Asiatica Film Mediale

Resident Evil Show cracca la Top 10 di Netflix in 92 paesi

Resident Evil Show cracca la Top 10 di Netflix in 92 paesi
Debora

Di Debora

19 Luglio 2022, 22:06


Nonostante la divisione tra i fan del franchise, il nuovo show di Resident Evil è entrato nella Top 10 di Netflix in 92 paesi. Sviluppata dall’ex di Supernatural Andrew Dabb, la serie segna il secondo adattamento televisivo del franchise di videogiochi di Capcom dopo il progetto del collega Netflix Resident Evil: Infinite Darkness, che è stato creato e prodotto direttamente dall’editore. Constantin Film, che detiene i diritti di tutti gli adattamenti live-action della proprietà, ha contribuito a produrre Resident Evil con Netflix e Amalgamated Nonsense.

Resident Evil è incentrato su Jade e Billie, sorelle adolescenti per metà gemelle che si trasferiscono con il padre, il dottor Albert Wesker, a New Raccoon City, di recente costruzione, ora quartier generale della Umbrella Corporation e dove Wesker continua i suoi oscuri esperimenti. La serie riprende anche 14 anni nel futuro in cui Jade, cresciuta e perseguitata dal suo passato, combatte per cercare di fermare l’epidemia di T-virus che ha decimato la popolazione mondiale, lasciando in vita poco più di 300 milioni di persone in tutto il mondo. Lance Reddick guida il cast di Resident Evil nei panni di Albert Wesker insieme a Ella Balinska nei panni dell’adulta Jade, Tamara Smart nel ruolo dell’adolescente Jade, Adeline Rudolph nel ruolo dell’adulto Billie, Siena Agudong nel ruolo dell’adolescente Billie e Paola Núñez nel ruolo della proprietaria dell’Umbrella Evelyn Marcus.

Dopo la premiere dello show sulla piattaforma di streaming, Netflix ha rivelato quanto sia andato bene lo show di Resident Evil nel suo weekend di apertura. L’adattamento del franchise di videogiochi Capcom ha registrato oltre 72 milioni di ore di visualizzazione, posizionandolo al secondo posto nella sua lista dei primi 10 in 92 paesi. Resident Evil ha perso il primo posto a favore della stagione 4 di Stranger Things, che ha tenuto duro con oltre 102 milioni di ore visualizzate lo scorso fine settimana.

Anche se un nuovo spettacolo che registra un grande numero di spettatori in genere non è una sorpresa quando si tratta di Netflix, il fatto che Resident Evil non solo abbia superato la Top 10 di Netflix, ma sia anche arrivato al numero 2 nel suo weekend di apertura potrebbe sorprendere alcuni . Mentre i critici sono stati più favorevoli alla serie rispetto ai film di Resident Evil, i fan del franchise di videogiochi sono stati apertamente sprezzanti riguardo all’ultimo tentativo di adattare il materiale originale, con alcuni che lo hanno paragonato ai drammi adolescenziali del roster di programmazione di The CW, mentre altri hanno espresso frustrazioni per la spiegazione del ritorno di Albert Wesker dopo la sua morte canonica nei giochi. Questa accoglienza negativa ha visto Resident Evil ottenere uno dei punteggi più bassi del pubblico di Rotten Tomatoes nella storia del sito, ottenendo un triste indice di approvazione del 25%.

Nonostante questo contraccolpo, coloro che hanno apprezzato lo spettacolo Resident Evil potrebbero essere incoraggiati a sentire che ha superato la Top 10 di Netflix nel suo weekend di apertura. La serie si è conclusa con una sorta di cliffhanger con una serie di fili della trama lasciati da esplorare nelle stagioni future, incluso l’arrivo dell’iconico personaggio dei videogiochi Ada Wong, e se la serie dovesse rimanere forte nel numero di spettatori nelle prossime due settimane, Netflix potrebbe sentirsi abbastanza sicuro di sé per dare il via libera alla stagione 2. Per coloro che sono desiderosi di aiutare ad aumentare le possibilità dello show, Resident Evil è ora disponibile per lo streaming nella sua interezza su Netflix.

.item-num::after { contenuto: “https://www.asiaticafilmmediale.it/”; }


Potrebbe interessarti

I poster di Yu Yu Hakusho rivelano il cast del live action
I poster di Yu Yu Hakusho rivelano il cast del live action

I nuovi poster dello spettacolo live-action di Yu Yu Hakusho offrono un primo sguardo ai personaggi principali. Dopo Cowboy Bepop e One Piece, la serie manga di successo degli anni ’90 di Yoshihiro Togashi è l’ultima che Netflix sta adattando per uno show televisivo live-action. La nuova serie segue la stessa storia del materiale originale, […]

Perché HBO era inizialmente scettico Il Trono di Spade potrebbe essere un franchise
Perché HBO era inizialmente scettico Il Trono di Spade potrebbe essere un franchise

Inizialmente la HBO era scettica sul fatto che Game of Thrones potesse essere un franchise di successo. La popolarissima serie fantasy è andata in onda per la prima volta nel 2011 ed è cresciuta costantemente negli ascolti fino a diventare un vero e proprio fenomeno della cultura pop. Basato sulla serie Le Cronache del Ghiaccio […]