RecensioniRevisione della nascita / rinascita: un esame sobrio della...

Revisione della nascita / rinascita: un esame sobrio della maternità e dell’etica [Sundance]

-


Il debutto alla regia di Laura Moss, Birth/Rebirth è una stimolante rivisitazione del classico mito horror di Mary Shelley, Frankenstein. Intreccia due diverse espressioni della maternità che esemplificano ciò che una donna farebbe per la vita di un bambino. Il copione percettivo di Moss e Brendan J. O’Brien è in parti uguali restrittivo ed esplorativo. Sebbene non sia sempre all’altezza dei temi centrali della sua trama, le grandi interpretazioni delle attrici protagoniste Judy Reyes e Marin Ireland spingono questa sceneggiatura a un’esperienza di visione tollerabile.

La storia segue due donne in varie fasi della loro vita. Rose (Marin Ireland) è la patologa ansiosa che preferisce lavorare con i cadaveri piuttosto che interagire con gli umani. È anche ossessionata dalla rianimazione dei morti. Celie (Judy Reyes) è un’infermiera di maternità la cui loquace figlia di sei anni, Lila (AJ Lister), è il momento clou della sua vita. Dopo uno sfortunato incidente, i mondi di Rose e Celie si scontrano in modi che sfidano la loro morale. Le due donne e la giovane ragazza intraprendono un oscuro sentiero senza ritorno dove saranno costrette a confrontarsi fino a che punto sono disposte a spingersi per proteggere ciò che hanno di più caro.

Birth/Rebirth eccelle nell’esplorare la dinamica tra due donne che vedono la maternità in modo diverso. Lo scopo di Celie è amare, nutrire e aiutare suo figlio a crescere in tutto ciò che desidera essere. Per Rose, la maternità è un mezzo per raggiungere un fine. Si dedica all’uso della scienza della maternità con l’obiettivo finale di prolungare la vita. Sulla carta, queste ideologie differiscono in modo significativo, ma Moss fonde elegantemente i loro desideri in uno solo. Nel processo, forgia piuttosto la giustapposizione che mette in discussione la sanità mentale e l’etica.

Marin Ireland e Judy Reyes in Nascita/Rinascita

Sfortunatamente, è difficile indicare esattamente dove Birth/Rebirth perde slancio, ma una cosa che lo trattiene è che non si appoggia al genere horror come avrebbe potuto. Il film di Moss brucia lentamente in tutti i sensi. Quando sembra che qualcosa di orribile possa accadere dietro l’angolo, la sceneggiatura abbassa il tono e nulla viene dall’incredibile suspense stabilita. Per un film reinventato dopo il classico di Frankenstein, ci sono rare opportunità per dare più scorci a quel tipo di atmosfera. Di conseguenza, il pubblico potrebbe rimanere deluso o desiderare più elementi che questa funzione aveva il potenziale e il materiale da includere.

Nonostante alcune limitazioni all’interno di Birth/Rebirth, la recitazione dei tre protagonisti è sufficiente per trasformare questa bella storia in un’esperienza visiva decente. Nello specifico, l’impegno dell’Irlanda nei confronti delle attività antisociali del suo personaggio sembra naturale. La sua capacità di trasmettere la passione di Rebecca per portare avanti il ​​suo lavoro è convincente. Reyes fa anche passi da gigante rispetto a questo script standard per elevare il prodotto finale. Mentre il suo personaggio attraversa un ponte da cui non può tornare, Reyes si trasforma visibilmente in tempo reale, evidenziando la disperazione che una madre può provare per salvare suo figlio.

In breve, Nascita/Rinascita lascia molto a desiderare poiché espone il tema della maternità e mette in discussione gli estremi che si potrebbero prendere per proteggere un bambino. Spesso limitato dalla sua sottigliezza e dalla suspense fuori luogo, il film fatica a superare la sua incapacità di impegnarsi nel genere. Di conseguenza, sembra deludente nonostante la sceneggiatura sia piena di promesse. Birth/Rebirth contiene performance meravigliose da Ireland e Reyes. Ma il debutto alla regia di Moss ha bisogno di qualcosa di più delle straordinarie esibizioni per lasciare un’impressione duratura.

Birth/Rebirth è stato presentato in anteprima al Sundance Film Festival del 2023 il 19 gennaio. Il film dura 98 minuti e non è ancora stato valutato.

Ultime News

Seth Rogen condivide i suoi pensieri schietti su un revival di Freaks & Geeks

Seth Rogen ha una risposta schietta per coloro che sperano ancora in un revival di Freaks and Geeks....

Five Nights At Freddy’s Movie finalmente iniziano le riprese con la prima immagine dei BTS

Le riprese del film Five Nights at Freddy sono finalmente iniziate dopo un lungo periodo di limbo di...

Paddington 3 riceve un aggiornamento scoraggiante da Ben Whishaw

Paddington 3 riceve un aggiornamento molto deludente da Ben Whishaw, che dà la voce all'orso amante della marmellata....

Il creatore di Last Of Us ha avuto una reazione sorprendentemente emotiva ai veri clicker

Il co-creatore di The Last of Us della HBO, Neil Druckmann, ricorda la sua reazione emotiva nel vedere...

Da Non Perdere

I 30 Migliori Film Horror Da Vedere Assolutamente!

I migliori film horror più spaventosi di tutti i...

Come Disattivare Now TV

Vuoi capire come disattivare Now TV? Potresti non aver...

Ultimi Quiz

Quale Personaggio Della Casa Di Carta Sei?

Uno dei punti di forza delle serie come La Casa di Carta è che mettono insieme un gruppo di...

Che Personaggio Di Stranger Things Sei?

Che Personaggio Di Stranger Things Sei? Sei stato anche tu uno di quelli che, guardando il primissimo episodio di...

Potrebbe anche interessarti...
Articoli selezionati per te