wick: Recensione del capitolo 4 – Il thriller d’azione brutale di Stahelski è il migliore in franchising

Dopo tre puntate ricche di azione del franchise di John Wick, che hanno tutti lasciato il segno al botteghino diventando i favoriti sia della critica che dei fan, il quarto film vede Keanu Reeves tornare come protagonista, convincente come mai prima d’ora. Mentre il Capitolo 3 – Parabellum ha tentato di mantenere l’energia e la […]

Recensione di Tetris: alcuni pezzi mancano in un dramma ben fatto ma standard
Recensione di Tetris: alcuni pezzi mancano in un dramma ben fatto ma standard

Gli adattamenti dei videogiochi hanno una storia travagliata, dal decisamente cattivo (Assassin’s Creed o Alone in the Dark) al più tollerabile (il franchise di Resident Evil selvaggiamente off-book ma comunque in qualche modo divertente). Quest’anno, tuttavia, il formato è stato portato a nuovi livelli con The Last of Us della HBO, che molti hanno proclamato […]