RecensioniRecensione di The Hating Game: Romcom addomesticato e poco...

Recensione di The Hating Game: Romcom addomesticato e poco cotto è ancora divertente

-


Il gioco dell’odio ha tutti gli ingredienti giusti di cui si ha bisogno per una storia d’amore piena di vapore. Adattato dal romanzo best-seller di Sally Thorne, The Hating Game suona come se qualcuno si fosse dimenticato di accendere il fuoco. La commedia romantica gioca con due amati tropi di genere: combinare una relazione d’ufficio con quella di una storia d’amore da nemici a amanti. Diretto da Peter Hutchings da una sceneggiatura di Christina Mengert, The Hating Game è una divertente commedia romantica che ha una coppia di personaggi affascinanti in una storia d’amore leggermente cruda e addomesticata da nemici a amanti.

La storia segue Lucy Hutton (Hale) e Joshua Templeman (Stowell), colleghi rivali di una casa editrice chiamata Bexley & Gamin. Lucy è un’impiegata simpatica, simpatica e idealista che crede nel potere della letteratura. Al contrario, Josh è un papero aziendale. Come suggerisce Lucy nella narrazione di apertura, lei e Josh non sono mai andati d’accordo e, a loro volta, hanno trascorso la maggior parte del loro tempo come colleghi in un gioco di odio. Il gioco dell’odio ha alcune parti in movimento: fissazione intensa, Lucy che scherza con la scrivania ordinata e ordinata di Josh, Josh che si distrae quando Lucy applica il suo rossetto rosso brillante e occasionalmente litiga intensamente sulla grammatica di fronte ad altri colleghi.

Lucy Hale in Il gioco dell’odio

Per la maggior parte, il film è molto divertente in gran parte grazie alla sceneggiatura scherzosa e accattivante di Mengert. Hale e Stowell sono dei protagonisti abbastanza piacevoli che si adattano abbastanza bene ai loro rispettivi ruoli. Anche se il film sembra in qualche modo uno spin-off per il personaggio di Hale di Piccole graziose bugiarde a volte, soprattutto considerando che entrambi i personaggi hanno un’affinità con la letteratura e lavorano nell’industria editoriale. Stowell non è poi così lontano dalla pletora di uomini che sono apparsi anche nello show. Un lungometraggio come Il gioco dell’odio non dovrebbe sembrare un episodio esteso di uno show televisivo, eppure è così.

Gran parte di ciò che dovrebbe fare Il gioco dell’odio divertente è la storia d’amore tra nemici e amanti, che è in gran parte affrettata. Diventa rapidamente stantio mentre il film si trasforma in una storia d’amore molto prevedibile, composta da incomprensioni e un finale in cui i protagonisti si baciano inspiegabilmente di fronte a una folla. Gran parte delle battute di Lucy e Josh e del presunto “odio” reciproco non ha molto spazio per respirare, e c’è poco accumulo per il loro primo bacio in ascensore. Il film attraversa la loro relazione prima che arrivi a quel momento cruciale e i pochi momenti di intimità sono troppo lontani e pochi tra loro.

Austin Stowell in Il gioco dell’odio

Sebbene venga prestata una notevole attenzione allo sviluppo della connessione emotiva tra i personaggi, The Hating Game non è abbastanza piccante. Forse questo è semplicemente il caso di essere una rappresentazione accurata del libro (che questo recensore non ha letto), ma la mancanza di passione nel film lascia molto a desiderare. Tuttavia, Hale e Stowell hanno una grande chimica e le loro battute sono molto carine e accattivanti. Gli attori hanno anche un ottimo tempismo comico, anche se l’umorismo generale nella commedia romantica è un po’ carente. Gli attori riescono a strappare qualche risata dal pubblico e faranno credere a tutti che i loro personaggi si uniscono. Hanno anche una grande chimica fisica, ma gran parte del calore del film viene dal protagonista.

Stowell è notevole perché si inclina a interpretare un contemporaneo Mr. Darcy con i suoi affetti incompresi per Lucy che lo rendono un desiderabile protagonista romantico. C’è un motivo per cui gli uomini meditabondi che non riescono a gestire il loro amore per una donna si vendono così bene nel genere romantico. Grazie alla sua esibizione, riesce davvero a dare vita a gran parte della vitalità della coppia. La sceneggiatura di Mengert dà anche a Stowell molto su cui lavorare per dare più significato alla difficile situazione di Josh. Il gioco dell’odio è un film solido nel complesso con una sceneggiatura eccezionale che tiene a galla il film per le sue quasi due ore di autonomia. I personaggi rimangono interessanti per tutto il tempo, con un’attenta considerazione nello sviluppo di una relazione per la quale vale la pena fare il tifo. Il film è molto piacevole e riesce ad avere successo in ciò che molte commedie romantiche spesso non riescono a fare: essere divertente e degno di essere rivisitato.

Il gioco dell’odio si apre in sale selezionate ed è disponibile in VOD venerdì 10 dicembre. Il film dura 103 minuti ed è classificato R per alcuni contenuti e linguaggio sessuali.

Date di uscita principali The Hating Game (2021)Data di uscita: 10 dicembre 2021

Latest news

Multiverse Avengers Team accennato da Doctor Strange 2 Merch

Una maglietta appena scoperta realizzata come merce per il dottor Stange nel Multiverso della follia anticipa l'inclusione di...

Shenmue the Animation Trailer rivela la data della prima

Il primo adattamento anime in assoluto di una serie di videogiochi cult arriverà presto con la premiere di...

Le prime stagioni di Le bizzarre avventure di JoJo finalmente ottengono il doppiaggio

La piattaforma Netflix ha aggiornato il suo catalogo in America Latina, aggiungendo infine i doppiaggi in spagnolo latino...

L’abominio di Roth crea uno scontro perfetto con Hulk (ma con un problema)

La recente presa in giro di Tim Roth dell'apparizione dell'Abominio in She-Hulk crea un potenziale scontro con Bruce...

Il pubblico di Daredevil aumenta notevolmente dopo No Way Home e Occhio di Falco

Daredevil di Netflix sta attualmente vedendo i fan tornare a rivedere la serie sulla scia dell'enorme personaggio rivelato...

Netflix svela in anteprima il doppiaggio di Komi-san wa, Komyushou Desu

La piattaforma Netflix ha rivelato attraverso la sua applicazione mobile un'anteprima del doppiaggio in spagnolo latino dell'adattamento anime...

Must read

You might also likeRELATED
Recommended to you