Asiatica Film Mediale

Rian Johnson raddoppia sull’ultima difesa Jedi

Rian Johnson raddoppia sull’ultima difesa Jedi
Erica

Di Erica

30 Agosto 2022, 23:24



Date di rilascio chiave

  • Data di rilascio dello Squadrone Rogue: 22-12-2023

In una recente intervista, il regista Rian Johnson ha spiegato perché è più orgoglioso di Star Wars: Episodio VIII – Gli ultimi Jedi cinque anni dopo la sua uscita. Il secondo film della trilogia sequel di Star Wars è uscito nel 2017 ed è stato ben accolto dalla critica. Tuttavia, i fan erano decisamente divisi con la loro accoglienza, alcuni l’hanno definita una delle peggiori voci nella storia del franchise. Il film ha una valutazione di Fresh del 91% sul sito di aggregazione di recensioni Rotten Tomatoes, mentre il punteggio del pubblico è di un misero 42%.

Gli Ultimi Jedi riprende subito dopo gli eventi di Star Wars: Episodio VII – Il Risveglio della Forza e vede il ritorno di Daisy Ridley nei panni di Rey mentre affronta la leggenda Jedi scomparsa da tempo Luke Skywalker (Mark Hamill). Dopo aver consegnato a Luke la sua vecchia spada laser, se la getta a casaccio sopra la spalla in un flagrante rifiuto. Il pubblico apprenderà presto che questo film di Star Wars sarà diverso da qualsiasi altro nella storia del franchise. Luke conduce la vita di un eremita, vivendo nel senso di colpa per la perdita della sua tentata Accademia Jedi e rifiutando la Forza. Questo dettaglio cruciale, tra gli altri nel film, ha diviso duramente la base di fan, poiché alcuni hanno visto Luke come un incrollabile simbolo di speranza che già flirtava con il Lato Oscuro e ha vinto, mentre altri lo vedevano fragile come chiunque altro, ancora capace di soccombere a debolezze sottoposte all’uomo comune. Con l’audace interpretazione di Johnson dell’eroe di Star Wars, una versione rifiutata anche dallo stesso Hamill, il film è diventato il più divisivo nella storia del franchise.

In un’intervista con Empire, Johnson ha raddoppiato il suo sostegno a The Last Jedi dicendo che è ancora orgoglioso del film cinque anni dopo. Il regista afferma che il suo intento con la sua voce di Star Wars era di sezionare il “potere del mito” e come quel mito influisca sui fan nel loro insieme così come sul regista stesso. Leggi cosa ha da dire Johnson di seguito.

“Ne sono ancora più orgoglioso cinque anni dopo. Quando ero alla battuta, ho davvero fatto oscillare la palla. Penso che sia impossibile per chiunque di noi avvicinarsi a Star Wars senza pensarlo come un mito con cui siamo stati cresciuti e come quel mito, quella storia, si è insinuato in noi e ci ha influenzato. L’intento finale non era quello di spogliarsi: l’intento era quello di arrivare al potere fondamentale e fondamentale del mito. E alla fine spero che il film sia un’affermazione del potere del mito di Star Wars nelle nostre vite”.

Johnson ha spiegato che Gli ultimi Jedi era il suo modo di sfidare l’eredità di Star Wars. Il regista ha apparentemente affrontato questo problema sfidando anche le aspettative dei fan per il franchise e utilizzando Luke come dispositivo per esaminare i miti in Star Wars e nella vita del pubblico. Il Risveglio della Forza usa Luke come un MacGuffin, un espediente della trama per guidare la narrazione. In questo modo, usa la leggenda di Luke per portare avanti la storia e rafforzare il suo status di eroe all’interno della galassia. Gli Ultimi Jedi sfida questa nozione, mostrando le fragilità che anche il più potente Jedi può reggere e, così facendo, sfida lo spettatore con le proprie supposizioni sul franchise e sul loro eroe.

Molti fan non hanno accolto con favore quella rappresentazione di Luke, definendola un affronto a tutto ciò che George Lucas e Hamill avevano creato prima, e ricostruire il terreno coperto in Star Wars: Episodio VI – Il ritorno dello Jedi. Aggiungi questo agli altri difetti percepiti del film come la leadership fallita del generale Holdo (Laura Dern) così come l’arco narrativo di Rose Tico (Kelly Marie Tran) e Finn (John Boyega), ed è chiaro il motivo per cui una parte del fandom deride The Ultimi Jedi. Ma è anche il motivo per cui una parte della base di fan considera il film uno dei migliori: sfida Star Wars e i miti in un modo che raramente si vede. Resta da vedere se The Last Jedi resiste alla prova del tempo mentre il pubblico discute ancora dei meriti e dei difetti del film. Indipendentemente da ciò, Johnson rimane orgoglioso di ciò che ha realizzato e forse può ancora sfidare il franchise quando tornerà per la sua futura trilogia di film di Star Wars.

Fonte: Impero


Potrebbe interessarti

Il nuovo film di Natale di Dolly Parton interpreta Miley Cyrus e altro
Il nuovo film di Natale di Dolly Parton interpreta Miley Cyrus e altro

Il nuovo film di Natale di Dolly Parton ha lanciato artisti del calibro di Miley Cyrus, Jimmy Fallon e altri. Cantautrice, attrice, filantropa e donna d’affari, Parton è diventata famosa alla fine degli anni ’60 e presto ha messo gli occhi sul mondo televisivo e cinematografico, ottenendo il suo primo ruolo in un lungometraggio nella […]

Le sorelle Sanderson si scatenano nel nuovo poster di Hocus Pocus 2
Le sorelle Sanderson si scatenano nel nuovo poster di Hocus Pocus 2

Il nuovo poster Disney di Hocus Pocus 2 mostra le sorelle Sanderson che corrono impazzite per Salem. Bette Midler, Kathy Najimy e Sarah Jessica Parker si sono ritagliate un posto nella storia di Halloween come sorelle Sanderson in Hocus Pocus. Il cult del 1993 era incentrato sulle streghe mentre gareggiavano per succhiare la vita ai […]