Notizie FilmRotten Tomatoes rivela i veri alti e bassi della...

Rotten Tomatoes rivela i veri alti e bassi della carriera di Ben Affleck

-


Ben Affleck è uno degli attori più attivi che lavorano oggi e le colonne sonore di Rotten Tomatoes per i film in cui è apparso mostrano i molti alti e bassi della sua carriera. I suoi film hanno percorso l’intero spettro dell’intero Tomatometer, guadagnandosi 39 punteggi diversi da 50 film, ottenendo almeno un punteggio in ogni set di dieci da 0 a 100, ma la sua capacità di apparire costantemente in almeno un film elogiato dalla critica ogni pochi anni (e i suoi numerosi Oscar) impediscono al suo nome di essere troppo contaminato dalla sua accoglienza critica.

Ben Affleck ha fatto irruzione sulla scena all’inizio degli anni ’90, apparendo in una serie di film ben recensiti prima di vincere il suo primo Oscar per la migliore sceneggiatura, condiviso con Matt Damon, per Good Will Hunting. È poi apparso in una serie di film di molti generi, vedendo una serie di recensioni negative poiché è diventato anche un bersaglio popolare per i paparazzi e i pettegolezzi di Hollywood. Alla fine è passato alla regia, dove i suoi film sono stati accolti con elogi dalla critica, guadagnandosi un Oscar per il miglior film al suo terzo sforzo alla regia, Argo. Da allora, ha visto più alti e bassi, ma ha anche realizzato alcuni dei migliori lavori di recitazione della sua carriera, apparendo in meno film ed essendo più selettivo riguardo ai progetti a cui si unisce.

Sebbene ci sia molta soggettività nei punteggi di Rotten Tomatoes, e non sempre riflettano solo sulla qualità della performance, specialmente in alcuni casi degni di nota per Affleck, è uno dei modi più semplici per ottenere una visione di alto livello di un carriera come quella di Affleck. Dare un’occhiata a come ciascuno dei suoi film è stato classificato nel tempo offre alcune interessanti informazioni sulla carriera di una delle figure più popolari, a volte polarizzanti di Hollywood.

Critica e pubblico non sono d’accordo sul decennio migliore di Ben Affleck

Una delle prime cose che salta all’occhio della carriera di Affleck vista attraverso l’obiettivo di Rotten Tomatoes è che la critica e il pubblico non sono d’accordo sui suoi film migliori e nemmeno su quale decennio della sua carriera sia il migliore. I punteggi di Everyone’s Rotten Tomatoes concordano che Good Will Hunting è il suo migliore in assoluto (98% dalla critica e 94% dal pubblico) e entrambi classificano Dazed and Confused come il suo terzo miglior film (92% dalla critica e 90% dal pubblico), i critici classificano Argo al secondo posto (96 percento), Shakespeare in Love quarto (92 percento) e The Town quinto (92 percento), mentre il pubblico classifica Justice League di Zack Snyder al secondo (94 percento), Argo al quarto (90 percento) e Gone Girl al quinto (87 percento). ). Sia la critica che il pubblico mettono gli stessi film negli ultimi due, con il famigerato Gigli che ha ottenuto il 6% dalla critica e il 13% dal pubblico e il suo recente film Netflix, L’ultima cosa che voleva, ha ottenuto il 5% dalla critica e il 13% dal pubblico.

Quando si tratta del miglior decennio della carriera di Affleck, la critica e il pubblico classificano entrambi gli anni 2000 al livello più basso, con un punteggio medio del 49% dalla critica e il 50% dal pubblico, ed entrambi classificano gli anni 2010 successivi, con il 57% dalla critica e 64 percentuale dal pubblico, ma non sono d’accordo su quale decennio sia il suo migliore. I critici classificano gli anni ’90 al primo posto con un punteggio medio di Rotten Tomatoes del 62% e gli anni ’20 (finora) come i secondi migliori con una media del 60%, ma il pubblico classifica gli anni ’20 con una media del 68% e gli anni ’90 come i secondi migliori con una media del 67%. Il pubblico in generale è molto più affezionato a lui, però. I punteggi medi di Rotten Tomatoes della critica in ogni decennio della carriera di Affleck gli danno a malapena due medie di Fresh (gli anni ’90 e 2020), ma il pubblico lo ha classificato come Fresh in media in ogni decennio tranne gli anni 200.

Il punteggio medio di Rotten Tomatoes di Affleck è aumentato quando ha iniziato a dirigere

La carriera di Affleck è piena di alti e bassi, ma quando si tratta di punteggi di Rotten Tomatoes, il 1998-2004 è stato particolarmente brutale. È apparso in tre film ogni anno durante quel periodo diverso dal 2004, dove è apparso solo in due. Comprendeva ancora alcuni massimi, come Shakespeare in Love che guadagnava il 92 percento, ma su quel tratto di 20 film (40 percento della sua intera filmografia), solo cinque sono stati classificati come freschi, con una media del 44 percento per l’intero periodo di tempo, che include sia Gigli che il suo primo ruolo da supereroe in Daredevil. Escludendo i cinque film classificati Fresh (Shakespeare in Love, Dogma, Boiler Room, Daddy and Them e Changing Lanes, con una media del 78%), i 15 film classificati “Rotten” hanno una media del 33%.

