Asiatica Film Mediale

Recensione di Story Ave: Asante Blackk e Luis Guzmán elevano un dramma commovente [SXSW]

Recensione di Story Ave: Asante Blackk e Luis Guzmán elevano un dramma commovente [SXSW]
Marco

Di Marco

28 Marzo 2023, 21:13


Diretto da Aristotle Torres da una sceneggiatura in collaborazione con Bonsu Thompson, Story Ave è elevato dal rapporto speciale creato tra i suoi personaggi principali. Non racconta una nuova storia, ma nelle abili mani di Torres e Thompson, la narrazione si eleva al di sopra di certe convenzioni e raggiunge il cuore della sua relazione principale. È un dramma commovente e avvincente basato sui personaggi che è rafforzato dal suo cast principale mentre tocca il dolore e i legami che crescono dalla perdita.

Kadir Grayson (Asante Blackk) è un adolescente che sta lottando per la perdita del fratello disabile e la sua morte pesa molto su di lui. Kadir è anche un artista di graffiti che non vede davvero un futuro per sé al di fuori del suo quartiere del Bronx e che, dopo essere scappato di casa, si unisce a una gang di graffiti locale. Ma dopo aver trattenuto il direttore dell’MTA Luis Torres (Luis Guzmán) con una pistola, Luis compra la pistola da Kadir e lo invita a cena. Luis vede che c’è di più in Kadir di quanto sembri, ei due si avvicinano. Kadir ha bisogno di una figura paterna nella sua vita e Luis tratta Kadir come il figlio che ha perso.

I ritmi narrativi di Story Ave sono familiari: un adolescente, bloccato nei confini del suo luogo e della sua situazione, sviluppa una relazione con un mentore/figura paterna nella speranza che alla fine avrà l’opportunità di fare qualcos’altro. Sebbene la storia non sia originale, è l’esecuzione che spicca. Story Ave tratta i suoi personaggi come persone pienamente realizzate, ognuna con le proprie difficoltà. Il Bronx è un personaggio a sé stante e fa sentire vissuto il mondo di Kadir, con il pubblico invitato in questo spazio che lui chiama casa. Fondamentalmente, il film si basa sul fatto che non è la mancanza di talento che gli impedisce di spiccare il volo, ma la mancanza di opportunità. Quando un adolescente cresce in un ambiente in cui sente che semplicemente non ci sono opzioni, il suo futuro è molto più limitato, spesso al luogo e alle circostanze in cui si trova già. Attraverso la relazione tra Kadir e Luis, la speranza cresce nonostante sia inesistente a Primo.

A tal fine, è la dinamica di Kadir e Luis che mantiene il coinvolgimento e tiene a galla la storia. Kadir non ha qualcuno a cui guardare, quindi si aggrappa a Luis perché non è solo una figura paterna, ma qualcuno che offre supporto e crede in lui. Luis è duro con Kadir, ma in modo affettuoso. Allo stesso tempo, a Luis manca anche un figlio, e lo trova in Kadir, inondandolo di tempo e cure di qualità che non può più offrire. La coppia ha i suoi alti e bassi, ostacoli e rabbia che devono superare, ma le loro vite cambiano in meglio semplicemente trovandosi nell’orbita dell’altro. Il film vive e muore anche a causa della loro relazione, ed è notevolmente elevato perché è gestito così bene e con tanta delicatezza.

Asante Blackk è un attore in ascesa (ha recitato l’ultima volta nel film Sundance Landscape with Invisible Hand) e i suoi progetti finora lo hanno reso un talento che vale la pena guardare. Infonde a Kadir un’intensità frustrata che brucia intensamente. Allo stesso tempo, è un adolescente spaventato con emozioni represse – dolore, solitudine, ecc. – che spesso affiorano in superficie in una miriade di modi. Blackk trasmette la gamma dei sentimenti del suo personaggio attraverso espressioni facciali e linguaggio del corpo sfumati, i suoi occhi pieni di sentimento dicono al pubblico tutto ciò che hanno bisogno di sapere su cosa sta succedendo sotto la superficie. Anche Guzmán è eccellente. Espone il senso di stanchezza e dolore di Luis per la perdita, sebbene abbia un esterno duro con un centro morbido. Gli attori fanno un ottimo lavoro recitando l’uno con l’altro e le loro scene insieme sono tra le migliori del film.

Story Ave trova speranza e calore dopo la perdita. Fornisce un’ancora sia per Kadir che per Luis, e l’esecuzione e la cinematografia della storia fanno il resto. Con tutto a posto, Store Ave funziona a livello emotivo, consentendo a questi personaggi completamente realizzati di guidare la nave verso un finale fedele a tutto ciò che è accaduto prima. È un film adorabile e sincero che è anche grintoso, profondo ed evocativo, con interpretazioni eccezionali che fondano la storia in ogni modo possibile.

Story Ave è stato presentato in anteprima al SXSW Film Festival del 2023 l’11 marzo. Il film dura 94 minuti e non è ancora stato valutato.


Potrebbe interessarti

Recensione di The Lost King: Sally Hawkins non può salvare un film biografico noioso con un’attenzione malriposta
Recensione di The Lost King: Sally Hawkins non può salvare un film biografico noioso con un’attenzione malriposta

Mentre attingere a storie vere può creare eccellenti film di finzione, c’è un certo modo di raccontarle che tende a lasciare i critici a stringere i denti, le sue convenzioni associate al termine troppo ampio “biopic”. Questi film sono facilmente accessibili, forse, ma frustrantemente inerti, e spesso vivono o muoiono a causa dell’intrigo intrinseco della […]

Recensione di Murder Mystery 2: Aniston e Sandler guidano un misterioso omicidio poco divertente e noioso
Recensione di Murder Mystery 2: Aniston e Sandler guidano un misterioso omicidio poco divertente e noioso

Murder Mystery è stato rilasciato nel 2019 e, secondo i rapporti di Netflix, è stato un grande successo. Questo ha consolidato il rapporto di Adam Sandler con la società di streaming; in seguito avrebbe firmato un nuovo accordo di sviluppo con loro. Con altri film in arrivo, Netflix punta su due cose, l’innegabile potere da […]