Asiatica Film Mediale

Secondo quanto riferito, Saraya ha rifiutato un’offerta per il ritorno della WWE alla AEW

Secondo quanto riferito, Saraya ha rifiutato un’offerta per il ritorno della WWE alla AEW
Debora

Di Debora

13 Ottobre 2022, 20:53


Saraya ha fatto il suo debutto in AEW al Wednesday Night Dynamite Grand Slam e continuano ad emergere dettagli sulla natura del suo accordo con la compagnia e su ciò che la WWE era disposta a fare per tenerla all’oscuro. L’ex Paige non ha avuto il suo contratto rinnovato dal regime di Vince McMahon a luglio e lo ha reso noto in una toccante colonna su The Players Tribune. Impact Wrestling e, ovviamente, AEW volevano portarla a bordo e alla fine ha scelto quest’ultima. Un recente report fa luce sul fatto che, sotto Triple H, la WWE voleva riportare Saraya e forse anche riportarla sul ring.

Fightful Select riporta che The Game e la WWE erano aperte a permetterle di lottare di nuovo, mentre McMahon considerava quel libro chiuso. Il rapporto afferma che “[WWE] i piani superiori le hanno anche detto che se mai avesse voluto tornare sul ring e lottare, l’avrebbero fatto accadere. Ci sono molte congetture e voci sul fatto che la WWE abbia portato numerosi medici a Saraya per farla scagionare, ma ci è stato detto che non è vero, nella misura in cui la WWE non l’ha affatto controllata per un ritorno sul ring, e Saraya in realtà ha superato tre controlli sanitari approfonditi per ottenere l’autorizzazione per un ritorno sul ring lei stessa. Ci è stato anche detto che la WWE non era interessata a riportarla indietro prima del nuovo regime, e che non avrebbe firmato i raggi X per farla esaminare, e che il caso era chiuso per quanto erano stati considerati”. Fightful scrive che Triple H ha tentato di firmare nuovamente Saraya, ma ciò non è accaduto nonostante i due avessero una relazione positiva.

I progetti esterni hanno fatto la differenza per Saraya e AEW

La WWE è notoriamente restrittiva riguardo a ciò che consente ai talenti a contratto di fare fuori dal ring per fare soldi. Ci sono segnali che potrebbero cambiare con Triple H al timone, ma non c’erano prove sufficienti per far sembrare la WWE una scommessa più sicura di AEW. Tony Khan permette ai suoi lottatori di fare qualsiasi cosa, dalla gestione dei canali Twitch al lavoro per altre società indipendenti. Fightful ha indicato che è stato il grande fattore che ha fatto la differenza per Saraya, poiché ci sono altri progetti al di fuori del ring di wrestling su cui vuole lavorare.

Ha sempre cercato di farsi coinvolgere in iniziative al di fuori del wrestling professionistico. Saraya è apparsa in diversi ruoli televisivi e ha fatto progressi nelle linee di abbigliamento e trucco. Fightful ha indicato che l’ex campionessa femminile aveva un accordo sorprendentemente basso in WWE, quindi è logico che Tony Khan e AEW fossero disposti a fare bene con lei per quanto riguarda la retribuzione. I dettagli specifici del suo contratto non sono noti, ma i rapporti indicano che il numero a cui si trova implica che lotterà vicino a un programma a tempo pieno. I fan che si chiedevano se Saraya fosse stata autorizzata o meno al contatto fisico hanno ricevuto la loro risposta durante l’episodio della scorsa settimana di Dynamite quando lei e Britt Baker si sono scambiate colpi. Non era nell’episodio più recente, ma ha promesso ai fan su Twitter che avrebbe fatto lo spettacolo di Cincinnati il ​​18 ottobre.

Fonte: Fightful Select


Potrebbe interessarti

Rivelati i dettagli della prossima location di lusso e della nuova stagione 4 di Succession
Rivelati i dettagli della prossima location di lusso e della nuova stagione 4 di Succession

Mentre la fusione Waystar-GoJo va avanti in Succession, la stagione 4 si dirigerà in Norvegia. Il dramma della HBO è stato nominato per un record di 25 statue in questi ultimi Primetime Emmy Awards, vincendo ancora una volta l’ambito premio per la migliore serie drammatica, mentre il creatore Jesse Armstrong ha vinto di nuovo per […]

Solo Sikoa afferma di non aver visto regni romani in 20 anni prima di Cardiff
Solo Sikoa afferma di non aver visto regni romani in 20 anni prima di Cardiff

Solo Sikoa ha avuto un debutto memorabile durante l’evento live premium di WWE Clash At The Castle, interrompendo uno schienamento che avrebbe posto fine alla storica corsa di Roman Reigns come campione unificato. Drew McIntyre e The Tribal Cheif hanno demolito la casa a Cardiff, mettendo in scena una partita che ha superato anche le […]