RecensioniRecensione di mele: il dramma greco è una meditazione...

Recensione di mele: il dramma greco è una meditazione sulla memoria silenziosamente efficace

-


In un momento in cui la memoria e l’identità sembrano indissolubilmente legate ai social media (e alle fotografie con essi), si è costruita una coscienza collettiva attorno all’apparenza esteriore del sé. Apples chiede cosa succede quando l’idea di sé viene cancellata, quando nulla è rimasto e dobbiamo costruire una nuova identità in un’era in cui l’idea stessa di esso potrebbe perdersi all’interno della collettività. Il film greco affronta la memoria e l’identità con una tranquilla riflessione su cosa significhi essere vivi quando quelle cose sono così suscettibili di essere perse. Un efficace ritratto dell’ambiguità accompagnato da una performance da protagonista stellare, la natura contemplativa di Apples nasconde domande sfumate sull’età moderna sotto la sua placida superficie.

Apples segue Aris (Aris Servetalis), un uomo che, all’inizio del film, si sveglia senza alcun ricordo di chi è e nessuna identificazione che gli dia un’idea di chi avrebbe potuto essere. C’è una pandemia che sta investendo il paese (e molto probabilmente il mondo), in cui le persone si addormentano e si svegliano senza ricordi. A volte i loro cari li trovano e decidono di ripristinare una parvenza di identità, ma coloro che non vengono reclamati vengono lasciati alla deriva in un mondo popolato da altri amnesici e pubblicità per una medicina chiamata Memory+. Nel tentativo di ricostruire una sorta di vita, Aris si unisce al programma “Imparare a vivere”, dove gli verrà dato un posto dove vivere e le istruzioni su come, essenzialmente, costruire una nuova identità.

Queste istruzioni si presentano sotto forma di registrazioni che dicono ad Aris di fare qualcosa (quella che può essere considerata un’esperienza di vita per eccellenza) e la documentano tramite una fotocamera Polaroid. Queste esperienze costituiscono una nuova identità per Aris e questi ricordi, documentati in un album, hanno lo scopo di sostituire quelli che ora mancano. È una presunzione interessante, maneggiata con delicatezza e cura. Aris è pronto per qualunque cosa i dottori gli propongano, soprattutto quando si tratta di farlo con Anna (Sofia Georgovassili), una donna che fa anche parte del programma. Insieme, costruiscono una sorta di memoria collettiva, un libro di esperienze condivise (e non condivise) che può prepararli a vivere da soli un giorno.

Aris è infantile nella sua innocenza, un partecipante esitante ma ostinato a queste strane circostanze. Attraverso queste esperienze, Apples pone sottilmente domande sulle cose che compongono chi siamo. Sono queste esperienze prescritte, come il compito in cui ad Aris viene detto di andare in uno strip club e fare una foto con uno dei ballerini, come un robot nelle sue interazioni con la donna? O è nella spontaneità della vita di tutti i giorni, come quando lui e Anna faticano a trovare la propria macchina e per sbaglio fanno scattare l’allarme di un’altra? Aris e Anna scappano dal veicolo con gioia, più felici di come sembravano mentre svolgevano uno dei compiti loro richiesti.

Il più delle volte, Aris è quasi un cifrario; questo sembra intenzionale, come se gli spettatori dovessero imprimersi su di lui, immaginando come sarebbe essere nella sua situazione. Le mele fanno anche dubitare del pubblico sul significato stesso della perdita. Dopotutto, cosa ha davvero perso qualcuno se non riesce nemmeno a ricordare cosa fosse? Questo tipo di perdita ambigua aleggia sul film come una presenza spettrale; non è proprio dolore, ma è qualcosa di incommensurabile. A volte, Aris sembra come se non volesse nemmeno ricordare nulla. La sua passione per le mele inizia all’inizio del film: è una delle prime cose che mangia in ospedale dopo essersi svegliato ed è qualcosa che associa al primo atto di gentilezza mostratogli dopo che il suo compagno di stanza dell’ospedale gliene ha regalato uno. Aris trascorre gran parte del film acquistando abbondanti quantità di mele quando va al negozio. Quando un droghiere alla fine dice ad Aris che le mele sono utili con la memoria, smette di comprarle, passando invece alle arance.

Mele culmina in quello che potrebbe essere il compito più difficile di Aris, culminando con un’ambiguità emotiva che smentisce ciò che i medici non sono attrezzati per vedere: queste esperienze che Aris dovrebbe attraversare non sono ciò che lo rende quello che è. Apples non cerca nemmeno di rispondere a questa domanda e mentre ciò potrebbe far infuriare alcuni spettatori, dare da mangiare a un cucchiaio le risposte a domande senza risposta sarebbe falso e il film lo sa. Invece, lascia l’inconoscibile così com’è, imitando la perdita fantasma che permea il film e lascia lo spettatore commosso da ciò che è accaduto.

Apples uscirà nelle sale il 24 giugno. Il film dura 91 minuti ed è attualmente privo di rating.

.item-num::after { contenuto: “https://www.asiaticafilmmediale.it/”; }

La nostra valutazione:

3,5 su 5 (molto buono)

Ultime News

In che modo Tom Cruise ha influenzato la morte di Mission: La prima squadra di Impossible

Il coinvolgimento di Tom Cruise in Mission: Impossible ha portato a una delle decisioni più scioccanti del film....

Stranger Things Hopper & Joyce Romance era un’idea degli attori

David Harbour dice che la storia d'amore tra Hopper e Joyce in Stranger Things è stata un'idea sua...

La star dei ragazzi non vuole vedere il riscatto di Patria

ATTENZIONE: Spoiler in vista per la stagione 3 di The Boys. Antony Starr, che interpreta Homelander in The Boys,...

Star Trek: Strange New Worlds, l’attore Hemmer tornerà nello show

L'attore Hemmer di Star Trek: Strange New Worlds, Bruce Horak, tornerà nello show in futuro. L'ultima serie...

Da Non Perdere

I 30 Migliori Film Horror Da Vedere Assolutamente!

I migliori film horror più spaventosi di tutti i...

Come Disattivare Now TV

Vuoi capire come disattivare Now TV? Potresti non aver...

Ultimi Quiz

Quale Personaggio Della Casa Di Carta Sei?

Uno dei punti di forza delle serie come La Casa di Carta è che mettono insieme un gruppo di...

Che Personaggio Di Stranger Things Sei?

Che Personaggio Di Stranger Things Sei? Sei stato anche tu uno di quelli che, guardando il primissimo episodio di...

Potrebbe anche interessarti...
Articoli selezionati per te