RecensioniRecensione più economica secondo la dozzina: il remake moderno...

Recensione più economica secondo la dozzina: il remake moderno della Disney è tiepido e non sincero

-


Cheaper by the Dozen, diretto da Gail Lerner, è l’ultima vittima della macchina del remake. La maggior parte delle persone abbastanza grandi ricorderà la versione del 2003 di questo film con Steve Martin e Bonnie Hunt, che a sua volta era un remake dell’omonimo film del 1950. Questa nuova versione aggiornata reinventa la famiglia Baker come una famiglia mista con ogni possibile scenario familiare inserito per buona misura.

Come rivela la narrazione di apertura, Paul Baker (Zach Braff) e Zoey Baker (Gabrielle Union) si uniscono rispettivamente a tre e due bambini di precedenti relazioni. Insieme, hanno accolto due coppie di gemelli e hanno costruito un negozio di mamme e papà da zero. Paul è uno chef; Zoey ha una laurea in marketing. La famiglia è più che Paul e Zoey, però, dato che hanno una babysitter quasi convivente con l’ex moglie di Paul Kate (Erika Christensen), due cani, e in seguito invitano Seth (Luke Prael), il nipote di Paul, nella loro casa quando ha bisogno di un posto dove stare. L’ex Dom di Zoey (Timon Kyle Durrett) è un famoso atleta che è meno pratico dell’ex di Paul, ma per la maggior parte, Zoey e Paul guidano la nave quando si tratta di crescere tutti i bambini. Proprio come con Cheaper by the Dozen del 2003, il patriarca Baker ha un cambiamento nella sua carriera che lo vede trasferire la famiglia in una casa più grande in un quartiere elegante. Ciò provoca una spaccatura tra Zoey e Paul poiché le loro decisioni commerciali derivano dalle scelte di Paul piuttosto che da loro come fronte unito. I bambini hanno tutti reazioni diverse al trasloco, ma non sono felici, portando una famiglia Baker in crisi.

Sebastian Cote, Andre Robinson, Luke Prael, Aryan Simhadri, Gabrielle Union, Zach Braff, Journee Brown, Kylie Rogers, Caylee Blosenski, Mykal-Michelle Harris e Christian Cote in Cheaper by the Dozen

Gli spettatori che hanno familiarità con il lavoro di Kenya Barris – che ha scritto la sceneggiatura insieme a Jenifer Rice-Genzuk – sapranno che Cheaper by the Dozen sarà ancorato alle dinamiche razziali della famiglia Baker. Zoey ei suoi figli sono neri, Paul ei suoi figli sono bianchi, ad eccezione di Haresh (Aryan Simhadri), il figlio indiano adottivo di Paul e Kate. Questa è una costante nel film e Zoey e Paul parlano candidamente delle loro esperienze individuali. L’ex di Zoe è frustrato da un uomo bianco che cresce i suoi figli neri e, naturalmente, i bambini in questione devono affrontare numerose sfide a causa della loro razza ad un certo punto della loro vita (alcuni lo hanno già fatto). Mentre il modo in cui Barris discute apertamente di queste dinamiche ha avuto successo in passato, i messaggi social di questo remake non sono supportati o completamente esplorati per giustificare un approccio così silenzioso.

Il film in sé è godibile. È un simpatico gioco di famiglia che otterrà qualche risatina dal suo pubblico e poi svanirà rapidamente dalla memoria in seguito. La cosa più evidente è che Cheaper by the Dozen non ha il fascino innegabile della versione del 2003. Il remake moderno manca di sincerità. Insieme a un montaggio instabile, umorismo blando, prospettive indefinite e commenti sociali confusi, rende ancora più difficile argomentare a favore dell’esistenza del remake. Non aiuta il fatto che il film sembri e si senta come una commedia per famiglie della ABC, qualcosa che sarebbe previsto insieme alla serie Black-ish. La recitazione e la scrittura lo supportano poiché Cheaper by the Dozen è una sitcom borderline in un formato lungometraggio. È meno di quello che meritano i temi centrali.

