Asiatica Film Mediale

Recensione Qualcuno che conoscevo: un trio vincente conduce una commedia romantica rinfrescante

Recensione Qualcuno che conoscevo: un trio vincente conduce una commedia romantica rinfrescante
Marco

Di Marco

09 Febbraio 2023, 18:08


L’impostazione di base del nuovo film di Dave Franco come regista, Somebody I Used to Know, è familiare. Chiunque abbia immerso le dita dei piedi nel genere della commedia romantica, o abbia anche guardato uno o due film di Hallmark, seguirà immediatamente i ritmi familiari di una donna motivata professionalmente che torna nella sua città natale e si riunisce con il suo ex, quello che è scappato. Tuttavia, Somebody I Used to Know non è proprio una commedia romantica, anche se il romanticismo è nell’aria e c’è molto umorismo imbarazzante. Invece Franco, che ha anche scritto la sceneggiatura insieme alla protagonista Alison Brie, ha creato qualcosa di più sovversivo del tradizionale. Qualcuno che conoscevo è una versione rinfrescante dei classici tropi delle commedie romantiche che, pur soffrendo di un inizio lento, rappresenta un viaggio gratificante.

L’aspirante documentarista Ally (Brie) subisce un duro colpo quando il reality show da lei prodotto viene bruscamente cancellato dalla rete. Bloccata di fronte a un intenso blocco creativo mentre riflette sulla sua prossima mossa, Ally decide di tornare nella città natale da cui è fuggita molto tempo fa per visitare sua madre (Julie Hagerty). A poche ore dal suo arrivo, Ally riallaccia i contatti con il suo affascinante ex Sean (Jay Ellis), che la convince ad aprirsi con una vorticosa notte di buffonate dallo spirito libero. Ally è eccitata all’idea di riprovare con Sean, ma i suoi sogni che sbocciano si interrompono bruscamente quando scopre che non solo Sean è fidanzato, ma è inavvertitamente inciampata nel weekend del suo matrimonio. Ally inizialmente si avvicina al fine settimana con l’intenzione di riconquistare Sean, ma mentre conosce la sua fidanzata, Cassidy (Kiersey Clemons), si chiede se è davvero di Sean ciò di cui ha bisogno, o la persona che era.

Kiersey Clemons e Alison Brie in Qualcuno che conoscevo

Qualcuno che conoscevo inizia lentamente mentre Franco stabilisce la situazione bloccata di Ally. Ci sono un paio di casi di commedie taglienti all’inizio, come uno sfortunato incidente che coinvolge Ally, il suo gatto, e ha detto che i fluidi corporei del gatto su un aereo. Il film prende un ritmo tranquillo al ritorno di Ally a casa, e Brie ed Ellis hanno una vera chimica che rende la riunione iniziale di Ally e Sean piacevole da guardare. Tuttavia, è solo quando Cassidy entra in scena che Somebody I Used to Know diventa un orologio più avvincente. Ally è invitata ai festeggiamenti del matrimonio dalla madre di Sean, Joanne (Olga Merediz), e mentre Cassidy è educatamente geniale riguardo alla sua presenza, è chiaro che la futura sposa non ignora le intenzioni di Ally. Qualcuno che conoscevo si prepara a rintracciare i tentativi di Ally di insinuarsi nel cuore di Sean – il che potrebbe non essere un’impresa così difficile – ma prende una svolta più unica quando Cassidy e Ally si siedono l’una con l’altra e parlano.

Mentre altre commedie romantiche o drammi romantici potrebbero mantenere la figura di Cassidy più oscurata in modo che il pubblico possa tifare fermamente per la protagonista, la sceneggiatura di Franco e Brie consente al personaggio di Clemons di diventare la sua donna completamente formata. Questo cambia considerevolmente le dinamiche di Qualcuno che conoscevo visto che Ally si ritrova a passare ancora più tempo con Cassidy che con Sean. Il film non evita del tutto la prevedibilità; uno dei tentativi più disperati di Ally di dividere la coppia può essere facilmente intuito dopo un commento casuale sui genitori di Cassidy. Tuttavia, ciò che rende la storia così rinfrescante è il modo in cui tratta sia Ally che Cassidy, e come tratta alcuni tropi convenzionali. C’è un intero sottogenere di commedie romantiche in cui una donna laboriosa della città torna a casa e si riconnette con una vecchia fiamma mentre si rende conto che la sua carriera le sta effettivamente impedendo la vera felicità. L’arco di Ally, mentre si avvicina brevemente a quel sentiero logoro, non va proprio in quel modo, dando invece al personaggio molte più sfumature.

Jay Ellis e Alison Brie in Qualcuno che conoscevo

Qualcuno che conoscevo è anche molto aiutato dal suo trio vincente. Nelle mani di un altro interprete, Ally potrebbe essere un personaggio infinitamente frustrante che non suscita molta simpatia. Con Brie, però, diventa una persona su cui è facile investire nonostante tutti i suoi difetti. C’è un certo fascino nelle sue azioni che, anche quando forse desidera che fallisca, le impedisce di virare in un territorio decisamente dispettoso. Sean di Ellis potrebbe non fare tanto esame di coscienza sullo schermo quanto le donne, lasciando il suo personaggio un po ‘sotto-servito, ma l’attore di Top Gun: Maverick infonde calore e carisma al futuro sposo confuso. Infine, Clemons brilla assolutamente nei panni di Cassidy, un personaggio con più agenzia e profondità di quanto la sua posizione all’interno della narrazione potrebbe suggerire. Anche al di là di questi tre, Somebody I Used to Know è pieno di solidi attori di supporto, in particolare Danny Pudi, compagno di community di Brie, nel ruolo del migliore amico di Sean.

Anche se forse non è abbastanza divertente da meritare davvero l’aspetto “com” della designazione della commedia romantica, Qualcuno che conoscevo è una degna aggiunta al crescente canone dei film romantici in streaming. La sua consapevolezza di tropi frustranti e spesso usati gli consente di forgiare il proprio percorso con una sfilza di personaggi realistici. Coloro che cercano la tipica narrativa degna di svenimento potrebbero essere lasciati un po ‘freddi dalle deviazioni che la trama prende, ma c’è ancora molto da amare qui.

Qualcuno che conoscevo inizia lo streaming venerdì 10 febbraio su Prime Video. È lungo 106 minuti ed è classificato R per contenuti sessuali, nudità grafica, linguaggio in tutto e breve uso di droghe.


Potrebbe interessarti

Chiudi Recensione: un’indimenticabile meditazione sull’amicizia e l’infanzia
Chiudi Recensione: un’indimenticabile meditazione sull’amicizia e l’infanzia

Sotto il sole dell’estate belga, Léo (Eden Dambrine) e Rémi (Gustav De Waele) condividono un’amicizia tanto intima quanto innocente. Questa innocenza viene interrotta e Close è la storia di quella rottura. Quando forze esterne si fanno strada in una relazione in cui non hanno posto, alterandola per sempre, come fanno due giovani ragazzi che imparano […]

At Midnight Review: una dolce commedia romantica che non va oltre il livello superficiale
At Midnight Review: una dolce commedia romantica che non va oltre il livello superficiale

In gran parte grazie allo streaming, le commedie romantiche sono tornate in auge negli ultimi anni. È una mossa che è stata accolta con favore da molti, anche se come ogni genere amato, non tutte le offerte sono della stessa qualità. L’ultimo originale di Paramount+, At Midnight, arriva al tavolo con una dolce premessa sciropposa […]