Asiatica Film Mediale

Recluta i dettagli della storia della seconda stagione per Owen di Noah Centineo preso in giro dal creatore

Recluta i dettagli della storia della seconda stagione per Owen di Noah Centineo preso in giro dal creatore
Debora

Di Debora

20 Dicembre 2022, 17:21


Il creatore di The Recruit, Alexi Hawley, anticipa le prospettive di Owen Hendricks. Entrando nel suo primo ruolo da protagonista, Noah Centineo interpreta Owen nel thriller di spionaggio di Netflix The Recruit. Sebbene sia stato presentato correttamente agli spettatori per la prima volta come un avvocato che ha appena iniziato a lavorare per la CIA, Owen si trova presto al centro del pericolo quando l’ex risorsa Max Meladze (Laura Haddock) minaccia di rivelare i segreti della sua relazione con l’agenzia. Arruola Owen per agire come una sorta di intermediario, ma la loro associazione si intensifica al punto in cui entrambe le loro vite sono a rischio.

La serie di otto episodi che vanta Doug Liman di Edge of Tomorrow come regista e produttore esecutivo, fa di tutto per evidenziare che la maggior parte del pericolo in The Recruit è colpa di Owen. Preferisce il rischio, credendo di dover costantemente dimostrare e superare se stesso. In un’intervista esclusiva con ScreenRant, Hawley affronta il fatto che la potenziale seconda puntata dello show affronterà i difetti del protagonista senza perdere gli aspetti che rendono lo show divertente. La citazione di Hawley è inclusa di seguito:

Penso che l’impatto di ciò che ha passato debba essere affrontato. Sta per affrontare delle cose. Era davvero importante per noi come spettacolo che – non è un eroe d’azione. Non prende in mano una pistola fino alla fine. E poi è incredibilmente influenzato da ciò che accade. E quindi dobbiamo portarlo avanti allo stesso tempo. Non vogliamo perdere il divertimento dello spettacolo o del personaggio perché è un ragazzo che corre sempre verso il pericolo. È un ragazzo che salta sempre in profondità per vedere se riesce a uscire. E così anche questo va a buon fine. È solo ora che ha a che fare con una realtà, che è super reale. Quindi la domanda è: lo affronta o lo sopprime?

Owen sarà più maturo nella seconda stagione di The Recruit?

La grande domanda di The Recruit, insieme a quel finale mozzafiato, è come cambierà Owen. Dall’inizio della serie, è chiamato in causa per la sua inesperienza e per il fatto che non sa davvero nulla. A questo, Owen dà sempre la stessa risposta di avere un padre morto e un rapporto apparentemente conflittuale con sua madre. Sarebbe una cosa, ovviamente, se nessuno fosse davvero danneggiato dal comportamento di Owen. Ma ancora e ancora, dalla sua ex ragazza, che prova ancora dei sentimenti per lui, e dai suoi amici solidali, l’originale Netflix richiama il comportamento distruttivo del protagonista.

Gran parte ribolle semplicemente sullo sfondo, mettendosi a fuoco brevemente durante l’ultimo episodio. È una scelta comprensibile, poiché la storia principale si riferisce probabilmente al mistero di Max e al modo in cui Owen uscirà dalla sua ultima situazione. Ma, allontanandosi dal suo lavoro con Lana Condor nella trilogia To All the Boys I’ve Loved Before, Centineo ha la possibilità di interpretare il suo personaggio più complesso. Finora, The Recruit ha solo accennato a quella complessità. Il creatore dello spettacolo conferma che una seconda uscita andrà oltre e più in profondità.

Il miglior uso di Centineo, in ogni caso, non è stato come un eroe imperfetto o una spia furtiva. È l’azione e la commedia che si fondono nei primi due episodi di The Recruit, con Owen che fugge da ogni tipo di minaccia e sopravvive in modo improbabile. Se lo spettacolo potesse attingere a qualcosa di più negli episodi futuri, pur continuando a scavare per il lavoro sui personaggi, la serie potrebbe evolversi in un gioco di spionaggio davvero delizioso.


Potrebbe interessarti

Kate Winslet inverte la sua posizione sul famigerato buco della trama del Titanic
Kate Winslet inverte la sua posizione sul famigerato buco della trama del Titanic

Kate Winslet ha cambiato idea sul fatto che Jack Dawson sarebbe potuto sopravvivere alla fine di Titanic. La Winslet ha interpretato Rose Bukater nel romanzo storico di successo, accanto a Jack di Leonardo DiCaprio. Il film si accumula lentamente fino al suo apice, dove l’enorme nave affonda nel fondo dell’oceano, lasciando i sopravvissuti inorriditi che […]

Star Trek: Picard Showrunner rivela se Enterprise-E è nella stagione 3
Star Trek: Picard Showrunner rivela se Enterprise-E è nella stagione 3

Star Trek: lo showrunner di Picard Terry Matalas si chiede se l’Enterprise-E appaia nella stagione 3. La USS Enterprise ha preso il suo posto come una delle astronavi più iconiche della fantascienza dopo aver debuttato in Star Trek: The Original Series negli anni ’60. Nel corso degli anni da allora, molte altre navi di Star […]