Asiatica Film Mediale

Sarah Paulson di American Crime Story risponde alla sua nomination agli Emmy

Sarah Paulson di American Crime Story risponde alla sua nomination agli Emmy
Debora

Di Debora

08 Agosto 2022, 20:42


Sarah Paulson condivide di essere rimasta sorpresa di aver ricevuto una nomination agli Emmy per il suo ruolo nella recente stagione di American Crime Story. L’attrice, con quasi 30 anni nell’industria cinematografica, è nota soprattutto per il suo lavoro con Ryan Murphy, l’uomo dietro molte serie famose, tra cui Glee, storia dell’orrore americana, Regine di grido, Storia del crimine americano, Posae Rated. Paulson ha iniziato a lavorare con Murphy nel 2011, apparendo come ospite nella prima stagione di American Horror Story, “Murder House”. Da allora è stata in tutte le stagioni di AHS, tranne “1984”, la nona serie. Tra il suo tempo in American Horror Story, ha anche recitato nella prima stagione di American Crime Story, “The People v. OJ Simpson”, così come nella terza stagione, “Impeachment”. È anche apparsa nella prima stagione di Feud, “Bette and Joan”, e ha recitato come protagonista in Ratched.

Il mese scorso sono state annunciate le nomination per i Primetime Emmy Awards di quest’anno. Paulson ha ricevuto una nomination come miglior attrice protagonista in una serie limitata o antologica o film per il ruolo di Linda Tripp, nell’ultima stagione di American Crime Story, “Impeachment”, andata in onda lo scorso autunno. Questo riconoscimento ha segnato l’ottava nomination agli Emmy di Paulson; il suo primo è stato 10 anni fa, per il suo ruolo in Game Change della HBO. È anche la seconda nomination agli Emmy che ha ricevuto per American Crime Story, la prima per la prima stagione della serie, “The People v. OJ Simpson”, in cui interpretava Marcia Clark, la vera procuratrice. Ha continuato a vincere quell’Emmy.

Ora in una recente intervista con Variety, Paulson rivela di essere rimasta sorpresa di aver ricevuto una nomination agli Emmy per il ruolo di Linda Tripp in American Crime Story: Impeachment. Ha paragonato questo cenno di Emmy al suo precedente per la stessa serie, spiegando come fosse chiaro come le persone hanno reagito alla prima stagione, mentre con questa terza stagione le reazioni sono state divise. Leggi la citazione di Paulson di seguito:

“Era la cosa più del tutto inaspettata al mondo. [With “The People vs. O.J. Simpson”] Era come un treno che correva molto chiaramente diretto in una direzione particolare. Il treno Linda lasciò la stazione davvero a mani vuote con un intero viaggio. Questo, suppongo, non ha risuonato con le persone e va bene — doloroso, ma va bene. Sono rimasto sorpreso di essere stato lì. Siamo franchi. Lo spettacolo ha diviso critica e pubblico allo stesso modo in un modo in cui è sempre strano trovarsi all’interno, quindi l’idea che qualcuno fosse nominato era elettrizzante”.

Paulson ha continuato spiegando che questa nomination sembra che i suoi coetanei la stiano lodando per il suo coraggio nell’assumere il ruolo perché, nelle sue parole, “quando lo fai corri sempre il rischio che le persone dicano, ‘No, grazie'”. Si può infatti dedurre che interpretare una figura politica controversa, nella vita reale, sia difficile e audace. Paulson ha parlato di come il ruolo di Linda Tripp le sia sembrato impossibile, ma poiché spesso cerca di fare cose che sembrano impossibili, l’ha coinvolta. Inoltre, come ha notato in questa recente intervista, “Impeachment” nel suo insieme ha fatto Non riceve il tipo di sfogo d’amore “The People v. OJ Simpson”, ottenendo invece recensioni contrastanti, con persino la stessa Paulson che riceve critiche. Quindi, è abbastanza comprensibile che sia rimasta scioccata nel ricevere questo cenno di Emmy.

Tuttavia, mentre la critica e il pubblico non hanno raggiunto un chiaro consenso su questa terza stagione, i membri della Television Academy lo hanno fatto, poiché hanno assegnato altre quattro nomination alla stagione, oltre a quella di Paulson. Quindi forse il pensiero di Paulson è sulla strada giusta: i suoi colleghi dell’industria dello spettacolo hanno capito e ritenuto lodevole la sua performance e la stagione, mentre l’accoglienza generale non è stata particolarmente ben accolta. In ogni caso, data la sua storia di attrice, insieme alla tenacia nell’affrontare ruoli impossibili, è stata la scelta ideale per interpretare la controversa Linda Tripp in American Crime Story: Impeachment. E anche se Paulson ha ricevuto un’ingiusta serie di critiche per la sua interpretazione nel ruolo, il suo lavoro è stato finalmente compreso e sta dando i suoi frutti, con questa nomination agli Emmy.

Fonte: varietà

.item-num::after { contenuto: “https://www.asiaticafilmmediale.it/”; }


Potrebbe interessarti

Neil Gaiman parla di quale personaggio di Sandman potrebbe avere uno spinoff
Neil Gaiman parla di quale personaggio di Sandman potrebbe avere uno spinoff

Neil Gaiman ha idee per le quali i personaggi potrebbero ottenere spin-off da The Sandman. Basato sull’acclamata graphic novel con lo stesso nome, The Sandman è stato presentato in anteprima su Netflix il 5 agosto 2022, dopo anni in cui vari creativi come Jon Peters, Eric Kripke e Joseph Gordon-Levitt hanno cercato di adattarlo. La […]

Disaccoppiato: qual è la trapunta di Mike References?
Disaccoppiato: qual è la trapunta di Mike References?

In Uncoupled di Netflix, Michael (Neil Patrick Harris) fa un commento disinvolto sul fatto di non avere rapporti sessuali non protetti perché tutto ciò a cui riesce a pensare è il suo “nome su quella trapunta” e il ragazzo più giovane con cui sta non sa di cosa sta parlando. La scena si svolge in […]