RecensioniRecensione di Parallel Mothers: il dramma spagnolo di Almodóvar...

Recensione di Parallel Mothers: il dramma spagnolo di Almodóvar colpisce tutte le note giuste

-


Parallel Mothers di Pedro Almodóvar esprime magnificamente i beati alti e bassi doloranti della maternità, raccontati delicatamente attraverso la storia di due donne single che fatalmente hanno condiviso una stanza d’ospedale. Il film spagnolo combina magistralmente immagini vivide e tensione emotiva per creare una storia avvincente che evita i soliti cliché, stereotipi e altre insidie ​​del genere. In modo disarmante e imprevedibile, Parallel Mothers è uno sguardo incrollabile e indimenticabile sulla maternità, l’amore e la perdita.

Parallel Mothers ha una premessa semplice, anche se vaga: Janis (Penélope Cruz) e Ana (Milena Smit) provengono da percorsi di vita molto diversi, ma legano la loro esperienza condivisa di iniziare il travaglio come madri single. Janis è l’obiettivo principale e affronta sfide insolite come nuova madre. Ciò si complica ulteriormente quando il padre biologico del bambino, Arturo (Israel Elejalde), contesta la presunta paternità del bambino. Ana, che è molto più giovane, ha le sue difficoltà con il suo nuovo ruolo, a causa della sua mancanza di una vita familiare emotivamente stabile. In entrambi i casi, lo stress dell’educazione dei figli non è il problema; piuttosto, queste madri parallele hanno demoni interiori con cui lottare.

Parallel Mothers è un film unicamente femminile. Con l’eccezione di Arturo, tutti i personaggi principali e secondari, almeno quelli che appaiono sullo schermo, sono donne. Gli uomini sono prevalentemente il quinto business dell’interesse principale della trama: le madri e l’esperienza materna. Opportunamente, questo è un film profondamente empatico che evita i conflitti fabbricati per un approccio molto più sfumato alla narrazione. L’impostazione iniziale e le scene di lavoro sono realizzate con gusto, appoggiandosi alle esibizioni piuttosto che creare falsi conflitti con riprese indaffarate o musica culminante. Il risultato è una storia affascinante che sembra completamente credibile pur rimanendo imprevedibile ed emozionante.

Penélope Cruz è il cuore e l’anima di Parallel Mothers. Cruz è un collaboratore frequente di Pedro Almodóvar e la loro familiarità mostra: il regista cattura perfettamente ogni gesto sottile, sguardo e respiro. Cruz risplende come una madre appena nata, ma nel tempo ha l’aspetto cinereo ed esausto di un genitore single che lotta per tenere il passo con le infinite, e profondamente stancanti, responsabilità della genitorialità. Milena Smit offre una controparte soddisfacente a Cruz, dimostrando la propria profondità come attrice. La 25enne ha un ruolo minore nella narrativa generale, ma lascia un grande impatto, dimostrando di essere una stella nascente a cui prestare attenzione. La chimica tra i due crepita; il fatto che Smit possa condividere così facilmente una scena con un’attrice così acclamata dalla critica senza essere oscurato è un’impresa impressionante.

Parallel Mothers è stato scritto da Almodóvar, che racconta sapientemente la storia attraverso la sua regia premurosa e precisa. Si prende cura di ogni scatto, riempiendo l’inquadratura con colori, trame e motivi vividi. Ogni colpo serve a uno scopo. I sentimenti e le esperienze dei personaggi sono sapientemente comunicati attraverso momenti sottili: come stanno in piedi, la distanza tra i personaggi, anche il modo in cui la luce cade sui loro volti, ogni immagine è un microcosmo per la vita interiore dei personaggi. È meravigliosamente evocativo dall’inizio alla fine. Si potrebbe guardare senza audio, senza sottotitoli ed essere comunque completamente assorbiti dalla storia. Questo non vuol dire che la scrittura stessa sia carente, piuttosto, la scrittura corrisponde alla cinematografia in termini di competenza. Ci sono molti fili che si intrecciano gradualmente nella storia generale, con ogni rivelazione, non importa quanto scioccante, impostata in precedenza, il tutto sfidando costantemente le aspettative del pubblico. È un approccio difficile alla scrittura di film, ma Almodóvar ce la fa.

Dove Parallel Mothers si distingue, tuttavia, sono i suoi temi, che elevano il film oltre l’essere solo una storia buona o divertente. Mentre apparentemente il film parla della maternità, a un livello più profondo, parla di storia, destino e eredità condivisi. La relazione di Janis con Arturo inizia perché ha bisogno del suo aiuto per risolvere una questione del passato della sua famiglia. Ana e Janis si incrociano ripetutamente, completamente per caso, ma finiscono per essere intrinsecamente aggrovigliate insieme, essendosi legate per una tragedia condivisa. Mentre molti altri film offrono risoluzioni finite e chiare, Parallel Mothers rifiuta questa nozione, invece, sostenendo che gli eventi del passato possono definire il nostro futuro in modi imprevedibili. È un messaggio maturo per il pubblico ed è parte di ciò che rende Parallel Mothers un film così unico e affascinante.

Parallel Mothers dura 123 minuti ed è classificato R per una certa sessualità.

.item-num::after { contenuto: “https://www.asiaticafilmmediale.it/”; }

La nostra valutazione:

4 su 5 (eccellente)

Ultime News

Il video di Doctor Strange 2 rivela Clea di Illuminati e Charlize Theron

Il filmato ufficiale di Doctor Strange in the Multiverse of Madness rivela l'introduzione degli Illuminati e della Clea...

Star Wars: Le immagini di Tales of the Jedi rivelano il primo sguardo a Baby Ahsoka Tano

Immagini da Star Wars: I racconti dello Jedi rivela il primo sguardo a Baby Ahsoka Tano. Ahsoka...

Star Wars Exec spiega come Boba Fett Armor ha influenzato i soldati clone

Il vicepresidente della Lucasfilm, Doug Chiang, spiega come l'armatura di Boba Fett abbia influenzato il design di Clone...

Dave Filoni di Star Wars dirigerà gli episodi dello spinoff di Ahsoka

Dave Filoni dirigerà diversi episodi della prossima serie di Star Wars Ahsoka con Rosario Dawson. Filoni è...

Da Non Perdere

Come Disattivare Now TV

Vuoi capire come disattivare Now TV? Potresti non aver...

45,6 Miliardi Di Won In Euro Quanti Sono? Squid Game Lo Rivela

È ufficiale: la seconda stagione di Squid Game su...

Ultimi Quiz

Quale Personaggio Della Casa Di Carta Sei?

Uno dei punti di forza delle serie come La Casa di Carta è che mettono insieme un gruppo di...

Che Personaggio Di Stranger Things Sei?

Che Personaggio Di Stranger Things Sei? Sei stato anche tu uno di quelli che, guardando il primissimo episodio di...

Potrebbe anche interessarti...
Articoli selezionati per te