Asiatica Film Mediale

Rick Riordan ha risposto a lungo al contraccolpo del casting di Percy Jackson Annabeth

Rick Riordan ha risposto a lungo al contraccolpo del casting di Percy Jackson Annabeth
Debora

Di Debora

11 Maggio 2022, 11:29


L’autore originale Rick Riordan condivide la sua lunga risposta al contraccolpo per aver scelto Leah Jeffries come Annabeth Chase in Percy Jackson e gli dei dell’Olimpo. La popolare serie di romanzi di Riordan su un ragazzo che scopre di essere il figlio del dio greco Poseidone è stata pubblicata dal 2005 al 2009, e i libri sono stati poi adattati in due lungometraggi: The Lightning Thief del 2010 e Sea of ​​Monsters del 2013. Sebbene entrambi abbiano avuto successo al botteghino, nessuno dei due è stato ben accolto dalla critica o dai fan, con l’autore stesso che è stato uno dei detrattori più importanti.

Disney+ è attualmente pronto a fare un altro tentativo, con una serie TV di Percy Jackson in sviluppo con la benedizione e il coinvolgimento di Riordan. Di recente, il team di produzione ha confermato il casting dei tre personaggi principali, con la star di The Adam Project Walker Scobell nel ruolo di Percy, Jeffries nel ruolo della figlia di Atena Annabeth e Aryan Simhadri nel ruolo del satiro Grover Underwood. Mentre molti hanno celebrato l’annuncio, alcuni hanno risposto male alla notizia che Annabeth, che nei libri è descritta come bianca, sarà interpretata da un attore nero in Jeffries, risultando in un significativo vetriolo online diretto al giovane attore.

Ora, Riordan usa il suo sito web per prendere in carico il contraccolpo del casting di Percy Jackson Annabeth. Affermando che dirigere tali molestie online su un bambino è fuori luogo in qualsiasi circostanza, l’autore raddoppia la sua precedente affermazione secondo cui Jeffries è la combinazione perfetta per la personalità del personaggio, che afferma fosse il suo criterio principale. Riordan quindi spacchetta le critiche e spiega come si basino effettivamente su pregiudizi razziali, consapevolmente o meno, e afferma che coloro che possono sostenere che Jeffries non avrebbe dovuto essere scelto non hanno davvero capito i suoi libri. Dai un’occhiata a una sezione della sua dichiarazione di seguito:

Il razzismo/colorismo non è qualcosa che abbiamo o non abbiamo. Ce l’ho. Lo avete. Noi tutti facciamo. E non solo i bianchi come me. Tutte le persone. O è qualcosa che riconosciamo e su cui proviamo a lavorare, o è qualcosa che neghiamo. Dire “Non sono razzista!” sta semplicemente dichiarando che neghi i tuoi pregiudizi e ti rifiuti di lavorarci sopra. Il messaggio centrale di Percy Jackson è sempre stato che la differenza è la forza. C’è potere nella pluralità. Le cose che ci distinguono gli uni dagli altri sono spesso i nostri segni di grandezza individuale. Non dovresti mai giudicare qualcuno da quanto bene si adattano ai tuoi preconcetti. Quel ragazzo neurodivergente che ha fallito in sei scuole, per esempio, potrebbe benissimo essere il figlio di Poseidone. Chiunque può essere un eroe. Se non lo capisci, se sei ancora arrabbiato per il casting di questo meraviglioso trio, allora non importa quante volte hai letto i libri. Non hai imparato niente da loro.

Clicca qui per leggere la dichiarazione completa di Riordan

I commenti di Riordan fanno eco alla sua precedente dichiarazione sul colore dei capelli di Percy Jackson di Scobell, in cui affermava la sua valutazione della personalità e del talento recitativo rispetto alla somiglianza fisica con le descrizioni del suo personaggio. Mentre la risposta contraria al casting di Annabeth di Jeffries è stata quella di chiudere con sicurezza i suoi odiatori, mostrando sicurezza di sé alla Annabeth, l’autore ha ragione nell’affermare che il giovane attore non avrebbe dovuto dare una risposta del genere in primo luogo. Riordan è sia misurato nel suo tono che fermo nelle sue convinzioni, e sembra che se il casting di Jeffries ha perso lo spettacolo di Percy Jackson, non vorrebbe davvero che lo guardassero comunque.

Questa situazione è purtroppo comune, con molti fan che hanno reazioni simili alle scelte di casting che divergono dalle gare delle precedenti iterazioni. Il casting di Biancaneve di Rachel Zegler è un esempio simile, e ci sono quelli che li raggrupperebbero come uno sforzo politicizzato da parte della Disney, data la recente spinta della compagnia per una rappresentazione sullo schermo più diversificata. Anche se il senso di appartenenza di un lettore su come ha immaginato un personaggio è una storia vecchia quanto il tempo, Riordan sottolinea in modo intelligente come queste reazioni dei fan siano più profondamente radicate di così, ed è fiducioso che tutto ciò che servirà per zittire i detrattori sarà Jeffries’ prima scena di Percy Jackson nei panni di Annabeth.

Fonte: RickRiordan.com

.item-num::after { contenuto: “https://www.asiaticafilmmediale.it/”; }


Potrebbe interessarti

L’attore Snyder Cut Darkseid ottiene un nuovo ruolo DC nel finale di stagione di Naomi
L’attore Snyder Cut Darkseid ottiene un nuovo ruolo DC nel finale di stagione di Naomi

ATTENZIONE: questo articolo include spoiler PRINCIPALI dalla stagione 1 di Naomi, episodio 13, “Chi sono io?” Ray Porter, che ha interpretato il malvagio Darkseid nel taglio Justice League di Zack Snyder, si unisce all’universo DC TV nel finale della prima stagione di Naomi come un altro cattivo DC. Per quasi un decennio, The CW è […]

Secondo quanto riferito, le riprese della seconda stagione di Loki inizieranno il mese prossimo
Secondo quanto riferito, le riprese della seconda stagione di Loki inizieranno il mese prossimo

Secondo quanto riferito, Tom Hiddleston e la compagnia inizieranno le riprese della seconda stagione di Loki dei Marvel Studios il prossimo mese. L’anno scorso, il Marvel Cinematic Universe è arrivato su Disney+ con spettacoli come Loki, che si è tuffato nel multiverso seguendo la versione di Avengers: Endgame del Dio del male di Hiddleston dopo […]