RecensioniRecensione Sharp Stick: la performance stellare di Froseth salva...

Recensione Sharp Stick: la performance stellare di Froseth salva la sceneggiatura goffa di Dunham

-


Al culmine della pandemia globale, le quarantene e la solitudine si sono diffuse per molti artisti che lavorano a Hollywood. Lo stesso isolamento ha dato alla sceneggiatrice e regista Lena Dunham la riflessione di cui aveva bisogno per creare il suo ultimo lungometraggio, Sharp Stick, dopo una pausa di 11 anni. Tornata sul grande schermo per prestare la sua voce al femminismo per quanto riguarda la liberazione sessuale e la crescita emotiva ancora una volta, l’ultimo film di Dunham attinge ai desideri femminili in una cornice priva di giudizi. Eppure qualcosa trattiene la narrazione dalla grandezza. Sharp Stick è affascinante grazie alle ottime interpretazioni, ma la sceneggiatura sbilenca non raggiunge il suo pieno potenziale.

Kristine Froseth interpreta Sarah Jo, un’ingenua 26enne che vive con la madre Marilyn (Jennifer Jason Leigh) e la sorella Treina (Taylour Paige). Desiderando essere vista e stanca della sua routine banale, Sarah Jo inizia una relazione con il suo anziano datore di lavoro Josh (Jon Bernthal). Ma quando le cose si evolvono da semplici e comode a complicate e tossiche, Sarah Jo deve decidere da sola cosa significa essere sessualmente libera e indipendente. Dovrà solo sperimentare perdita, confusione e crepacuore nel processo.

Il film di Lena Dunham inizia come un’affascinante valutazione della scoperta di sé e dell’apprezzamento del proprio corpo. Tuttavia, nel tempo si evolve in una narrativa scritta in modo sottile che non ha del tutto senso e non è all’altezza del suo potenziale. Attraverso Sarah Jo, Dunham predica il risveglio sessuale e impara a sentirsi a proprio agio nella propria pelle senza giudizio. Tuttavia, il modo in cui inquadra questi concetti è problematico. Per prima cosa, Sarah Jo viene a conoscenza dei suoi bisogni sessuali a seguito di una relazione. Ma per una scrittrice che storicamente ha predicato sul femminismo, il più delle volte attraverso l’umorismo, in che modo Dunham si aspetta che gli spettatori lascino tutti i giudizi alle spalle quando il suo personaggio principale inizia la relazione e rovina il sostentamento e la famiglia di un’altra donna nel processo? Non importa l’improvviso e inesplorato anticipo che ha portato alla decisione, ma non è di buon auspicio inquadrare una storia su un comportamento controverso come positiva.

Ovviamente i problemi non finiscono qui. Il modo in cui Sarah Jo cerca la convalida e la liberazione sessuale è sempre attraverso gli uomini. Concettualmente, questo avrebbe senso per qualsiasi donna eterosessuale alla ricerca di esperienze nuove ed eccitanti. Ma Dunham ha anche una grande richiesta dal suo pubblico. Si aspetta che gli spettatori credano che il personaggio sia rachitico ed estremamente ignorante su tutto ciò che riguarda il sesso. Ma in Sharp Stick, Sarah Jo ha un sistema di supporto in sua madre e sua sorella, due donne che sono più che disposte ad avere queste conversazioni, al punto che spesso entrano in conversazione in un attimo. Tuttavia, Sarah Jo non ne parla affatto con loro. È un elemento conveniente per la sceneggiatura che porta solo a momenti confusi e incredibili e, sfortunatamente, accadono spesso.

Kristine Froseth e Jon Bernthal in Sharp Stick

Quando Sharp Stick non sta sprofondando in un mare infinito di confusione, le prestazioni stellari del cast mantengono a galla questa caratteristica narrativamente sottile. Froseth svetta nei panni dell’innocente Sarah Jo con fascino e una precisione estremamente delicata. È commovente e interessante in tutti i momenti giusti. Come previsto, Paige è una ladra di scene e mette in scena uno spettacolo abbastanza grandioso da superare i limiti della sottile storia e crescita del suo personaggio. Infine, Bernthal offre un’ottima performance che può attirare gli spettatori solo sugli intrighi. Il suo personaggio non è complesso, ma Bernthal ha la capacità di svelare un ruolo e affascinare il pubblico solo per il modo in cui interagisce con i suoi compagni di scena.

Il ritorno di Dunham al cinema è controverso e sicuramente dividerà il pubblico. È esattamente quello che ci si aspetterebbe da una storia dello sceneggiatore-regista. Sharp Stick si sente sperimentale senza una vera visione dietro il viaggio di Sarah Jo nell’usare il sesso per superare i suoi disagi con il proprio corpo. Eppure, da qualche parte qui dentro c’era un grande film. Sfortunatamente, i messaggi chiave sulla liberazione sessuale senza giudizio si perdono nella traduzione dietro una sceneggiatura che fallisce nei suoi personaggi. E tutto ciò di cui Dunham spera di convincere il pubblico è già stato ottenuto in modi migliori. Fortunatamente, il cast meraviglioso allevia ogni dubbio sulla loro capacità di prendere una sceneggiatura irregolare come questa e la trasformano in un’esperienza di visione decente anche se non raggiunge il suo pieno potenziale.

Sharp Stick esce nelle sale venerdì 29 luglio. Il film dura 83 minuti ed è classificato R per il forte contenuto sessuale, alcuni nudi, il linguaggio e l’uso di droghe.

.item-num::after { contenuto: “https://www.asiaticafilmmediale.it/”; }

La nostra valutazione:

2 su 5 (Ok)

Ultime News

Ginny & Georgia Suggerimenti per l’aggiornamento della stagione 2 Lo spettacolo Netflix si sta avvicinando al ritorno

La data di uscita della seconda stagione di Ginny & Georgia sembra essere sempre più vicina. La...

Edens Zero presenterà in anteprima la sua seconda stagione nel 2023

Sul sito ufficiale dell'adattamento anime del manga scritto e disegnato da Hiro Mashima, Eden Zeroè stata pubblicata una...

Better Call Saul Finale Shot Finale alternativo per Kim

Il finale della serie Better Call Saul ha filmato una scena finale leggermente diversa per Kim Wexler e...

Tensei Shitara Slime Datta Ken sorprende con un nuovo trailer del suo film

Sul sito ufficiale per l'adattamento anime delle light novel Tensei Shitara Slime Datta Ken (Quella volta che mi...

Da Non Perdere

I 30 Migliori Film Horror Da Vedere Assolutamente!

I migliori film horror più spaventosi di tutti i...

Come Disattivare Now TV

Vuoi capire come disattivare Now TV? Potresti non aver...

Ultimi Quiz

Quale Personaggio Della Casa Di Carta Sei?

Uno dei punti di forza delle serie come La Casa di Carta è che mettono insieme un gruppo di...

Che Personaggio Di Stranger Things Sei?

Che Personaggio Di Stranger Things Sei? Sei stato anche tu uno di quelli che, guardando il primissimo episodio di...

Potrebbe anche interessarti...
Articoli selezionati per te