Tuttavia, quella serie di critiche, in particolare per Gigli, ha portato a uno dei più grandi punti luminosi della sua carriera: il suo turno alla regia. A partire da Gone Baby Gone nel 2007 (in cui non ha recitato), i suoi primi tre crediti alla regia (tra cui The Town e Argo) hanno raggiunto una media del 94%, con Argo che ha anche vinto il miglior film prima che Live By Night diventasse il suo primo errore critico a 34 anni per cento, nonostante gli elogi per la grafica e le prestazioni del film. Il suo obiettivo di lavorare dietro la macchina da presa non solo ha portato a una migliore accoglienza da parte della critica per i film che ha diretto, ma lo ha anche visto scegliere ruoli recitativi migliori e persino migliorare come attore. Il suo punteggio medio di Rotten Tomatoes scende fino al 52 percento negli anni prima che iniziasse a dirigere, ma vede un’inversione immediata e un lento aumento negli anni successivi.

La carriera di Ben Affleck ha diverse fasi positive e negative

Una delle parti più affascinanti della carriera di attore di Affleck è che i suoi massimi e minimi sembrano arrivare a ondate. Ha iniziato negli anni ’90 con una serie di successi abbastanza forte da rendere geloso qualsiasi attore con sette film con una media dell’80% in Rotten Tomatoes, inclusi tre film oltre il 90% e un altro all’87%. Solo un film in quel tratto non ha una colonna sonora fresca in Rotten Tomatoes, ed è Mallrats di Kevin Smith, che è diventato un classico di culto. Nel decennio successivo, è apparso in 24 film, solo sette dei quali hanno una valutazione Fresh in Rotten Tomatoes, solo per poi raggiungere cinque film di Fresh di fila con un punteggio medio dell’80%, culminando con la sua vittoria come miglior film per Argo. Ironia della sorte, Affleck ha visto un altro crollo dopo Argo, con una media di appena il 42% per i suoi prossimi sette film (solo uno dei quali è classificato come Fresco), solo per tornare indietro con il suo ultimo tratto di film.

Con l’uscita di The Last Duel, la sua media mobile ha raggiunto il picco del 63 percento, sebbene sia in gran parte trattenuta dal punteggio del 5 percento di L’ultima cosa che voleva. Tuttavia, anche escludendo ciò, la sua media all’epoca sarebbe stata del 76 percento, dimostrando quanto fosse impressionante per lui mettere insieme una serie di cinque film con una media dell’80 percento altre due volte nella sua carriera (tecnicamente tre, dal momento che ha mantenuto il 80% di media mobile da Good Will Hunting a Shakespeare in Love). Dopo The Tender Bar, la sua media mobile di cinque film è del 60 percento, e anche se il suo prossimo film (probabilmente The Flash, a meno che la Disney non decida di rilasciare finalmente Deep Water) raggiunge il 100 percento, la sua media mobile sarà solo timida di raggiungerlo Ancora una volta l’80 percento, sebbene i numeri stessi siano abbastanza arbitrari (e non sempre riflettano in modo specifico sulla sua performance), le sue recenti esibizioni in film come The Way Back e The Last Duel parlano da sole.

Ben Affleck ha ancora molti film in lui, quindi chissà quale sarà la sua ultima eredità, ma qualsiasi attore può solo sognare di avere una delle serie di successo che ha avuto. Il fatto che sia passato dall’alto al basso e viceversa, reinventandosi ogni volta, mostra una grande capacità di recupero. Ha annunciato alcuni progetti, ma dice di volersi concentrare su ruoli minori che non lo allontanino dai suoi figli fino a quando non si diplomano al liceo, quindi la fase successiva della sua carriera potrebbe essere un’altra sorta di reinvenzione prima che sicuramente evolve ancora per un’altra fase.

.item-num::after { contenuto: “https://www.asiaticafilmmediale.it/”; }

Ultime News

Il video di Doctor Strange 2 rivela Clea di Illuminati e Charlize Theron

Il filmato ufficiale di Doctor Strange in the Multiverse of Madness rivela l'introduzione degli Illuminati e della Clea...

Star Wars: Le immagini di Tales of the Jedi rivelano il primo sguardo a Baby Ahsoka Tano

Immagini da Star Wars: I racconti dello Jedi rivela il primo sguardo a Baby Ahsoka Tano. Ahsoka...

Star Wars Exec spiega come Boba Fett Armor ha influenzato i soldati clone

Il vicepresidente della Lucasfilm, Doug Chiang, spiega come l'armatura di Boba Fett abbia influenzato il design di Clone...

Dave Filoni di Star Wars dirigerà gli episodi dello spinoff di Ahsoka

Dave Filoni dirigerà diversi episodi della prossima serie di Star Wars Ahsoka con Rosario Dawson. Filoni è...

Da Non Perdere

Come Disattivare Now TV

Vuoi capire come disattivare Now TV? Potresti non aver...

45,6 Miliardi Di Won In Euro Quanti Sono? Squid Game Lo Rivela

È ufficiale: la seconda stagione di Squid Game su...

Ultimi Quiz

Quale Personaggio Della Casa Di Carta Sei?

Uno dei punti di forza delle serie come La Casa di Carta è che mettono insieme un gruppo di...

Che Personaggio Di Stranger Things Sei?

Che Personaggio Di Stranger Things Sei? Sei stato anche tu uno di quelli che, guardando il primissimo episodio di...

Potrebbe anche interessarti...
Articoli selezionati per te