RecensioniRecensione pulita: Broody Arthouse di Adrien Brody John Wick...

Recensione pulita: Broody Arthouse di Adrien Brody John Wick manca il bersaglio

-


Ci sono molte combinazioni di Hollywood: scrittore-regista, attore-regista, musicista-attore e così via. La rara eccezione, tuttavia, è Adrien Brody (The French Dispatch) in Clean. Come attore-compositore-sceneggiatore del film, sta facendo il quasi impossibile indossando tre cappelli e indossandoli bene. Lui e il regista-sceneggiatore Paul Solet (Mars) hanno scritto la sceneggiatura insieme e hanno sicuramente avuto l’idea giusta con Clean, anche se senza la visione per elevarlo a un film davvero guardabile.

Quando Clean (Brody) rinuncia a una vita criminale per un lavoro quotidiano come spazzino, i demoni della sua città natale gli fanno indovinare la decisione di ritirarsi. La sua unica speranza risiede in Dianda (Chandler DuPont), l’amica della figlia ormai morta. Clean tiene d’occhio Dianda e le porta il pranzo a scuola ogni giorno. Il suo intero personaggio è riassunto in un incontro con la nonna di Dianda, Ethel (Michelle Wilson), che ricorda a Clean che non è il padre di Dianda solo perché ha perso il suo. Gli dice anche che è una brava persona, cosa che lui nega categoricamente. Clean ha molta buona volontà nella comunità. Dà da mangiare a un cane in un deposito di rottami, riutilizza ciò che trova lì, lo vende al proprietario di un banco dei pegni interpretato da RZA (The Man With The Iron Fists) e usa quel profitto per comprare vernice e chiodi a buon mercato. È tutto così che può riparare le case abbandonate locali in cui criminali e bambini vivono abitualmente e distruggono. Ma quando uno di quei criminali si spinge troppo oltre con Dianda, il vecchio Clean – anzi, il vero Clean – riappare e il film dà vita a una resa dei conti sanguinosa nel suo atto finale.

Adrien Brody in Pulito

Non è un segreto che il tempo di Brody davanti alla telecamera – tra l’ultima stagione di Successione di HBO Max e la sua vittoria all’Oscar nel 2003 per Il pianista – è stato trascorso nella landa selvaggia di Hollywood. Senza ruoli da protagonista nei film di Wes Anderson, potrebbe essere completamente sfuggito al radar. Quello che si può dire di quel periodo nel purgatorio diretto su DVD (e poi VOD), è che Brody stava lavorando alla sua musica e ha dato i suoi frutti. Il punteggio di Clean è veramente buono. La sua perfetta combinazione di batteria hip-hop e archi d’orchestra lascia da chiedersi se RZA abbia fatto la colonna sonora. La musica nel film è decente, ma impallidisce rispetto alla colonna sonora di Brody, che mette elegantemente in evidenza immagini oscene come un camion della spazzatura che esplode che si imbatte in un McMansion. Nei momenti più tranquilli, Brody abbandona la batteria e le corde per un organo inquietante durante il flashback che mostra esattamente come è morta sua figlia.

Spesso, guardare una star del cinema in qualcosa che ha scritto può essere strabiliante. Questo è solo in parte il caso di Clean. Il film non è imperdonabile nei momenti in cui il gangster irlandese di Glenn Fleshler (Billions) fa una filippica razziale. No, il problema con Clean è il suo impegno, al limite dell’ossessione, scusa il gioco di parole, “ripulire” le strade. Sarebbe facile dire che questo è stato scritto da ragazzi bianchi che volevano realizzare la casa d’arte John Wick nel cofano, ma in realtà suona come un buon film. Clean commette l’errore cruciale di incolpare metà dei problemi della città sulle persone di colore e l’altra metà sui gangster razzisti. Nessuna di quelle persone di colore è scritta come tridimensionale e, ironia della sorte, il figlio di Fleshler, interpretato da Richie Merritt (White Boy Rick), è l’unico criminale con un retroscena di qualche interesse.

Adrien Brody in Pulito

La maggior parte dei problemi con Clean verrà trascurata nell’esperienza visiva totale perché il finale è fedele all’etica del film. A 20 minuti dalla fine, Brody sta segando un fucile e attaccando una bomboletta di protossido di azoto alla canna per trasformarlo essenzialmente in un cannone. Guardare Clean smembrare un sicario dopo l’altro con forza ne vale la pena alla fine. Proprio mentre Clean taglia il suo traguardo omicida, fa la voce fuori campo in un epilogo di un minuto in cui la telecamera tiene la faccia felice di Dianda mentre riflette se l’ha salvata o se lei lo ha salvato. Forse la domanda migliore è questa: Clean funziona come studio sui personaggi indie o come thriller d’azione? Il film è pesante nel suo tentativo di essere sottile e anche la colonna sonora di Brody non può salvare la situazione, ma Clean ha i suoi momenti.

Clean è nelle sale, su richiesta e in digitale dal 28 gennaio. Il film dura 94 minuti e non è valutato.

Date di rilascio chiave Clean (2022)Data di rilascio: 28 gennaio 2022

Ultime News

L’anime Le bizzarre avventure di JoJo: Stone Ocean avrà 38 episodi

il distributore amazzone ha confermato che l'adattamento anime del manga scritto e disegnato da Hirohiko Araki, La bizzarra...

Chainsaw Man batte un record di lettura in MANGA Plus

Avevo precedentemente segnalato che il manga scritto e disegnato da Tatsuki Fujimoto, uomo motosegaera diventato il manga più...

Thor e il dottor Strange perdono al botteghino contro Gotoubun no Hanayome

Le ultime stime pubblicate dal portale giapponese Film Taroi ha confermato che il film del franchise di Gotoubun...

Nuovo anime Yama no Susume: Next Summit rivela il nuovo trailer

Sul sito ufficiale dell'adattamento anime del manga scritto e disegnato da Shiro, Yama no Susume (Incoraggiamento alla scalata),...

Da Non Perdere

I 30 Migliori Film Horror Da Vedere Assolutamente!

I migliori film horror più spaventosi di tutti i...

Come Disattivare Now TV

Vuoi capire come disattivare Now TV? Potresti non aver...

Ultimi Quiz

Quale Personaggio Della Casa Di Carta Sei?

Uno dei punti di forza delle serie come La Casa di Carta è che mettono insieme un gruppo di...

Che Personaggio Di Stranger Things Sei?

Che Personaggio Di Stranger Things Sei? Sei stato anche tu uno di quelli che, guardando il primissimo episodio di...

Potrebbe anche interessarti...
Articoli selezionati per te