Journee Brown, Kylie Rogers, Aryan Simhadri, Gabrielle Union, Sebastian Cote, Christian Cote, Mykal-Michelle Harris, Leo Abelo Perry in Cheaper by the Dozen

Cheaper by the Dozen sta facendo di più. La famiglia è semplicemente troppo e non si fa abbastanza per farli sentire come un’unità. Oltre alla famiglia che ha figli neri, bambini birazziali e un figlio indiano adottato, c’è Harley (Caylee Blosenski), la figlia di Paul che usa una sedia a rotelle e il cugino Seth che si unisce alla famiglia dopo che sua madre è andata in riabilitazione. Eppure nessuno dei bambini ha una vita interiore e ciò che gli spettatori sanno di loro è a livello della superficie. Tutto ciò che è lontanamente interessante di questi ragazzi viene mostrato attraverso il loro abbigliamento, le loro stanze e battute occasionali. Anche la narrazione di apertura spiega tutto al pubblico. La mancanza dell’interiorità dei bambini riduce l’impatto dei momenti chiave della genitorialità per Zoey e Paul, che devono fare i conti con le loro scelte come genitori e con la loro decisione di trasferirsi in un quartiere in cui i loro figli si sentono indesiderati. In una scena chiave in cui Deja (Journee Brown) affronta i suoi genitori, rivela le esperienze che Cheaper by the Dozen non esplora mai, inclusa la rampa della sedia a rotelle di Harley che è un punto di contesa per i loro vicini. Eppure il pubblico non vede mai questo svolgersi. Seth è forse l’unico personaggio che ha un arco narrativo completo, e questo non dice molto.

Cheaper by the Dozen è un soffice dramma familiare che alla fine non equivale a nulla. Non c’è una vera tensione riguardo a nessuno dei problemi che la famiglia Baker deve affrontare. Con così tanto rimasto inesplorato, c’è da chiedersi se un adattamento in serie sarebbe stato il migliore. Ogni episodio avrebbe potuto essere dedicato a un bambino e qualunque cosa stia attraversando. Alla fine, Cheaper by the Dozen è un tiepido remake reso complicato da scelte creative che cercano di essere diverse senza alcuna rappresentazione significativa o comprensione di cosa significhi essere inclusivi. È fantastico che questa famiglia mista sia così diversificata, ma se non c’è un’integrazione ponderata delle loro storie, rimangono semplicemente vestiti.

Cheaper By The Dozen inizierà lo streaming su Disney+ il 18 marzo. Il film dura 107 minuti ed è classificato come PG per elementi tematici, materiale suggestivo e linguaggio.

Date di rilascio chiave Più economico della dozzina (2022)Data di rilascio: 18 marzo 2022

Ultime News

Il produttore di Spider-Man: Into the Spider-Verse reagisce a Chip ‘N Dale Cameo

Il produttore di Spider-Man: Into the Spider-Verse Phil Lord reagisce all'apparizione cameo del film in Chip 'n Dale:...

La signora Marvel Star spiega i suoi poteri cosmici nel MCU

La star della Marvel Iman Vellani ha brevemente spiegato i poteri cosmici del suo personaggio nel Marvel Cinematic...

La Watch List di Obi-Wan Kenobi di Disney+ include Key Clone Wars Arcs

Una watch list creata da Disney+ per Obi-Wan Kenobi include gli archi chiave di Star Wars: The Clone...

Chris Hemsworth annuncia Thor: Love & Thunder prima dell’uscita del trailer

Chris Hemsworth pubblicizza il secondo trailer ufficiale di Thor: Love and Thunder prima della sua anteprima durante il...

Da Non Perdere

Come Disattivare Now TV

Vuoi capire come disattivare Now TV? Potresti non aver...

45,6 Miliardi Di Won In Euro Quanti Sono? Squid Game Lo Rivela

È ufficiale: la seconda stagione di Squid Game su...

Ultimi Quiz

Quale Personaggio Della Casa Di Carta Sei?

Uno dei punti di forza delle serie come La Casa di Carta è che mettono insieme un gruppo di...

Che Personaggio Di Stranger Things Sei?

Che Personaggio Di Stranger Things Sei? Sei stato anche tu uno di quelli che, guardando il primissimo episodio di...

Potrebbe anche interessarti...
Articoli selezionati per te